Mostra l’ultimo il rapporto Dall’Agenzia di Sanità Pubblica.

Durante la 31a settimana, ovvero la prima settimana di agosto, in Svezia sono stati segnalati 5.865 nuovi casi confermati di coronavirus. Si tratta di un aumento del 12% rispetto alla settimana 30.

Finora, 15 nuovi pazienti in terapia intensiva con COVID-19 sono stati segnalati durante l’attuale settimana di misurazione, che è paragonabile alle tre settimane precedenti quando è stata segnalata una media di 17 pazienti a settimana. Tuttavia, il numero di pazienti nell’ultima settimana dovrebbe essere leggermente superiore a causa del ritardo nella segnalazione.

Secondo i dati del National Board of Health and Welfare visti da Svenska Dagbladet, 821 pazienti COVID-19 sono curati nei reparti di cura in tutto il paese, compresa la terapia intensiva. Sono 45 in più rispetto alla settimana precedente. I numeri però non mostrano quante persone siano state curate per il virus Covid-19, e quante persone siano state ricoverate in ospedale per altre malattie, ma allo stesso tempo i risultati dei test sono stati positivi.

– I distretti descrivono un onere maggiore, ma non solo per il coronavirus, ma anche per il fatto che è un periodo di ferie e le assunzioni sono difficili mentre i dipendenti sono malati di virus, Maria Heilbreth, capo divisione ad interim presso il National Board of Health and Welfare, racconta a SvD.

L’aumento dei pazienti COVID-19 si sta verificando da livelli bassi e per nulla vicino al picco precedente durante la pandemia, ha detto al giornale.

L’analisi dei decessi dell’Agenzia per la salute pubblica si concentra sui dati di due settimane fa, a causa del ritardo nella segnalazione. Finora, durante la settimana 29 sono stati segnalati 94 decessi per covid-19. La media delle tre settimane precedenti era di 51 decessi a settimana.

READ  Ecco cosa dicono gli esperti sulla modifica del nome comune di Facebook