TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Rapport: Så hanterade världens städer pandemin

Report: così le città del mondo hanno affrontato l’epidemia

Osservando 114 variabili, l’agenzia di analisi Deep Knowledge Analytics ha analizzato come le diverse città del mondo stanno affrontando la pandemia.

Alcuni paesi hanno gestito l’epidemia meglio di altri e lo stesso vale per le città: l’agenzia Deep Knowledge Analytics con sede a Londra, DKA, ha aiutato 114 variabili in cinque categorie ad analizzare come 72 città hanno gestito l’epidemia e le ha classificate tra le prime 50 in punti. scrive CNBC.

Le cinque categorie esaminate sono resilienza finanziaria, governance, assistenza sanitaria, quarantena e vaccinazioni, in totale, DKA ha analizzato 8.200 punti dati ed esaminato tutto, dalle regole di quarantena ai pacchetti di sostegno finanziario per i residenti. L’analisi ha portato alla relazione Covid-19 City Safety Q2 / 2021 Classifica.

In breve, il rapporto DKA mostra che la pandemia ha messo in luce uno scarso coordinamento tra i governi nazionali e le autorità locali. Mostra che nessuna città ha la capacità sanitaria necessaria per affrontare la pandemia e che i paesi di tutto il mondo hanno affrontato la pandemia più individualmente che collettivamente.

Stoccolma in posizione 26

Il punteggio medio tra le città classificate è 55,36 su 100 punti possibili, il che significa che tutte le città potrebbero fare meglio.

La città che ha gestito meglio l’epidemia secondo la classifica DKA è Abu Dhabi, che ha ottenuto 73,16 punti in classifica. È anche la città con il più alto tasso di vaccinazione. Singapore è al secondo posto nella graduatoria, con un punteggio di 71,69 punti e la città al primo posto in termini di resilienza economica. Seoul è al terzo posto con un punteggio di 71.41 ed è la città al primo posto nella classifica quando si tratta di assistenza sanitaria.

READ  Non dimenticare mai che Euro 2021 è stato una schifezza, ha scritto Punk كتب

Stoccolma si è classificata 26° con 58,92 punti. Può essere paragonato a Copenaghen, che si è classificata 15° con 62,93 e Helsinki 21° con 60,26. Oslo ha chiuso dopo Stoccolma, al 28° posto con 58,62 punti.

Lisbona finisce finalmente

Londra e New York si sono classificate più in alto di Stoccolma nella lista, rispettivamente all’11° e 17° posto. Ultima in graduatoria è Ankara, al 48° posto e Bucarest, al 49°. L’ultima in graduatoria, al 50° posto, è Lisbona, con un punteggio di 50, 37.

Il tasso enorme di vaccinazione a Lisbona è dovuto al fatto che è stato difficile iniziare la vaccinazione nella prima metà del 2021. Tuttavia, il Portogallo ha ora uno dei tassi di vaccinazione più alti al mondo, con l’86 percento della popolazione del paese che riceve due dosi del vaccino, secondo un centro risorse John Hopkins Coronavirus Resource Center.

Tra le 72 città analizzate ma non incluse nella graduatoria ci sono Istanbul, Johannesburg, Bangkok, Nuova Delhi, Il Cairo, Città del Messico e Baghdad.

È importante agire presto e rapidamente

Secondo il direttore di DKA, Alexey KrisnovLe città che si trovano in cima alla lista hanno agito tutte presto e velocemente. Secondo il rapporto, i paesi che avevano già piani d’azione a causa di altre crisi sanitarie, come gli Emirati Arabi Uniti, Singapore e la Corea del Sud, erano più preparati ad affrontare la pandemia.

Secondo Alexei Krisnyov, l’Italia aveva un piano per affrontare l’epidemia, ma non è riuscito ad attuarlo. Le città che hanno il monitoraggio dei contratti in atto, o quelle che hanno sviluppato rapidamente tecnologie di monitoraggio dei contratti, telemedicina e distribuzione di vaccini, finiscono in cima alla lista, così come le aree urbane con governi autoritari o in luoghi dove sono state rigorose misure anti-epidemia preso.

READ  L'Italia intensifica le vaccinazioni - Il requisito del vaccino ora si applica agli operatori sanitari | Straniero

Fiducia importante nelle autorità

Alexey Krisnyov ha dichiarato alla CNBC che in: “Le fasi successive sono l’equilibrio più importante … tra la chiusura e le risorse per i tuoi residenti”, aggiungendo che le chiusure hanno iniziato a fallire con l’aumento del danno economico e psicologico.

Infine, ha affermato che i residenti che si fidano delle proprie autorità locali hanno affrontato meglio l’epidemia Alexei Kresnov, cosa ovvia ad Abu Dhabi, così come in Asia in generale.

Per saperne di più: Svezia – Medio successo nella lotta al Covid [Dagens PS]