TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Guerra civile birmana – Violenza in aumento

Donne e bambini sono visibili tra i corpi carbonizzati trovati dopo un attacco ai civili su un’autostrada nello stato di Kayah in Myanmar. A seguito dell’incidente sono scomparsi anche due uomini che lavoravano per Save the Children.

Save the Children ha scritto in una lettera: affermazione Gli è stato anche detto che i due lavoratori erano neogenitori.

Il consiglio militare ha detto Ha scritto in una dichiarazione rilasciata venerdì che i veicoli trovati sul sito non si sono fermati per l’ispezione come ordinato e che alcuni “terroristi” del gruppo hanno aperto il fuoco sui soldati che hanno risposto al fuoco. New York Times.

La dichiarazione non ha commentato i corpi carbonizzati e l’esercito non ha potuto essere contattato per ulteriori commenti.

“È una notizia spaventosa. Siamo scioccati dalla violenza contro i civili e dal nostro personale che sostiene milioni di bambini bisognosi in tutto il Myanmar”, ha dichiarato Inger Acing, presidente di Save the Children, in un comunicato stampa.

salva i bambini, che conta circa 900 dipendenti in Myanmar, annuncia di aver cessato di operare nello stato di Kayah e in diversi altri distretti. Anche le Nazioni Unite chiedono al Myanmar di indagare sui massacri di venerdì.

“Esorto le autorità a condurre immediatamente un’indagine approfondita e trasparente sull’incidente”, ha affermato il segretario generale delle Nazioni Unite Martin Griffiths in una nota.

L’attacco fa parte di una serie di incidenti che hanno scosso il Myanmar da quando un colpo di stato militare di quasi un anno fa ha imprigionato la leader popolare Aung San Suu Kyi. Le Forze di Difesa Nazionale sono state create per combattere l’esercito. Oggi c’è una guerra civile – le proteste quotidiane si sono trasformate in scontri sanguinosi, rapporti guardiano.

READ  Caldo pericoloso per la vita in Oregon, Canada

non protetto Una persona aggredita: più di 1.300 civili uccisi e più di 11.000 arrestati, secondo un’organizzazione locale, scrive Washington Post.

Di recente, secondo il governo ombra del Myanmar (NUG), sono aumentate le notizie inquietanti della giunta che attacca persone indifese in Myanmar nel perseguimento di eserciti di resistenza civile. Il Tatmadaw, come viene chiamato l’esercito in Myanmar, è composto da circa mezzo milione di soldati ed è uno dei più grandi eserciti in Asia. Hanno controllato il Myanmar dall’indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1948.

Il governo di unità nazionale ha accusato il consiglio militare al potere del Paese di usare “tattiche terroristiche estreme” contro i civili. Nel mese di dicembre, secondo NUG, i soldati hanno bruciato vive almeno 11 persone, tra cui cinque bambini, nel distretto di Sagaing.