TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

WWF: La situazione nel Mar Baltico sta peggiorando

Oggi il WWF pubblica la sua guida annuale sui pesci. Lì, il WWF divide circa 80 specie nel suo elenco in categorie verde chiaro, giallo e rosso in base alla loro vulnerabilità.

Tra le specie in deterioramento vi sono aringhe / aringhe catturate con reti o reti da traino migratorie nel Mar Baltico centrale. Passa dal semaforo verde al semaforo giallo perché la pressione di pesca è alta e non è certo in che modo la pesca delle aringhe influenzi il recupero del merluzzo. Ultimamente ci sono state molte bandiere rosse anche per quanto riguarda il pesce magro, chiamato “molitura delle aringhe”.

Anche le aringhe ora si sentono male, oltre al merluzzo, che mangia le aringhe. Diminuisce di dimensioni e diventa sessualmente maturo prematuramente, afferma Inger Melander, esperto di pesca e marketing del WWF.

Il tonno in scatola ha difficoltà

Per quelli di voi che mangiano spesso il borkitone, la triste notizia attende. Lo Skipjack, che si trova nel tonno in scatola, ha un aspetto peggiore in molte aree marine. Le giacche delle navi dell’Oceano Pacifico e Indiano sono già sul semaforo rosso nella guida dei pesci, e ora la situazione è la stessa per le giacche delle navi nell’Atlantico.

Molti tipi di tonno si sono sentiti male per molti anni. Non è stata raggiunta una gestione efficace. C’è un’alta percentuale di giovani pesci e in molti pesci un effetto su altre specie.

Gli svedesi mangiano molto pesce

Gli svedesi mangiano circa 14 chilogrammi di pesce a persona all’anno, il che equivale a 1-2 pasti di pesce a settimana. Salmone, aringa, merluzzo e gamberetti rappresentano la quota maggiore di consumo e il salmone è il più popolare. In questa situazione particolare, sembra lo stesso, ma non è così rassicurante come sembra, dice Inger Melander.

READ  Biden cambia la politica sui rifugiati dopo una tempesta di critiche

È allarmante che mangiamo molto salmone. Solo una piccola percentuale del salmone svedese proviene da allevamenti dignitosi.

Tuttavia, ci sono messaggi più felici per alcune specie. La situazione sembra migliore per lo sgombro nell’Oceano Atlantico settentrionale e lo spratto sulla costa occidentale. Altre due specie stanno raggiungendo un’età divertente ed entrambe hanno ora il via libera. Anche le sardine catturate in grosse reti nel Golfo di Biscaglia stanno virando dal giallo al verde chiaro.

Fai scorrere la guida del pesce

Ma non tutti sono soddisfatti della guida al pesce. Negli anni è stato criticato da cacciatori professionisti che ritengono, tra l’altro, che il WWF sia troppo duro nella sua valutazione e non tenga conto della stagione.

Vedo che l’indice del pesce ha sempre meno impatto nel settore perché è complesso. Non è chiaro al consumatore, afferma Peter Runilov Olsson, presidente della Fishermen Producers Organization.

Indica poi il fatto che luci diverse possono essere assegnate alla stessa specie dal WWF a seconda della qualità dell’acqua in cui vive o di come viene cacciata. Peter Ronelöv Olsson ritiene inoltre che le prove stiano colpendo duramente il settore della pesca inutilmente.

Lavoriamo duramente per essere sostenibili e per essere l’intero settore. La Svezia è un leader mondiale nella pesca dolce e sostenibile, ma questo non è chiaro.