TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mercati azionari globali in subbuglio: “Ci vuole molto tempo prima che i consumatori inizino a crollare”

Mercoledì è stato vivace alla Borsa di New York e gli investitori ne sono stati contenti La promessa della banca centrale della Fed Per non fare un forte aumento dei tassi di interesse ei tassi di interesse sono aumentati. Ma giovedì è stata un’inversione di tendenza: il Nasdaq ha registrato il calo giornaliero più grande dall’estate del 2020.

Cosa sta succedendo?

Dall’inizio dell’anno abbiamo assistito a movimenti di prezzo piuttosto consistenti e ora vediamo anche molte banche centrali cambiare rotta. Maria Landborn, capo stratega della Danske Bank, afferma di voler cercare di evitare lo stesso errore commesso dalla Fed e di aspettare pensando che l’inflazione fosse fugace.

Maria Landeborn, capo stratega della Danske Bank

Maria Landeborn, capo stratega della Danske Bank

Foto: Alexander Donka

Dice che è come se i mercati stessero lottando su come valutare ciò che accadrà in futuro.

Questo non è da meno per le fluttuazioni rapide e brusche quando si tratta di grandi e piccole aziende in crescita. La loro posta in gioco è aumentata notevolmente durante la pandemia, ma ora vengono rivalutati con la domanda “Può resistere in futuro?

Lo stato del mercato azionario secondo Maria Landeborne in una parola: traballante:

C’è una grande incertezza sulla politica monetaria e sui tassi di interesse. È stato esacerbato dalla guerra in Ucraina che ha colpito i prezzi dell’energia e dei generi alimentari e dal blocco in Cina, che ha portato a difficoltà di consegna per le imprese. Questi sono punti interrogativi sia sulla crescita che sulla redditività.

Il calo di giovedì negli Stati Uniti si è esteso a diversi mercati azionari asiatici venerdì mattina. La borsa di Stoccolma è in calo quasi ogni giorno questa settimana e del 23% dall’inizio dell’anno. Venerdì mattina, il dollaro ha toccato per un po’ le 10 corone svedesi, quasi il 10% in più rispetto a gennaio.

Quindi, come dovrebbe navigare un normale piccolo fornitore?

Come sempre, è tutta una questione di prospettiva del tempo. La maggior parte delle persone risparmia a lungo termine, quindi dovresti anche pensare a lungo termine. È molto facile commettere errori quando si vacilla, e questo vale sia per i professionisti che per i dilettanti. Storicamente, il mercato azionario si è ripreso da tutte le crisi. Lo farai anche tu ora, l’unica domanda è quando.

Maria Landeborne aggiunge:

Molti risparmiatori privati ​​hanno in realtà una scarsa diversificazione del rischio e possono investire molto solo in un fondo tecnologico o in un fondo svedese. Se vedi che i movimenti di prezzo nel tuo portafoglio privato sono maggiori che in borsa, potrebbe essere il momento di spostare i tuoi risparmi mensili in modo che diventino meno specializzati. Aumenta le possibilità di fare un buon ritorno.

cupo nel mercato azionario statunitense.

cupo nel mercato azionario statunitense.

Foto: T.T

Analista finanziario indipendente Peter Malmqvist descrive i mercati azionari traballanti con un “cambiamento gigantesco” nella politica dei tassi di interesse.

Questo vale non da ultimo per la Svezia, dove da molto tempo abbiamo tassi di interesse molto bassi, ma dove tutto è cambiato. Per molto tempo, il tasso di interesse sui titoli di Stato a 10 anni era dello zero per cento, ora è del 2 per cento. E se questo è il livello che devo considerare nei nostri modelli, allora sparpagliato I mercati azionari stanno scendendo.

È un cambiamento straordinario che crea incertezza, ed è il cambiamento che stiamo vedendo ora.

Peter Malmqvist, analista finanziario indipendente

Peter Malmqvist, analista finanziario indipendente

Foto: Fanny Olin Dahl/TT

Abbiamo un’inflazione elevata da un po’ di tempo ormai, ma ora i mercati azionari globali stanno tremando e Peter Malmqvist non ha dubbi sul perché:

La Riksbank ha giudicato male in maniera massiccia affermando che l’inflazione era temporanea. Ora il conflitto in Ucraina è diventato un baratro da attraversare, ma l’inflazione si è già stabilizzata.

Vede una recessione in arrivo?

Non nei prossimi sei mesi – e una delle ragioni è in realtà che gli investimenti frenetici nella difesa stanno aiutando a mantenere le ruote in bilico.

Anche se l’inflazione erode il potere d’acquisto, ci vuole molto tempo prima che i consumatori inizino a crollare. Ma c’è, ovviamente, una controargomentazione contro questo: il raddoppio dei tassi ipotecari può essere complicato.

Peter Malmqvist crede nella persistenza dei mercati azionari in difficoltà in tutto il mondo.

– Forse dovremmo scendere molto di più. È probabile che l’autunno sia molto duro negli Stati Uniti, e poi si diffonde.

Per saperne di più: La borsa di Stoccolma è al livello più basso quest’anno

READ  I premi di offerta stanno accelerando verso nuovi record