TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nazioni Unite: verranno indagati i crimini avvenuti durante i combattimenti a Gaza

Dei 47 membri del Consiglio, 24 hanno votato a favore della risoluzione, 9 hanno votato contro e 14 si sono astenuti.

Gli Stati Uniti si rammaricano della decisione e credono che possa far deragliare i “recenti progressi”.

Il ministero israeliano degli Affari esteri ha detto che non avrebbe collaborato alle indagini, descrivendole come un tentativo di “giustificare i crimini commessi dall’organizzazione terroristica di Hamas”.

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, ha affermato durante una sessione speciale del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite che i micidiali attacchi aerei israeliani contro Gaza potrebbero costituire crimini di guerra se si scoprissero sproporzionati.

La Bachelet ha anche affermato di non aver visto prove che gli edifici civili colpiti dagli attacchi aerei a Gaza vengano utilizzati per scopi militari.

“Se si scopre che sono sproporzionati, allora questi tipi di attacchi potrebbero essere crimini di guerra”, ha detto.

Il capo dei diritti umani ha anche invitato Hamas, il movimento terroristico che controlla Gaza, ad astenersi dal lanciare razzi contro Israele indiscriminatamente.

La scorsa settimana, un cessate il fuoco ha posto fine a 11 giorni di scontri tra Israele e Hamas. Secondo i dati ufficiali, più di 250 persone sono state uccise da parte palestinese e 12 in Israele.

READ  In memoria dell'uragano Katrina: nuovo uragano colpisce