TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“La NATO riguarda se vogliamo essere parte di una futura guerra mondiale”

La guerra in Ucraina ha spinto molti a cambiare la loro percezione dell’appartenenza della Svezia alla NATO. Ma sai cosa scegliere? Non sembra così.

L’appartenenza ai media è motivata dalle preoccupazioni per un’invasione della Russia o che la Svezia sarà altrimenti costretta a entrare in guerra con la Russia. Ma la Russia è una piccola economia, più piccola dell’Italia, e in nessun modo può essere paragonata all’ex Unione Sovietica, senza la capacità di fare guerre su larga scala. Si potrebbe, ovviamente, essere preoccupati che la Russia scelga di utilizzare le sue armi nucleari, ma in questo caso l’appartenenza della Svezia alla NATO non è un vantaggio.

No, l’appartenenza alla NATO significa in realtà che siamo dalla parte degli Stati Uniti in una futura terza guerra mondiale tra Stati Uniti e Cina. Quella guerra potrebbe essere stata della Russia, ma sfortunatamente ci sono molti altri modi in cui una tale guerra potrebbe essere iniziata.

Molti strateghi A Washington oggi si crede che una terza guerra mondiale con la Cina sia inevitabile e ci si potrebbe chiedere se la Svezia voglia davvero prendere parte a questa guerra. Se fossimo membri della NATO, saremmo messi a dura prova e forse è quello che vogliamo.

La Cina rappresenta una minaccia molto diversa rispetto alla Russia per l’ordine mondiale liberale creato dagli Stati Uniti dopo la fine della seconda guerra mondiale. La Cina è diventata presto la più grande economia del mondo ed è sulla strada per costruire una formidabile potenza militare e allo stesso tempo una dittatura senza riguardo per i diritti umani e le libertà. In un conflitto tra Stati Uniti e Cina, la Svezia sta chiaramente con gli Stati Uniti, ma siamo disposti a impegnarci in una guerra da parte degli Stati Uniti?

READ  Il nuovo libro sulla politica industriale ha raggiunto oltre 87.000 download in una settimana

Ci siamo distinti dalla seconda guerra mondiale, nonostante le atrocità del nazismo che hanno reso la nostra posizione moralmente discutibile. Forse, per ragioni morali, dovremmo prendere parte attiva a una terza guerra mondiale.

Anche se non ci crediamo Per quanto riguarda la guerra come mezzo di risoluzione dei conflitti, potremmo ancora dover impegnarci in una guerra quando un avversario minaccia un ordine mondiale che non vogliamo perdere. Posso accettare questa argomentazione, ma perché non includerla quando discutiamo dell’adesione alla NATO?