TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Jelena, 76 anni, manifesta contro Putin da due decenni

Jelena Osipova manifesta da due decenni contro il regime di Putin.

Il 76enne non ha intenzione di dimettersi.

In questo paese, le persone migliori vengono uccise. Abbiamo bisogno di nuovi politici, ha detto ad Aftonbladet.

quando Russia invaso Ucraina L’artista Yelena Osipova ha realizzato un altro poster, questa volta con una poesia contro la guerra di Marina Cvetaeva, ed è scesa per le strade di San Pietroburgo.

Si sentì quasi suicidare dopo lo scoppio della guerra, ma acquistò nuova energia quando vide i giovani correre intorno alla Prospettiva Nevsky in gruppi e gridare disgustati per la guerra:

– La radio ha affermato che tutti hanno sostenuto l’invasione. Questo non era affatto vero. Ho incontrato ragazzi preoccupati. Hanno detto “cosa possiamo fare, come possiamo aiutare gli ucraini”. Molti hanno persino pianto, dice Yelena Osipova al cellulare.

La sua linea fissa è stata spenta perché non poteva pagare le bollette. Jelena ha una pensione equivalente a 1.300 corone svedesi al mese, di cui due terzi vanno in affitto.

Senza la distribuzione di cibo per i servizi sociali, non saresti in grado di sopravvivere. Ma lei non si lamenta, tutt’altro. Un altro vantaggio del suo basso reddito è che Yelena non riceve più alcuna multa esplicativa, poiché non ci sono soldi da riscuotere, Secondo un rapporto di Novaya Gazeta,.

– Abbiamo bisogno di nuovi politici, dice l’artista Yelena Osipova, 76 anni.

Jelena Osipova circondata dai suoi stessi dipinti nella sua casa di San Pietroburgo.

Jelena ha iniziato ad esibirsi nel 2002, dopo il dramma Hostages al Teatro Dubrovka di Mosca. Il gas fentanil è stato iniettato, uccidendo sia i terroristi ceceni che più di 100 ostaggi.

READ  Si dice che i talebani abbiano catturato Kunduz

– Poi ho capito tutto. In che paese viviamo? Quel potere non si preoccupa affatto della sua gente. Un gas non testato è stato usato contro le persone e non c’erano cure mediche per loro. Jelena ha detto ad Aftonbladet che nessun aiuto era stato preparato per tutti e tre i giorni.

Da allora, ha dimostrato, tra le altre cose, gli omicidi della giornalista Anna Politkovskaya nel 2006, del politico Boris Nemtsov nel 2015 e dell’attivista LGBT Jelena Grigorieva nel 2019.

– L’organizzazione da cui proviene Putin, il KGB, non deve avere il potere di prendere il potere. La cosa orribile è che le persone migliori, le più coraggiose, quelle che osano dire la verità vengono assassinate in questo paese. Abbiamo bisogno di nuovi politici.

Jelena Osipova manifesta il 7 ottobre 2021, in memoria dell’assassinio della giornalista Anna Politkovskaya nel 2006. “Chi ha ordinato l’omicidio?” È scritto sullo stendardo rosso.

Jelena Osipova manifesta a San Pietroburgo il 24 luglio 2019 dopo l’omicidio dell’attivista LGBT Jelena Grigorieva.

Accadrà?

– Il futuro sarà peggiore. In nessun altro paese c’è stato un cambio di potere dopo la guerra cecena. Invece, è peggiorato, quando è avvenuta la completa militarizzazione.

Non hai paura di andare in galera?

– Non ho più niente da temere. Potrei morire in qualsiasi momento, di età e di malattia. Ricordo quando le persone avevano un vero motivo per avere paura, quando sotto Stalin furono minacciate di essere giustiziate sul collo. Tutto ciò che accade in questo paese dipende dalla paura della gente. Le persone tacciono, non capiscono che dobbiamo cambiare il potere.

Yelena Osipova prepara il tè nella cucina comune del condominio in cui vive.

Yelena Osipova è stata un’insegnante di disegno fino al suo pensionamento 13 anni fa. La sua camera non è rinnovata kommunalka – un appartamento in cui vivono diverse famiglie e condividono una cucina – dalla fine del 19° secolo è pieno di dipinti e manifesti di protesta, tra cui un uccello triste blu, rosso e bianco che simboleggia la patria. Il testo promettente dice: “La gente non ha paura della Russia, ma la ammira”.

Molti dei suoi pannelli di protesta sono stati strappati a Jelena. Recentemente, ho incontrato diverse volte Titosjeki Assumeva bulli che creavano problemi e talvolta aspettava fuori dal cancello:

– Hanno abiti civili. All’inizio non li vedi. terribile. Yelena dice che stanno prendendo i miei adesivi e li stanno distruggendo.

La polizia non pensa che sia così sgradevole, nonostante l’abbia arrestata molte volte per le strade di San Pietroburgo.

Non è la polizia che ha approvato le nostre leggi. Spesso si comportano bene. Yelena Osipova, che è diventata cittadina onoraria di Milano nell’aprile 2022, dice che il sostegno di vari paesi probabilmente mi salverà.

Sull’uccello che simboleggia la Patria, Yelena Osipova ha scritto: “La Russia che la gente non teme, ma ammira”.

Jelena Osipova dimostra a San Pietroburgo il 4 novembre 2018. Il poster corretto recita: “Siamo un popolo che priva i nostri figli delle loro opportunità future … Siamo indifferenti al boia”.
READ  Gli Stati Uniti richiameranno le proprie forze dagli Stati Uniti l'11 settembre