TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Trattamento del cancro con placebo per un importo di 555.000 SEK - 60 SEK rimborsi

Trattamento del cancro con placebo per un importo di 555.000 SEK – 60 SEK rimborsi

Nel 2018, una donna di lingua inglese Kent ha avviato una raccolta fondi per potersi sottoporre a cure per il cancro alle ovaie. Circa 700 persone hanno donato più di 555.000 corone svedesi per pagare la cura del cancro in una clinica privata in Spagna.

Ma in realtà la donna non aveva il cancro. Ha persino ricevuto la lettera opposta dal suo oncologo pochi giorni prima dell’inizio del gruppo: era perfettamente sana.

Conosci l’oncologo

La frode è stata scoperta quando un oncologo ha scoperto la pagina di raccolta fondi online e ha riconosciuto la donna di 44 anni.

Sulla pagina del gruppo c’era una foto di una donna sdraiata su un letto d’ospedale, che secondo lei era stata scattata in una clinica in Spagna. In effetti, è stato preso dopo un intervento chirurgico alla bile alcuni mesi fa.

La polizia ha anche contattato la clinica in Spagna dove la donna ha affermato di aver ricevuto cure. Non avevano mai sentito parlare di lei e il dottore che sosteneva di aver curato non era nei paraggi.

Invece, avrebbe dovuto usare i soldi per giochi, viaggi e intrattenimento, dai biglietti alle partite di calcio alle cene di fantasia.

60 corone svedesi per le vittime

La donna è stata condannata per frode a novembre contro le sue smentite. È stata condannata a due anni e mezzo di reclusione. Ora è anche tenuta a pagare, ma per un importo molto inferiore a quello che ha ingannato le persone.

Alla donna viene chiesto solo di pagare 5 sterline, che sono poco più di 60 corone. Il motivo dell’importo basso è che non ha beni e non è in grado di pagare le vittime.

READ  Incontra Anna Holmlund cinque anni dopo l'incidente di Skycross: "Ci penso io"

Il giudice Mark Weeks, che ha incriminato la donna, ha descritto la truffa come “astuta e manipolatrice”.

“Hai fornito resoconti dettagliati e talvolta illustrativi del trattamento che avresti dovuto ricevere, al fine di mantenere coloro che sono rimasti intrappolati nella tua rete di bugie e continuare a pagarti”, ha detto il giudice Mark Wakees.

– Per tutto il tempo in cui ho giocato, mi sono divertito a fare shopping e viaggi di lusso in Italia e Spagna a sue spese.

Un portavoce del sito di raccolta fondi GoFundMe ha affermato che tutte le donazioni sono state rimborsate nel 2019 quando sono state scoperte le accuse:

“L’abuso rappresenta meno di un decimo dell’uno percento di tutte le attività su GoFundMe e nei casi molto rari in cui si verifica, rimborsiamo tutte le donazioni”.

Leggi anche: Ha tradito – e violentato – una donna di 732.000

Leggi anche: Più svedesi sono colpiti da truffe informatiche

Leggi anche: La donna ha mentito 41 volte – Condannata per violazione dei benefici

Leggi anche: Cancro falso, milioni di persone ingannate

Vuoi saperne di più su come funziona GP con un buon giornalismo? Leggi il nostro Codice Etico quaggiù.