TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo YouTuber Graham Phillips accusa la propaganda filo-russa

Lo YouTuber Graham Phillips accusa la propaganda filo-russa

secondo Guardiano Graham Phillips è una delle 42 persone ora aggiunte all’elenco delle sanzioni della Russia britannica. Altri includono il viceministro russo della giustizia ei nipoti dell’oligarca russo Alisher Usmanov.

In termini pratici, ciò significa che Filippo – che nell’elenco delle sanzioni è descritto come un “vlogger” la cui produzione contribuisce a destabilizzare l’Ucraina e minare la sovranità del Paese – avrà i suoi beni congelati.

Fu condannato da Boris Johnson

Continueremo a imporre severe sanzioni a coloro che cercano di legittimare l’invasione illegale di Putin, fino a quando l’Ucraina non vincerà, afferma il Segretario di Stato Liz Truss in una dichiarazione secondo The Guardian.

Graham Phillips ha lavorato in precedenza per i media statali russi. Ha 319.000 follower su Youtube e afferma di vivere in parte grazie alle loro donazioni. Guadagna anche dagli annunci che appaiono insieme ai clip. Diversi politici britannici hanno chiesto che a Phillips fosse vietato l’uso di YouTube, ma le richieste non sono state soddisfatte.

Il primo ministro britannico uscente Boris Johnson Phillips è stato condannato dopo aver pubblicato un’intervista con il britannico Aiden Aslin, che ha combattuto con l’esercito ucraino. Al momento dell’intervista, Aslin fu catturato dalle truppe russe. Johnson ha descritto l’intervista come propaganda russa e ha affermato che il video viola la Convenzione di Ginevra, che regola il modo in cui vengono trattati i prigionieri di guerra. Aslin rischia la pena di morte.

I bordelli in Ucraina recensiti

Il Guardian scrive che Graham Phillips, che era un funzionario britannico, ha iniziato come blogger dopo essersi trasferito da Londra all’Ucraina. A quel tempo, i post consistevano in qualsiasi cosa, dalle recensioni sui bordelli alle note quotidiane di Kiev. In connessione con l’annessione della Crimea alla Russia, Phillips ha iniziato a seguire i gruppi separatisti filo-russi nell’Ucraina orientale e attualmente si trova nel Donbass.

READ  Ci sono altri paesi in cui può giocare?

In un video dalla città di Luhansk a Luhansk, Phillips ha caricato circa un giorno prima, intervista i residenti su come sono stati colpiti dalla guerra. Una donna nel video dice, tra le altre cose:

– Crediamo in Putin. È per noi, colui che dovrebbe governare il mondo, Putin!

Leggi di più: La minaccia russa alla TV di Stato: creare una nuova “crisi a Cuba”
Leggi di più: Politico russo: “Siamo leader nel movimento per la pace”
L’errore russo potrebbe essere un punto di svolta nella guerra: “Irony of Fate”