TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Peter Lundgren lascia l’SD – diventa politicamente selvaggio nell’UE

Lundgren è stato condannato a novembre dalla Corte d’Appello di Gota per molestie sessuali di un collega di partito nel 2018. Ha continuato ad affermare la sua innocenza, ma la Corte Suprema non gli ha concesso l’autorizzazione a ricorrere in appello.

Dopo una conversazione con Lundgren ha ora informato SD che lascerà la festa. La sentenza gli rende “impossibile rappresentare i Democratici svedesi”, ha scritto il segretario stampa dell’SD Christian Krapedal in un commento a TT.

Lo stesso Lundgren afferma che il licenziamento del Partito Democratico Svedese si basa sul fatto che non vuole influenzare il partito attraverso la sua appartenenza.

“Ora farò ricorso alla Corte di giustizia europea e chiederò riparazione in questo modo. È mia ferma opinione di essere innocente. Continuerò come non membro del partito per il resto dell’ufficio”, scrive Lundgren a TT.

Accusa la primavera 2019 Lundgren per aver preso un ballo di fine anno femminile sul seno l’anno prima. Secondo l’accusa, ha tirato la donna in grembo, ha messo le mani sotto il suo reggiseno e ha detto: “Se mi baci, ti lascio libera”.

Il tribunale distrettuale di Jönköping ha assolto Lundgren, ma la corte d’appello l’ha condannata a una multa di 60 giorni per molestie sessuali.

“Attraverso l’indagine congiunta, non ci possono essere ragionevoli dubbi sul fatto che l’eurodeputato abbia arrestato i querelanti in quel momento e che ciò sia stato fatto contro la sua volontà”, ha scritto. Sentenza della Corte d’Appello.

READ  Ecco perché la Russia ora sta premendo