TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Grande attenzione alla comunicazione durante la pandemia

Malin Bengener, un medico per il controllo delle infezioni nel distretto della contea di Jönköping, è finito presto sotto i riflettori dei media perché il primo caso confermato del nuovo coronavirus è stato scoperto a Jönköping.

Quando la Swedish Medical Association Management Association ha tenuto una giornata a tema questa settimana intitolata “Leadership ed efficienza medica nella crisi e nella vita quotidiana”, ha affermato che la comunicazione è stata una delle principali sfide come leader durante la pandemia.

A volte metà del suo tempo lavorativo era dedicato alla partecipazione ai media e al contatto con i giornalisti. In qualità di capo del dipartimento sanitario, ho anche lavorato a lungo quando si trattava di mantenere i contatti con il personale infermieristico e infermieristico distrettuale e municipale.

Quando si tratta di personale infermieristico e di cura, fin dall’inizio si è cercato di creare sicurezza attorno al personale, in modo che tu debba sentirti al sicuro per poter lavorare anche con questo sconosciuto. Questo non significa che ci si possa esprimere con sicurezza su cose che in realtà non sappiamo, ma è importante dire che in alcune aree già non sappiamo.

Un’altra sfida è che lo sviluppo della conoscenza è stato molto veloce, il che significa che le linee guida devono essere costantemente aggiornate.

– Allora intendo davvero tutto il tempo. Quando siamo arrivati ​​la scorsa estate, penso che fossimo alla versione 30 delle Linee guida per l’igiene delle cure. Questo di per sé è ovviamente molto difficile da tenere d’occhio per tutti.

Mantenere aggiornati i dipendenti è di per sé una sfida, ma Malin Bengener ritiene che anche gli aggiornamenti rapidi possano influire sulla fiducia dei dipendenti.

READ  Carenza di vaccini - Västerbotten richiede più dosi

Questo in qualche modo erode la fiducia. “Non sai assolutamente nulla di ciò di cui stai parlando?” Si tratta quindi di cercare di spiegare che il motivo è che lo stato della conoscenza è in continua evoluzione e che non abbiamo secondi fini né in politica né in economia.

Un’altra sfida è essere concreti anche se non si hanno tutti i fatti.

Vogliamo basare i nostri principi guida su scienza ed esperienza comprovate, e lo facciamo il più spesso possibile, ma a volte devi alzare i piedi e diventare concreto anche se non ci sono dati esatti. Sappiamo che va bene mantenere la distanza, ma è 1 metro, due metri o 1,5 metri? Alla fine, potremmo dover alzare i piedi e inserire un numero.

All’inizio della pandemia, molta sensibilizzazione al pubblico ruotava attorno alla calma.

– Da allora, ho dovuto gradualmente aumentare il tono, si potrebbe dire, e sempre più pressione per acuire la solennità. È davvero una sfida comunicare lo stesso messaggio per molto tempo. Richiede costantemente di alzare un po’ il tono per convincere qualcuno ad ascoltare. Non è facile.

Malin Bengener ha anche sottolineato che la pandemia getta una luce molto chiara sulla questione delle differenze di salute nella società e su quanto sia difficile raggiungere determinati gruppi.

Lakartidningen.se