TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Totti parla del futuro di Ibrahimovic: "So come si sente"

Totti parla del futuro di Ibrahimovic: “So come si sente”

Di recente, ci sono state segnalazioni in Italia secondo cui Zlatan Ibrahimovic potrebbe mettere le sue scarpe sullo scaffale se il Milan vincesse il titolo questa primavera.

Il Milan è attualmente in testa alla Serie A e raggiunge le semifinali di Coppa Italia. Ieri Luca Toni, 44 anni, ha espresso la convinzione che Ibrahimovic dovrebbe dimettersi se non sarà più in grado di esibirsi al vertice.

Il mito della Roma Francesco Totti, che ha giocato fino ai 40 anni, commenta ora la situazione dello svedese.

– La mia situazione era diversa da quella di Zlatan. Non ho avuto molti infortuni e sentivo di poter dare il mio contributo, ma sono stato messo da parte. Ho giocato solo cinque o dieci minuti a partita. La scorsa stagione è stata pesante, soprattutto mentalmente. Quando non si gioca regolarmente, soprattutto a una certa età, il corpo non si rilassa ma si arrugginisce”, racconta Totti alla Gazzetta dello Sport.

Da quello che vedo da fuori, vuole stare in campo tanto quanto il Milan vuole trattenerlo. Il problema non è tecnico, il problema è il suo tempo di gioco.

– Quando ti abitui a essere presentato come un saltatore, perdi il ritmo. Il tuo cervello sa cosa fare, ma le tue gambe non sono abbastanza veloci. Sai di essere migliore degli altri, ma il tuo corpo non può essere in gioco. Zlatan non sta giocando ora e posso immaginare le difficoltà che sta affrontando perché il suo corpo è una macchina impegnativa. Ma da quello che vedo da fuori, vuole stare in campo tanto quanto il Milan vuole trattenerlo. Il problema non è tecnico, il problema è il suo tempo di gioco. So come si sente, penso di conoscere le domande che si sta ponendo e la volontà di combattere con la realtà.

READ  L'ospedale di Visby va in standby

Totti coglie l’occasione per rendere omaggio a Ibrahimovic per la sua brillante carriera.

Un calciatore straordinario sotto tutti i punti di vista. Leader assoluto e professionista esemplare.

Era uno dei migliori attaccanti del mondo, un calciatore straordinario sotto tutti gli aspetti. Leader assoluto e professionista esemplare, il 45enne continua:

Da tifoso di calcio, spero che continui, spero che si svegli domani mattina senza tutti i problemi fisici che ha. Sarà un regalo per lui e per tutti coloro che guardano il calcio.

Totti non sa cosa avrebbe fatto se fosse stato Ibrahimovic adesso.

È una scelta personale e spero che continui quanto vuole, ma solo se il suo fisico gli permetterà di essere decisivo come sempre. Se trascorrerà più tempo a lato che in campo sarà difficile, dice l’italiano e continua:

Spero di vederlo festeggiare ancora un gol nelle ultime partite della stagione e dopo dovrà ascoltare il suo corpo.

Mi sono sentito dispiaciuto per me stesso quando mi sono seduto in panchina durante le mie ultime due stagioni e spero che anche lui si senta allo stesso modo. So cosa si prova a guardare le partite dalla panchina per un’intera stagione e mi sono sentito davvero bene fisicamente. Quest’anno potrebbe essere infinito. Spero di vederlo festeggiare ancora un gol nelle ultime partite della stagione e dopo dovrà ascoltare il suo corpo. Gli dirà cosa fare.