TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Kasper Hjolmand è arrabbiato per la dichiarazione di Frits Ahlstrom dopo il crollo di Christian Eriksen.

Kasper Hjolmand è arrabbiato per la dichiarazione di Frits Ahlstrom dopo il crollo di Christian Eriksen.

Christian Eriksen sta bene oggi, dipende dalle circostanze. È crollato nella prima partita contro la Finlandia e quindi non è stato in grado di contribuire al suo paese ai Campionati Europei. Nella prima, la nazionale danese aveva due opzioni: finire la partita la stessa notte o finire prima delle 12.00 del giorno successivo.

Leggi di più: Arma svedese contro l’Ucraina: 16 centimetri in più

Ma la TV2 danese ora scrive che c’è una terza alternativa secondo l’ex direttore dei media e direttore della stampa della Federcalcio danese, Frits Ahlstrom. L’alternativa è giocare alle 20.00 o alle 21.00 del giorno successivo.

Comandante federale del contrattacco

Questa affermazione fa reagire con forza il capitano della nazionale danese Kasper Hjolmand.

– Normalmente non voglio commentare, ma non posso accettare bugie. Il limite dei miei giocatori e dei miei giocatori finisce quando emergono le bugie. Secondo il danese, significa così tanto per me e per i miei giocatori che stiamo dicendo la verità sul processo, ha detto Hjolmand in una conferenza stampa lunedì. Lama extra.

Leggi di più: Nuove linee guida – Aspettatevi 10.000 a Ullevi

Secondo Hjolmand, Ahlstrom non era presente alla riunione di crisi poiché i leader danesi e finlandesi erano insieme ad arbitri e rappresentanti UEFA durante la notte della partita.

Non abbiamo sentito nulla (su una terza opzione) dalla UEFA. Sto solo commentando questo perché è un’affermazione direttamente sbagliata. Le bugie non dovrebbero essere troppe per me e per i miei giocatori. Ora è diventato chiaro a tutti com’era. Hegomand ha detto anche per le patatine fritte.

Vuoi saperne di più su come il GP lavora con il buon giornalismo? Leggi il nostro Codice Etico Qui.

READ  Ecco come sarà l'apertura olimpica di Tokyo: 'Una festa più seria'