TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I tassi di interesse variabili sono aumentati dopo l'annuncio della Riksbank

I tassi di interesse variabili sono aumentati dopo l’annuncio della Riksbank

Le banche tendono ancora a rispondere abbastanza rapidamente a un tale aumento in quanto è altamente correlato al tasso variabile, afferma Shuka Orman, economista del risparmio presso SPP Pension Solutions.

Nel caso di Handelsbanken, il tasso di interesse sui prestiti a tre mesi è stato aumentato di 0,5 punti percentuali al 3,19 per cento. Non vi è stato un aumento significativo dei prestiti fissi. Questo è ciò che la maggior parte dei finanziatori si aspetterebbe dai risultati.

– I prestiti fissi hanno iniziato ad aumentare anche prima, perché sono più influenzati dalle aspettative di inflazione, dice Shuka Orman a SVT.

fattori di base

Il mercato si sta adeguando ai tassi ipotecari a lungo termine che sono regolati da più fattori rispetto alle decisioni delle banche centrali nazionali, spiega l’analista SEB Johan Gavus.

“Hai, per così dire, un quadro dei tassi di interesse a lungo termine e del loro reale adeguamento, che sono più soggetti a ciò che sta accadendo a livello globale, ad esempio ciò che sta accadendo negli Stati Uniti e nei mercati azionari, e se penso che l’economia migliorerà”.

I prestiti ipotecari stanno diventando sempre più popolari

Alla fine dello scorso anno, la percentuale di prestiti con tassi di interesse variabili è scesa dal 70 al 46 per cento, secondo i dati di Statistics Sweden. A quel tempo, i tassi ipotecari erano a quelli che Statistics Sweden chiama “livelli storicamente bassi”, dando ai mutuatari l’opportunità di vincolare i loro prestiti a un livello migliore rispetto a prima.

E secondo il deprivation fork, ci sono pro e contro con i tassi di interesse fissi.

– Paghi un premio di rischio, paghi la garanzia. Il vantaggio è poter sapere esattamente quanto stai pagando al mese. Lo svantaggio è che molti prestiti fissi sono difficili da portare con te se vuoi o hai bisogno di un cambio casa, dice.

READ  Apple prende in giro il fulmine - iPhone ottiene USB-C

nella peggiore delle ipotesi

Shuka Orman ritiene che i rischi di tassi di interesse alle stelle siano praticamente inesistenti e non si aspetta una ripetizione degli anni ’90.

Non finiremo mai più con una doppia cifra, abbiamo una politica monetaria completamente diversa, anche se non dovresti mai e poi mai dirlo.

Anche Johan Gavus di SEB non sta esprimendo grandi preoccupazioni.

La Riksbank afferma che il tasso di interesse sarà intorno al 2% alla fine di quest’anno. Dice che il caso peggiore ovviamente sarebbe molto di più, ma non credo che dovresti essere troppo preoccupato.

Ci vuole molto per peggiorare.