TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ricercatori: è importante prendere sul serio il vaccino contro il Covid-19

Il vaccino è inutile se non viene utilizzato. I modelli trovati in Svezia, secondo cui le popolazioni nelle aree socioeconomiche vulnerabili hanno un tasso di vaccinazione più basso, si trovano anche in altri paesi.

Notiamo che la riluttanza a farsi vaccinare non riguarda principalmente le informazioni fornite, ma se le persone al loro posto possono fidarsi di coloro che forniscono le informazioni, afferma Quinn Peters, professore di sociologia presso l’Istituto di medicina tropicale di Anversa.

Peters le ricorda Chiama i gruppi emarginati, quelli che non si fidano del governo o che hanno avuto brutte esperienze con lo stato. Il suo team fa parte di un progetto che sta effettuando ricerche con ricercatori a Lovanio, Londra e Parigi sulla resistenza ai vaccini e il virus Covid-19.

Per la maggior parte delle persone, non si tratta di un sì o di un no a un vaccino. Invece, la situazione varia a seconda che ci siano nuove conoscenze sugli effetti collaterali o informazioni necessarie per la vaccinazione in modo da poter viaggiare, dice.

Quinn Peters, professore di sociologia all’Istituto di medicina tropicale di Anversa.

Heidi Larson, professoressa Alla London School of Hygiene and Tropical Medicine, il fondatore del Vaccine Confidence Project sottolinea che le informazioni fornite dovrebbero rispondere alle domande pertinenti poste dalle persone.

“Costruisci la fiducia rispondendo in un modo che abbia senso in base al modo in cui le persone vivono la loro vita quotidiana”, ha scritto in un saggio. Sindacato del progetto di rete dei media.

Ha sottolineato che i governi e le autorità dovrebbero essere pronti a segnalare le loro azioni: “Ogni giorno di ritardo o esitazione nelle comunicazioni sui vaccini diventa un terreno fertile per l’ansia e la disinformazione – e molto di questo viene fatto online”.

Heidi Larson sottolinea anche che le persone dovrebbero essere in grado di porre domande sul COVID-19 senza essere trattate con disprezzo.

La regina Peters è dentro sullo stesso percorso.

C’è una preoccupazione reale che deve essere presa sul serio. Come ha potuto il vaccino essersi evoluto così rapidamente? Influisce sulla fertilità? Cosa sappiamo degli effetti collaterali? Bisogna avere un dialogo che permetta di superare l’ansia, dice e afferma che questa ansia esiste anche tra i dipendenti del sistema sanitario.

Secondo lui, è difficile sapere quanto sarà diffusa la settimana della vaccinazione COVID-19 in diversi gruppi. Da un lato, è stato difficile vaccinare per molto tempo e, dall’altro, le misurazioni vengono solitamente effettuate su Internet. Poi c’è il problema di ottenere un campione rappresentativo.

Per chi non si sente coinvolto nella comunità, può essere difficile convincersi che ci si sta vaccinando per il bene di tutti. Se sei anche giovane e non molto malato di coronavirus, può essere difficile convincere anche te, dice Quinn Peters.

vaccinare più persone Si tratta di costruire fiducia e avere un buon dialogo con i gruppi nelle aree deboli, ragiona Peters. Il dialogo non è veloce e difficile nel mezzo di una pandemia.

– Ora ci sono molti di questi progetti, ma gli effetti non appariranno immediatamente ma a lungo termine, crede.

Al giorno d’oggi, si tratta più di come gli individui pensano al proprio interesse personale in relazione al rischio.

Prendi, ad esempio, l’app in Danimarca che mostra che sei stato testato per poter andare in un ristorante. O un permesso di vaccinazione per viaggiare. Questo sta causando alcuni cambiamenti sui vaccini, dice Quinn.

Aggiunge che il gruppo dei forti oppositori antivaccinisti, ancora esiguo, ha poco da fare.

Medici e infermieri sono tra le persone più fidate della società.

Heidi Larson lo fa notare Quanto è importante l’assistenza sanitaria?

“Medici e infermieri sono tra le persone più fidate della società, quindi è importante che abbiano il tempo di ascoltare le meraviglie dei loro pazienti. Ma il personale deve avere accesso alle informazioni più recenti in modo da poter connettersi con i pazienti e aumentare la loro fiducia nei un vaccino contro il COVID-19. ‘, ha scritto.

Quinn Peters teme che la stessa pandemia abbia causato disordini nella comunità che stanno rendendo più riluttanti le persone a farsi vaccinare.

In casi normali, ci sono molti che non sono del tutto convinti che la vaccinazione sia buona, ma poiché il tasso di vaccinazione è molto alto, la maggior parte delle persone lo fa comunque. Ora, quando c’è ansia e incertezza sul Covid, più persone esitano. Dice che sarà difficile da affrontare.

Leggi di più: I team vaccinali visitano le attività delle persone a rischio sociale

READ  Dispatcher: "Agisci rapidamente per fermare la variabile delta"