TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La fotografia di calcio può essere cruciale ad alto livello

La fotografia di calcio può essere cruciale ad alto livello

Non è la stessa cosa dell’hockey su ghiaccio, beh, corriamo a tutta velocità e nel peggiore dei casi ci riproviamo tra un anno. Non c’è niente qui l’anno prossimo e potrebbe sembrare molto diverso tra quattro anni.

È un fenomeno interessante come alcuni redattori sportivi affermano che l’odio personale (HBL 4.7) copre tutto il bene che rappresenta il campionato europeo di calcio. In ogni Europeo l’HBL sembra aver bisogno di trovare gli italiani cattivi in ​​campionato. La stessa cosa è successa cinque anni fa, ma poi il bersaglio era un altro italiano, ma lo stesso editore.

Vorrei attirare l’attenzione di Jonas von Wendt su alcune cose. La fotografia è una parte tattica del calcio. Non è raro specificare i più piccoli dettagli tattici. Ecco come è. Ti può piacere o no. Sebbene l’editore di ogni grande torneo sembri concentrare una grande quantità di energia nell’individuare un unico obiettivo italiano a causa della sua attuale antipatia per gli Azzurri, è probabile che tutti coloro che tirano, ad eccezione della Finlandia – che si esercita ancora a raggiungere quel livello livello in cui possono sparare. Sii deciso (e, si spera, buona giornata).

Probabilmente ci sono molti tiri in porta e gol successivi creati attraverso tiri abilmente addestrati. È compito dell’arbitro essere acuto e preciso quando si spinge troppo lontano e che i giocatori sentano il ghiaccio con un bastone. Non è la stessa cosa dell’hockey su ghiaccio, beh, corriamo a tutta velocità e nel peggiore dei casi ci riproviamo tra un anno. Non c’è niente qui l’anno prossimo e potrebbe sembrare molto diverso tra quattro anni. L’occasione è ora disponibile e tutto è deciso dalla partita. vincere o perdere.

READ  Famiglia sull'ultima volta nella vita di Sven Tumba: "Tragico da vedere"

Certo, può essere brutto per un finlandese macho vedere grandi uomini rotolarsi sull’erba e gemere. Come sarebbe se l’editore potesse invece scrivere di un certo Spinazzola, gentile e proprio il tipo che ha dato il cento per cento e più e ha fatto proprio male, ma stoicamente si è buttato su una gamba sola e ha chiesto il cambio. Un infortunio al tendine d’Achille fa male, l’editore dovrebbe saperlo. No allora, gli italiani sono lì per essere chiamati pagliacci, non tributi, a quanto pare. Soprattutto se si tiene conto di ciò che l’obiettivo di quest’anno, Immobile, sta facendo tra le “riprese”, queste hanno davvero un odore agrodolce.

Tieni presente che la mia squadra è la Roma, quindi non ho motivi personali per difendere il giocatore della Lazio, ma non ho nemmeno motivo di disprezzare. Questa parola si riferisce alla sportività? Un’altra domanda per l’editore, che ora sembra molto preoccupato che tutto segua la sua visione morale del calcio: come dovrebbe comportarsi un arbitro se un giocatore urla ad alta voce “clown” a un altro giocatore? Andare ai personaggi è probabilmente un cartellino giallo nella mia percezione morale, sia dentro che fuori dal campo.

L’editore ora riceve un secondo cartellino giallo per lo stesso errore. Forse sa cosa significano due cartellini gialli. Fateci un favore, lasciate invece il calcio a qualcuno che ne tragga positività, oppure mettete da parte gli avversari dell’Italia e scrivete di calcio, non di persone (a prescindere dalla squadra) che non c’è motivo di criticare a livello personale. È la seconda volta che ordino e inizia a dare fastidio.

READ  Manuale della Commissione europea: fino a quando la prova è in giardino

Marco Corsi Helsinki

Risposta Grazie per la risposta emotiva. Capisco perfettamente che il tiro fa parte della parte tattica del calcio. L’Italia non è certo peggiore di qualsiasi altra squadra, e anche la Finlandia lo fa quando serve. D’altra parte sono assolutamente convinto che il calcio sarebbe uno sport migliore se si tentasse la peggiore rappresentazione.

Quello che è successo a Spinazzola, che lei, come tanti, ha elogiato durante l’Europeo, è stato molto triste. Peccato per un giocatore di classe. Spero che si riprenda in fretta.

In realtà non provo odio per l’Italia. La squadra ha sempre giocato il miglior calcio durante gli Europei e merita davvero tutto il successo.

Jonas von Wendt, Editore di matematica, HBL