TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Spagna fa del suo meglio per risparmiare energia, meno la Germania

La Spagna fa del suo meglio per risparmiare energia, meno la Germania

La Spagna è attualmente la migliore e la Germania la peggiore quando si tratta di adottare misure concrete per ridurre il consumo di gas per affrontare il prossimo inverno senza gas russo. Lo dimostra la rassegna di Politico su ciò che alcuni dei principali paesi dell’UE stanno facendo per risparmiare energia.

Per soddisfare il fabbisogno invernale di gas, non ultimo per il riscaldamento delle abitazioni in molti Stati membri, la Commissione europea ha proposto a fine luglio che tutti i paesi dell’UE riducano il consumo di gas del 15% rispetto agli anni precedenti.

Solo una settimana dopo, i paesi dell’UE hanno appoggiato la proposta dopo aver raggiunto un compromesso che ha alleggerito i requisiti di alcuni paesi. Sta a loro decidere come ridurre il consumo di gas.

In una rassegna delle misure adottate dai principali paesi per ridurre i consumi energetici, presentata da Rivista politicaTuttavia, i paesi stanno rallentando.

La Spagna ha ottenuto buoni voti solo per i suoi tentativi di ridurre il consumo energetico del Paese, cercando così di ridurre la dipendenza dal gas russo. Tra l’altro, uffici, negozi e ristoranti sono stati costretti a spegnere l’aria condizionata, e i negozi devono chiudere i battenti quando l’aria condizionata è accesa e spegnere le luci dopo l’orario di chiusura serale. Anche gli edifici pubblici hanno dovuto adottare misure simili.

Al contrario, Italia, Polonia, Francia e Repubblica Ceca hanno ricevuto punteggi bassi da Politico per le loro metriche. La Francia sta già lavorando a un piano di riduzione dei consumi energetici che sarà presentato a fine settembre – ma i dettagli della proposta non sono ancora noti, fatta eccezione per un possibile divieto di pubblicità stradale illuminata.

READ  L'invecchiamento della popolazione italiana: un incubo economico

Il punteggio più basso nella revisione – 1 su 10 – è assegnato alla Germania, che non ha ancora un piano vincolante su come ridurre il consumo di energia, anche se il paese ha spinto a fondo per obiettivi vincolanti dell’UE per ridurre il consumo di energia nell’accordo in Luglio. Anche la Germania è fortemente dipendente dal gas russo, Secondo Politicorappresenta un terzo del consumo di gas del paese.