TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

EC 2021 • Il dilemma offensivo di Jan Andersson: “Devi evitare”

Una leggera brezza soffia tra le betulle dell’Accademia Gothia. Lascia un fruscio mentre Janne Andersson guarda il campo di allenamento.

Come dovrebbe giocare la Svezia? I pensieri del capitano della lega erano diretti altrove. È mercoledì, mancano cinque giorni alla partita con la Spagna, la nazionale si sta allenando in due gironi. Dejan Kulusevsky è rimasto a Stoccolma dopo essere risultato positivo al coronavirus. I suoi colleghi ebbero appena il tempo di venire a Göteborg prima che Matthias Svanberg facesse lo stesso.

Qui corrono 23 giocatori. Pontus Jansson si è svegliato, ma era altrettanto passivo dei suoi compagni di squadra.

Jan Anderson pensa durante una sessione di allenamento a Göteborg.

immagine: Joel Marklund/Buildberon

Un gruppo di bambini si stava dirigendo verso una piccola collina dietro un angolo del parco giochi. Gridano ad Alexander Isaac la maggior parte del tempo.

Molti occhi sono puntati su di lui dopo aver segnato gol in Spagna, e c’è molto da suggerire che farà parte dell’11 titolare svedese tra pochi giorni.

O Jan Anderson ha altri piani?

A marzo, Isaac ha iniziato entrambe le qualificazioni ai Mondiali contro Georgia e Kosovo con Zlatan Ibrahimovic. Quando la Svezia si è riunita contro l’Armenia, ha avuto una possibilità con Dejan Kulusevsky, ma entrambi i giocatori con cui Andersen aveva dato l’impressione di voler accoppiare il 21enne sono scomparsi dalla rosa per affrontare la Spagna.

L’incertezza che circonda la linea offensiva svedese continua a vivere lungo la strada. Va avanti da molto tempo.

***

novembre 2019.

Di secondo in secondo, gli spalti a Bucarest tacciono. Emil Forsberg ha tirato i pantaloni sulla sua parte esterna della schiena con un leggero cambio di tempo e ha inviato un palo di un millimetro che Marcus Berg ha diviso in porta.

La Svezia è ancora impressionante. Un attimo dopo, costruiscono un attacco galleggiante che termina con Berg che mette in posizione neutrale il collega attaccante Robin Quaison. La finitura è al sicuro dalla pietra.

Berg a Quaison, contro la Spagna in autunno Da Quaison a Berg. È una scena che inizia a diffondersi.

Quaison festeggia il gol contro la Romania.

immagine: Joel Marklund/Buildberon

Robin Quayson, che è stato reintrodotto in nazionale in occasione di un allenamento in trasferta contro l’Austria nel novembre 2018, è diventato un marcatore affidabile, capace di lavoro e intensità nel suo gioco giornalistico. Durante i playoff, ha segnato quattro gol. Oltre al punto di gioco naturale della squadra, Berg, che ha iniziato lui stesso a segnare il gol da titolare, sembra essere stato un giocatore chiave quando la Svezia ha portato a casa il biglietto per l’Europeo.

READ  Larson sull'incendio dell'auto: "Le mie ragazze non si sono fatte male"

La coppia d’attacco svedese nelle qualificazioni all’Europeo

Svezia-Romania 2-1: Montagne e Quaison (1 gol)

Norvegia-Svezia 3-3: Montagne e Quaison (1 gol)

Svezia – Malta 3-0: montagne e Quayson (1 gol)

Spagna-Svezia 3-0: Montagne e Queisun

Isole Faroe – Svezia 0-4: Berg e Isak (2 gol)

Svezia-Norvegia 1-1: Koesson e Isak

Malta-Svezia 0-4: Montagne e Quaison

Svezia-Spagna 1-1: Berg (1 gol) e Quaison

Romania-Svezia 0-2: Berg (1 gol) e Quaison (1 gol)

Svezia – Isole Faroe 3-0: Anderson (1 gol) e Isak.

Dietro al super talento c’è Alexander Isaacs, autore di una doppietta alle Isole Faroe quando giocava al fianco di Berg a settembre, e poi anche tra Sebastian Anderson, John Gedetti e Isaac Kese Thelin.

Ma il piano di gioco verrà ridisegnato presto.

Allenamento nella Società delle Nazioni

Solo l’autunno successivo, sei mesi dopo gli effetti paralizzanti della pandemia, la Svezia tornerà a giocare a calcio internazionale.

Sono successe molte cose. Marcus Berg è cresciuto. Dejan Kulusevsky è stato venduto alla Juventus. Alexander Isak fa passi da gigante in Spagna, Jordan Larsson ottiene una vera svolta allo Spartak Mosca, Robin Quayson sta attraversando un periodo difficile a Mainz e a novembre, Zlatan Ibrahimovic ha improvvisamente aperto per le partite della nazionale.

Per Janne Andersson, la situazione sta cambiando. Quando si reca con la Nazionale al Mondiale 2018, lo fa senza alternative. Berg e Ola Toivonen potrebbero davvero essere al top. Ora ha una situazione completamente diversa.

Durante l’autunno, ha fatto esperimenti con un’eccezione: Marcus Berg inizia sempre.

La coppia d’attacco svedese nella Nations League

Svezia – Francia 0-1: Montagne e Quaison.

Svezia-Portogallo 0-2: Berg e Isak.

Croazia-Svezia 2-1: Berg (1 gol) e Isak.

Svezia-Croazia 2-1: Berg e Kolosiewski (1 gol).

Portogallo-Svezia 3-0: Montagne e Quison.

Francia-Svezia 4-2: Berg e Kolosevsky.

Allo stesso tempo, i risultati della Svezia sono contrari, non fanno davvero clic e perdono difensivamente.

Quando arriva la primavera e ci sono le qualificazioni ai Mondiali contro Georgia e Kosovo, Anderson ha un’altra opzione tra le mani: Zlatan Ibrahimovic torna in nazionale, 39 anni.

Isaac e Zlatan durante la partita contro il Kosovo a marzo.

immagine: Sven Lindwall

Inoltre, Alexander Isaacs è passato dalla chiarezza alla chiarezza in Spagna. Avrà ancora 17 gol con la Real Sociedad.

Anderson testa una nuova costellazione e cerca Marcus Berg.

La coppia d’attacco svedese nelle qualificazioni ai Mondiali

Svezia e Georgia: Ibrahimovic e Isak.

Svezia – Kosovo: Ibrahimovic e Isak (1 gol).

Capitano di Lega ad aprile: ‘Girocchia’

Aprile 2021. Sport Express incontra a Solna il capitano della nazionale.

READ  EM 2021 • Tre parrucchieri accettati, nonostante le restrizioni

Ha deciso di giocare l’Europeo con Zlatan Ibrahimovic e Alexander Isak dall’inizio?

Mancano due settimane alla presentazione della rosa dei Campionati Europei. Zlatan Ibrahimovic è ancora rimovibile.

In autunno abbiamo perso uno dei nostri principi più importanti: giocare in avanti. Con Zlatan in campo, sarebbe una grande dimensione. Ma poi non dovremmo finire per mettergli delle palle diagonali, dice Anderson.

– Voglio giocare con due attaccanti, questo è uno dei miei principi fondamentali. Non è scolpito nella pietra, ma anche contro la migliore penitenza, i due attaccanti possono risolverci qualcosa anche se finiamo un po’ in profondità. Se ne hai solo uno, c’è il rischio che sia completamente isolato.

– Ma ah, sta girando. Lei lo fa. Sta girando.

Se sei passato dalle qualificazioni ai Campionati Europei nell’autunno del 2019 alle qualificazioni ai Mondiali ora, uno dei cambiamenti più drastici che hai apportato nelle tue undici partenze preferite sarebbe stato sostituire un paio di attaccanti che stavano lavorando bene e sembravano solidi . . Quando entriamo nella pandemia, non dovrebbero iniziare sulla mappa. Cosa solletica così tanto Zlatan e Isaac?

– Ci sono molte parti. La tua descrizione è assolutamente corretta, è fantastico quando la vedi in questo modo. McCann e Ruben sono stati grandi prima della pandemia, e la collaborazione era contro la Spagna in casa e contro la Romania. Contro la Spagna potrebbe essere Robben a giocare per il Macanne. Ma la selezione della squadra ha molte parti. Ora Marcus soffre da tempo di problemi alla schiena. Robin Quison è stato ferito. Da questo punto di vista, nessuno di loro è dato. Se McCann e Robin fossero stati al cento per cento, forse non sarebbe stato allo stesso modo. Ma ho finito con loro la partita contro il Kosovo. Stanno bene insieme.

Ma Zlatan e Isaac?

– Ma Zlatan e Isaac insieme… È divertente giocare con Zlatan. L’importante è che il giocatore sia completamente mobile. Con la destra del dente, Zlatan diventa più stabile.

– Ci sono anche giocatori come Diane, che ha giocato con McCann lo scorso autunno. Abbiamo buone opzioni per gli attaccanti. Tutti possono lavorare bene con Zlatan e tutti lavorano bene con Marcus Berg. Forse anche con qualcun altro. Abbiamo buone alternative.

Nuovi piani in uno stadio

Quando la Nazionale si riunisce in uno stadio un mese dopo, è senza Zlatan Ibrahimovic, costretto a rinunciare all’Europeo per infortunio. Jordan Larson, che ha disputato una grande stagione in Russia, invece.

Ma una volta in uno stadio, Janne Andersson inizia a incontrare una nuova coppia d’attacco: Alexander Isak e Dejan Kulusevski giocano insieme ad allenarsi.

READ  Questo è ciò che sappiamo del doppio boom

Nella seconda squadra, Quaison e Berg giocano insieme, il che significa che sono iniziate le speculazioni. È questa la divisione che vede davanti a sé?

Al Båstad, Isak e Kulusevski sono appaiati.

immagine: Ludwig Thunmann / Bildebrunn

Isaacs ha segnato così tanti gol in Spagna che è difficile vedere come potrebbe essere tenuto lontano da undici titolari, e lo stesso Kolosevsky è chiaro che preferisce giocare in avanti.

Nelle partite di allenamento, l’impressione è migliorata. Quaison e Berg hanno giocato dall’inizio contro la Finlandia e Quaison è diventato capocannoniere. Ma quando avviene la rivincita contro l’Armenia, è il momento di Isaac e Kolosevsky.

Se guardi all’autunno quando ci siamo qualificati per gli Europei, Marcus e Robben hanno fatto davvero bene insieme. Da allora, le cose sono successe per un anno e mezzo. Vedo Marcus e Robin come una coppia fantastica insieme. “Vedo Diane e Alex come una grande coppia insieme”, ha detto Anderson prima della partita.

Ma né Kulusevsky né Isaac entrano in partita ed entrambi escono dal campo senza reti. Invece, Quaison e Berg sono stati sostituiti. Quando la Svezia ha stabilito il punteggio finale sul 3-1, è stato dopo un’eccellente palla profonda di Quaison a Berg.

La coppia d’attacco svedese durante la ricarica dell’Europeo

Svezia-Finlandia 2-0: Berg e Koesson (1 gol)

Svezia – Armenia 3-1: Isaac e Kolosevsky

Anderson commenta che Isaacs e Kolosevsky non si sono proprio trovati sul campo, ma ha aggiunto che entrambi sono diventati un po’ isolati.

– È stata la nostra prima partita al top, è un po’ speciale, dice Alexander Isaacs.

– C’erano buone inclinazioni a buoni abbinamenti con gli altri, ma volevamo crearne di più. Penso che stiamo facendo bene in fase difensiva e in fase offensiva.

“Non dovresti trarre grandi conclusioni.”

Gli allenamenti si sono conclusi a Göteborg e la prima dei Campionati Europei pochi giorni dopo.

Zlatan Ibrahimovic non è solo nell’equazione. Dejan Kulusevsky resta a Stoccolma e salta la partita con la Spagna.

Durante l’allenamento, Alexander Isaacs e Marcus Berg hanno formato coppie offensive in una squadra, nell’altra Jordan Larson e Robin Quayson.

Isaac e Berg sono al centro della scena?

Alexander Isaacs e Marcus Berg formano una coppia d’attacco in allenamento, cinque giorni prima della prima.

immagine: Tommy Hall / TT / Agenzia di stampa Tommy Hall TT

Può essere così, ma in allenamento mescolo sempre le squadre. Non dovresti trarre grandi conclusioni da esso. Ci sono diverse coppie che giocano insieme per conoscersi. Non analizzare eccessivamente. Potrebbe essere uno dei tanti percorsi, dice.

– È elencato che è così che accadono le cose. Devi schivare. Non dovresti eliminare le squadre troppo presto, è un peccato che succedano troppe cose. Devi tenere a mente diversi scenari.


Leggi di più: Così scrive la Spagna sul caos della Corona svedese

Leggi di più: Critica ai costumi dell’Europeo per la Svezia: “Sei triste”

Incarica: Tutto quello che c’è da sapere sugli Europei di calcio 2021