TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un nuovo piano: ecco come verrà elettrificato il settore dei trasporti

Un nuovo piano: ecco come verrà elettrificato il settore dei trasporti

Secondo l’Agenzia svedese per la protezione dell’ambiente, i trasporti interni rappresentano circa un terzo delle emissioni fossili della Svezia. Entro il 2030, queste emissioni avrebbero dovuto essere ridotte del 70 percento rispetto al livello del 2010. Per riuscire con l’ambizione, il governo ha lanciato, tra le altre cose, la Commissione per l’elettrificazione, che mira a ridurre le emissioni del trasporto su strada. Il lavoro è svolto in collaborazione con il settore delle imprese, il settore pubblico e il mondo della ricerca.

Il lavoro è guidato dal ministro delle Infrastrutture Thomas Enroth (S), che presenta oggi un programma in dieci fasi volto ad accelerare l’espansione delle infrastrutture di ricarica, strade elettriche e stazioni di rifornimento di idrogeno per il trasporto pesante.

– Questa raccolta di forze da parte della comunità imprenditoriale mostra che la Svezia dovrebbe iniziare con l’elettrificazione, afferma.

Includi piano aziendale Compresa un’iniziativa di Volvo, Scania e Daimler per costruire una rete di trasporto merci europea per camion e autobus entro il 2027. OKQ8, Circle K e Preem hanno anche promesso di espandere le stazioni di ricarica per il traffico pesante nei prossimi anni. Il ministro non può dire esattamente quanti punti di ricarica verranno posizionati entro il 2025.

Al momento è difficile dare un numero esatto. Ma quello che sta accadendo ora è un ritmo di espansione molto veloce. Se qualche anno fa mi chiedevi quante stazioni di ricarica avremmo per le normali auto private, probabilmente mi sbagliavo. L’interesse è stato maggiore di quanto ci aspettassimo, afferma Thomas Eneroth.

Il ministro delle Infrastrutture Thomas Eneroth (S).

Foto: Thommy Tengborg/TT

Oltre alle stazioni di ricarica Ci sono anche piani per costruire strade elettriche su cui verranno caricati i veicoli pesanti durante la guida. La prima strada elettrica permanente della Svezia tra Halsberg e Örebro sarà operativa tra quattro anni. L’ambizione è quella di costruire più strade elettriche nelle sezioni ad alto traffico e il prossimo anno verrà presa una decisione su un nuovo piano nazionale.

Per poter realizzare l’ambizione del settore dei trasporti elettrificati, è inoltre necessario espandere la rete elettrica svedese. È in fase di sviluppo una strategia nazionale per l’elettricità e il comitato chiede un lavoro più proattivo per espandere in modo efficiente la rete elettrica.

Abbiamo abbastanza capacità nella rete elettrica per avere successo con questi piani?

– Sì, al momento abbiamo. Ma uno dei motivi per cui ora stiamo fornendo indicazioni a Svenska kraftnät sull’espansione della capacità è che dobbiamo soddisfare la domanda di elettricità in forte aumento che vediamo nei prossimi anni. Thomas Eneroth afferma che la Svezia ha un buon punto di partenza perché abbiamo un surplus di elettricità, ma la sfida è avere un impatto sulle reti in tutto il paese.

Gli alti prezzi dell’elettricità che stiamo affrontando ora non sono una minaccia per l’attuazione, se diventano troppo costosi per il rifornimento?

– Penso che tutti si rendano conto che non si torna indietro. L’elettrificazione è il caso sia in Svezia che in Europa. Va ricordato che i prezzi dell’elettricità in Svezia sono molto bassi da molto tempo. È una situazione speciale ora, ma avremo anche prezzi dell’elettricità competitivi in ​​futuro. Potremmo avere le migliori condizioni in tutta l’UE per l’elettrificazione del settore dei trasporti.

READ  La caccia al divertimento più esclusivo della Svezia è finita - Dagens PS