TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mancanza di neve alle Olimpiadi invernali - Climate Trap

Mancanza di neve alle Olimpiadi invernali – Climate Trap

Secondo i dati di World Weather Online, tra gennaio e marzo di quest’anno c’erano solo due centimetri di neve presso il Centro di sci alpino di Yanqing, dove saranno programmate le gare.

I regolatori potrebbero aver bisogno fino a 185 milioni di litri d’acqua per produrre abbastanza neve artificiale – il che preoccupa Carmen de Jong, professore di geografia all’Università di Strasburgo.

Queste montagne non hanno affatto neve. Queste potrebbero essere le Olimpiadi invernali più sostenibili di sempre, ha detto al sito giochi al coperto.

Arriva poco dopo che il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha promesso di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 50 percento entro il 2030 e ha firmato la campagna “Race to Zero” delle Nazioni Unite, che afferma che l’organizzazione non avrà emissioni nette entro il 2050.

Anche la Federazione Internazionale di Sci (Fis) ha annunciato che sta investendo per diventare la prima federazione sportiva internazionale favorevole al clima al mondo. Ciò si ottiene principalmente attraverso progetti che lavorano per conservare la foresta pluviale amazzonica.

“Questa non è solo la nostra missione di buoni cittadini del mondo, ma oggi è anche diventata una condizione necessaria per poter essere uno sport attraente, soprattutto per le nuove generazioni”, ha affermato il presidente svedese di Fi Johan Elias.

Le gare alpine alle Olimpiadi di Pechino inizieranno il 6 febbraio 2022.

READ  Mary Mandelman sulla crisi economica