TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Più di 10.000 soldati russi sono stati allontanati dal confine ucraino

Oleksiy Danilov, capo del servizio di sicurezza nazionale dell’Ucraina, ha affermato in precedenza che il presidente russo Vladimir Putin è pronto distruggere l’ucraina. Tra l’altro, il Cremlino è accusato di utilizzare attacchi informatici e di aggravare le crisi energetiche.

Dice che la Russia potrebbe portare le sue forze oltre il confine se la divisione del paese avrà successo.

“Vogliono fare a pezzi il nostro paese in modo che non esista più all’interno dei suoi attuali confini”, ha detto Oleksig Danilov all’AFP.

All’inizio di questo autunno, gli Stati Uniti hanno espresso grave preoccupazione per il massiccio afflusso di soldati russi al confine ucraino. Si stima che il numero sia passato dai 93.000 di ottobre ai 104.000 di oggi, secondo le stime ucraine, scrive Agenzia di stampa Francia.

Quando Vladimir Putin Da Sky News britannico gli è stato chiesto se poteva garantire che non avrebbe invaso l’Ucraina o qualsiasi altro paese, Rispondere Che la Nato possa “stringere il cappio”. Per anni ha messo in dubbio la legittimità dell’Ucraina e ha affermato che russi e ucraini sono “popolo”.

Ma il ministero della Difesa russo ha annunciato sabato che le esercitazioni della durata di un mese con la partecipazione di 10.000 soldati sono state completate e quindi verranno allontanate dal confine ucraino. Rapporti AFP.

Si dice che le truppe siano state schierate in diverse regioni meridionali come Krasnodar, Rostov e l’annessa Crimea. Si sono svolti anche a Stavropol, Astrakhan, nel Caucaso settentrionale e in Armenia, alleata della Russia. I soldati torneranno alle loro basi permanenti e alle unità di emergenza e saranno pronti per il fine settimana di Capodanno.

READ  Proseguono i soccorsi a Miami: la società civile stringe il cappio

Russia si è ribellato a se stesso La strada è anche in primavera Ha affermato riguardo al ritiro delle forze che faceva tutto parte di una manovra militare.

Tuttavia, il rischio di un’escalation militare non è così grande al momento, afferma Oleksiy Danilov. Ma se la Russia entra in Ucraina, gli Stati Uniti e i loro alleati risponderanno con sanzioni economiche, secondo il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

“Stiamo indagando su come sostenere i nostri alleati della NATO se la Russia invade l’Ucraina”, ha detto in precedenza il consigliere per la sicurezza nazionale di Biden, Jake Sullivan, in una conferenza stampa.

I funzionari del governo ucraino vogliono vedere sanzioni preventive contro la Russia e l’Occidente che fornisce armi al Paese.

Le richieste della Russia D’altra parte, la NATO garantisce che l’Ucraina non diventerà membro della NATO. Il presidente Vladimir Putin vuole anche colloqui sulla sicurezza con gli Stati Uniti e la NATO, inclusa la necessità di consultare la Russia prima di dispiegare la tecnologia militare nei paesi dell’ex Unione Sovietica e della NATO.

Gli Stati Uniti hanno risposto che erano pronti a discutere alcune questioni all’inizio di gennaio, scrive ap. D’altra parte, la NATO ha respinto le richieste.

Per saperne di più:

Putin: l’Occidente può stringere la presa sull’Ucraina

Al confine con l’Ucraina la gente è pronta alla guerra