TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Mali nega la presenza di mercenari russi

L’annuncio è arrivato dopo che 15 paesi occidentali hanno una presenza militare in Mali, tra cui Canada, Germania, Francia, Gran Bretagna e Svezia. Ha firmato una dichiarazione che condanna le attività del gruppo in Mali. La dichiarazione era diretta anche al governo russo, che avrebbe fornito supporto materiale alle operazioni di Wagner nel paese.

Ma ora il governo, con sede nella capitale Bamako, chiede ad organismi indipendenti di fornire prove della presenza di un gruppo paramilitare di soldati nel Paese.

Secondo il comunicato della replica, gli “allenatori russi” erano lì, solo per potenziare l’attività operativa del Mali, in cui si affermava che la condanna consisteva in “accuse infondate”.

“Bamako partecipa solo a un partenariato da stato a stato con la Federazione russa ed è un partner storico”, ha affermato il governo in una nota.

Il ministro degli Esteri svedese Ann Lindy (Q) ha scritto in un’e-mail a DN la vigilia di Natale che il governo ha informazioni che il Gruppo Wagner ha dipendenti in loco in Mali.

“In collaborazione con i nostri partner internazionali, dobbiamo valutare la situazione”, ha detto, tra le altre cose.

Per saperne di più:

La Svezia condanna la presenza del Gruppo Wagner in Mali

Lego Nectar in Wagner – L’esercito segreto di Putin

READ  3 casi su 4 di Omikron danesi vaccinati due volte: "raramente si ammalano gravemente"