TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nuovo studio Covid: il rischio di morte per le donne incinte è otto volte maggiore

Lo stato delle conoscenze riguardo al COVID-19 durante la gravidanza sta diventando sempre più chiaro. Avere il virus comporta molti rischi maggiori sia per la donna che per il bambino, mostra un nuovo studio completo su oltre 13.000 donne incinte.

I ricercatori dietro lo studio, che è stato pubblicato sulla rivista scientifica BMJ, hanno analizzato 12 studi che hanno coinvolto più di 13.000 donne incinte provenienti da Ghana, Cina, Italia, Kenya, Nigeria, Sudafrica, Spagna, Svezia, Repubblica Democratica del Congo e Turchia . Uganda e Stati Uniti.

La buona notizia è che, contrariamente a quanto suggerito da alcuni primi rapporti, i ricercatori non hanno visto che il virus sembrava aumentare il rischio di natimortalità.

Tuttavia, i risultati mostrano che le donne infette da COVID-19 durante la gravidanza hanno maggiori probabilità di ammalarsi gravemente. Tra le altre cose, era quattro volte più comune per le donne incinte con covid-19 finire in una situazione in cui avevano bisogno di cure intensive, rispetto alle donne non infette della stessa età. Un altro esempio è che le donne incinte infette avevano una probabilità cinque volte maggiore di sviluppare pericolosi coaguli di sangue.

Allo stesso tempo, le donne in gravidanza hanno otto volte più probabilità di morire a causa della malattia, sebbene i decessi siano ancora molto rari.

Lo studio rileva inoltre che non vi è alcuna indicazione che la vaccinazione contro COVID-19 abbia effetti negativi su una donna incinta o sul feto. Non vi è stato inoltre un aumento del rischio di effetti collaterali per le donne in gravidanza dopo la vaccinazione.

Nel player in alto: Olof Stefansson, professore al Karolinska Institutet, commenta lo studio.

READ  I movimenti del feto nell'utero sono necessari per collegare il corpo, il midollo spinale e il cervello