TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Peter Hultqvist a Copenaghen: Putin è responsabile della guerra in Ucraina

Copenaghen. Putin è personalmente responsabile della guerra in Ucraina, che potrebbe significare un disastro per l’intera Europa.

Lo ha affermato venerdì il ministro della Difesa Peter Hultqvist in un’intervista con Aftonbladet mentre si recava a Copenaghen, mentre la Svezia ha ricevuto un rinnovato sostegno dal Regno Unito in caso di ricezione di minacce russe.

La guerra d’aggressione in Ucraina non ha avuto molto successo dal punto di vista militare e quando Putin dice che segue il piano, è una completa disinformazione, dice Peter Holtqvist.

L’invasione russa dell’Ucraina ancora una volta ha colto di sorpresa l’oscurità quando venerdì mattina il bombardamento della più grande centrale nucleare del paese ha provocato un incendio.

Lo stesso giorno si è seduto il ministro della Difesa Peter Holtqvist (S) Su un volo norvegese per Copenaghen per incontrare i colleghi del ministro della Difesa Ben Wallace del Regno Unito e Morten Podskov della Danimarca.

– Queste sono operazioni militari molto pericolose della Russia. Può portare a disastri con un impatto molto prolungato. Sappiamo in connessione con l’incidente di Chernobyl che i rifiuti si sono diffusi in aree geografiche molto ampie e sono finiti anche in Svezia, afferma Peter Hultqvist, il quale ha affermato che le autorità svedesi stanno monitorando da vicino i potenziali rischi delle radiazioni.

Peter Hultqvist visiterà la fregata danese HDMS Niels Juel a Copenaghen il 4 marzo 2022.

Veicoli militari russi in una foto consegnata dalle autorità russe.

Il ministro della Difesa Peter Hultqvist riceve quotidianamente informazioni dalle principali autorità dell’intelligence svedese: non pronuncia parole quando descrive le azioni della leadership russa in Ucraina e soprattutto. Il presidente russo Vladimir Putin.

READ  La disperazione cresce in Ucraina mentre la Russia attacca le reti elettriche

La volontà politica di portare a termine queste manovre distruttive che i russi stanno conducendo, nella loro guerra di aggressione, è una volontà molto politica da parte di Putin in persona. Lo ha fatto perché vuole farlo, lo fa perché può farlo e si tratta di una pianificazione a lungo termine e sostanzialmente si tratta di non credere che l’Ucraina abbia il diritto di esistere come nazione.

Il ministro della Difesa svedese Peter Hultqvist incontrerà il ministro della Difesa danese Morten Podskov e il ministro della Difesa britannico Ben Wallace.

Peter Hultqvist afferma che l’operazione finora è stata un fallimento dal punto di vista militare per Vladimir Putin e che il piano russo per una “rapida decisione” è fallito.

– Questo processo non sta andando affatto come immaginavano. Hanno sottovalutato la capacità difensiva ucraina, sottovalutato il desiderio del popolo ucraino di difendersi e probabilmente hanno anche avuto grossi problemi con la motivazione delle loro truppe. Inoltre, le condizioni del carburante e lo stato di manutenzione non sono riusciti. Peter Hultqvist dice che questo non ha molto successo dal punto di vista militare, e quando Putin dice che sta seguendo il piano, è una completa disinformazione su di lui personalmente.

Il ministro della Difesa svedese Peter Hultqvist e il ministro della Difesa danese Morten Podskov.

Da sinistra, Ben Wallace, Morten Podskov e Peter Hultqvist.

Più tardi quel giorno, il segretario alla Difesa britannico, Ben Wallace, ha espresso il suo chiaro sostegno alla difesa della Svezia in caso di minaccia russa più di quanto fosse stato pubblico in precedenza.

READ  Il Papa a messa con i bambini: “Lo Spirito Santo è con noi nella vita”

Non sarebbe ragionevole non sostenere la Svezia in quasi tutti gli scenari. “La Svezia non è un membro della NATO, ma è incredibilmente importante per i nostri interessi strategici, e insieme difendiamo gli interessi dell’altro”, ha detto Ben Wallace durante un discorso venerdì pomeriggio in connessione con un’esercitazione guidata dalla Joint Expeditionary Force, JEF.

Il ministro della Difesa svedese Peter Hultqvist alla Visby Corvette HMS Karlstad prima di partire per partecipare a un’esercitazione militare con la Gran Bretagna e altri paesi affiliati alla JEF, la Joint Expeditionary Force, una forza di reazione rapida dalla Gran Bretagna, dove la Svezia e altri paesi della regione può aiutare.

Morten Bødskov, Ben Wallace e Peter Hultqvist in viaggio a bordo della fregata danese HDMS Niels Juel.

Peter Hultqvist ha dichiarato di aver ricevuto assicurazioni simili da Wallace in precedenza quando hanno parlato in privato.

– È molto chiaro che sosterranno il sostegno della Svezia, ma a quel punto vedrai esattamente di cosa si tratta. Ma è un ottimo segno per il tempo in cui viviamo, dice Peter Hultqvist, che continua dicendo, tuttavia, che non c’è “minaccia militare immediata per la Svezia”.

Una donna aspetta che il gabinetto si svuoti nello stesso momento in cui il giornalista di Aftonbladet John Granlund intervista Peter Hultqvist durante un normale viaggio a Copenaghen.

Peter Hultqvist ha spesso menzionato il JEF negli ultimi tempi, ma non è d’accordo sul fatto che dovrebbe essere una sorta di alternativa NATO alla Svezia.

READ  Frode elettorale in Israele: ritorno a Netanyahu?

No, questo è complementare alla NATO ed è complementare all’altra cooperazione in materia di difesa che abbiamo, ma è una forza che può essere utilizzata rapidamente nel caso in cui dovessimo finire in una situazione di crisi.

Quali rischi vede per altri paesi in Europa di essere trascinati in guerra?

– Questa è una situazione pericolosa per l’intera Europa. È una guerra a 120 km dalla Svezia. Questa è una situazione molto pericolosa e la brutalità, la brutalità e la brutalità della guerra militare russa sono formidabili.

Inserito: