TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La figlia di Yvonne è morta per un tumore al cervello e ora vuole aiutare gli altri

Quando Frida Stromberg è andata in ospedale con il mal di testa, il suo sogno era ottenere la patente di guida di un taxi e un futuro con il suo ragazzo.

Poi il dottore ha dato un messaggio che le restavano solo 12-15 mesi di vita.

Quando il dottore ha detto: “È la cosa più difficile che puoi dire a una madre”, tutto è crollato, dice Yvonne Stromberg, 59 anni.

Frida Stromberg amava guidare. Può chiamare automaticamente il suo ragazzo o la sorella e chiedere loro di unirsi a loro in un’avventura quotidiana.

Sua madre, Yvonne Stromberg, 59 anni, ha detto che poteva guidare a qualsiasi distanza, il che penso fosse una sensazione di libertà per lei.

Sul tavolo della cucina di casa a Söderhamn c’è una foto della figlia più piccola. Tre anni fa, Frida stessa era seduta lì, allora 28enne, con un mal di testa così costante che decisero di andare al centro sanitario. Ma quando ha iniziato a vomitare per strada, Yvonne ha chiamato invece dell’ambulanza, che l’ha indirizzata all’ospedale di Bulnas. Dopo la radiografia, sono dovuti andare direttamente all’ospedale universitario di Uppsala.

Yvonne e Malin hanno perso la figlia e la sorella a causa di un tumore al cervello.

Frida Stromberg ha sviluppato il cancro quando aveva 28 anni.

Il messaggio è stato uno shock. Un tumore maligno incurabile è cresciuto nella sua testa e la previsione era che le restassero solo 12-15 mesi di vita.

READ  L'esercizio e un supporto migliore riducono i sintomi dell'ADHD

Il mondo sta cadendo, tutto sta cadendo. Yvonne dice che è un’adulta, ma è pur sempre la mia bambina.

Frida stava per prendere la patente di taxi e sognava un futuro con il suo ragazzo. Dopo un po’ con l’alluce valgo, Frida ha detto che il suo miglior desiderio era invece quello di vivere il suo trentesimo compleanno.

– Ho detto che non le è permesso dirlo, lo sistemerà. Yvonne dice che probabilmente aveva più informazioni sulla sua malattia di noi.

“solo buio”

2.000 svedesi sviluppano tumori al cervello ogni anno e, secondo la Brain Foundation, la metà dei pazienti ha più di 60 anni. Non è ancora noto il motivo per cui alcuni sono colpiti e altri no.

– Pensi che non dovrebbe influenzare la tua famiglia. È un tipo di cancro che non può essere curato, è incredibile, dice sua sorella, Malin Stromberg, 33 anni.

Yvonne Stomberg, 59 anni, con le sue due figlie, Frieda e Malin.

Nell’estate del 2020 è arrivato il 30° compleanno di Frida. Sul balcone della casa di Yvonne fecero una festa e radunarono tutta la famiglia.

– Era troppo da festeggiare. Compleanni, feste, Natale e Pasqua. Mangiare bene e vedere tutti, dice Malin, è stata la cosa migliore che abbia mai conosciuto.

Frida ha dovuto vivere per due anni e mezzo dopo aver ricevuto la lettera sul cancro. Mi sentivo meglio per la maggior parte del tempo, ma nell’ultimo mese sono peggiorato. È stata poi portata in ospedale, ma è stata a casa di Yvonne negli ultimi giorni. È morta il 12 aprile di quest’anno e la sua famiglia si riunisce intorno a lei.

READ  Casi sospetti di epatite idiopatica segnalati in Svezia - Agenzia di sanità pubblica

– Non ricordo molto di quel periodo. Yvonne dice che la tristezza è così profonda che è difficile da spiegare.

Yvonne e Malin alla tomba di Frida.

Vuoi aiutare gli altri

Il dolore di Frida ha colpito tutti in famiglia in modo diverso. All’inizio, Yvonne era timida e non voleva incontrare nessuno o far visita. I suoi amici hanno chiamato Malin e hanno chiesto cosa avrebbero dovuto fare.

– Hai detto che sarebbero andati lì. Malin dice che è a casa, forse ne ha bisogno.

– Quindi hanno bussato e hanno preso d’assalto. È stato bello. Penso che una persona che ha un amico in lutto potrebbe dover accettare che quella persona sia arrabbiata, ma invece sentirli troppo spesso, dice Yvonne.

Malin tiene la mano di sua sorella Frida durante il trattamento a raggi X.

Il Chihuahua Avicii era un cane unico, ma ora Yvonne si prende cura di lui.

Ma nonostante i buoni amici e colleghi, il dolore è stato intenso. Pertanto, ho fatto ricorso a un gruppo di discussione in cui si vedono i genitori che hanno perso i loro figli. Puoi parlare o tacere, e tutto ciò che viene detto rimane lì.

– Non avrei mai pensato di osare dire qualcosa, ma è così buono e così gentile. Penso che ci capiamo bene, dice Yvonne.

Malin a volte si svegliava sotto shock, anche se erano passati sei mesi. Cerca di mantenere una routine come fare esercizio fisico e fare cose che le fanno bene.

– Sarò come Frida. Forte, vivi ogni giorno. Sembra un cliché, ma devo vivere per questo.

READ  Screening delle cartelle cliniche utilizzando l'intelligenza artificiale: l'algoritmo giusto nelle cure primarie

Attraverso la propria storia, vogliono ispirare gli altri ad avere l’aiuto disponibile, a poter vivere.

Il dolore di un bambino smarrito è come un mare in tempesta. All’inizio c’è vento e ti sembra di annegare. Dopo un po’, potrebbe diventare più calmo e calmo, e poi potrebbe lanciarsi di nuovo. Yvonne dice che il mare non riposerà mai.

Ho alzato la bandiera di Frida

Due mesi dopo la morte di Frida, aveva 31 anni. La famiglia non sapeva cosa fare, ma ignorarla non era un’opzione.

Sorelle Malin e Frieda Stromberg.

– Può sembrare strano, ma sono uscito e ho alzato la bandiera quanto vuoi. La nostra famiglia e quella del nostro ragazzo sono venute qui, e poi abbiamo fatto una festa.

Sul tavolo, tutte le torte che Yvonne aveva preparato, la torta della principessa ma con più di tutto, erano le preferite di Frida. La giornata è stata piena di lacrime e ricordi, e si è conclusa con una passeggiata alla tomba di Frida. È quello che devono fare ogni anno, per ricordare Frida.

Devi cercare di andare avanti e cercare di ritrovare il filo conduttore e la gioia. Non l’ho ancora fatto, ma ci aiutiamo a vicenda, dice Yvonne.

Inserito: