TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Italian Nights: A Nostalgic Journey to Rome in 1990

Italian Nights: A Nostalgic Journey to Rome in 1990

Matthias Oskarson guarda la commedia drammatica di Paolo Ferezo su un periodo in cui l’industria cinematografica italiana era sul ghiaccio.

Amici in Italian Nights: il ragazzo operaio Antonio (Mauro Lamantia), il nerd Luciano (Giovanni Toscano) e la ragazza dell’alta borghesia Eugenia (Irene Viteri).immagine: Paulo Cirillo

Notti italiane

Film in streaming. Dramma, commedia. Two Italians (Magic Nights), 2018. Direttore: Paolo Verzo. Al centro: Giovanni Toscano, Irene Vetteri, Mauro Lamantia, Giancarlo Giannini, Marina Rocco. Lang: 1.50. digital köpfilm.

È l’estate dei sogni infranti in Italia nel 1990. Il Paese organizza i Mondiali maschili e l’atmosfera è frenetica fino a quando la nazionale non esce in semifinale contro l’Argentina. A metà della partita, la polizia cattura un cadavere – un famoso regista – dal fiume Tevere nel centro di Roma. Tre dei giovani sceneggiatori visti insieme al produttore questa sera sono sospettati di aver commesso un omicidio. Sembra che la loro promettente carriera stia volgendo al termine prima ancora che inizino. Durante gli interrogatori della polizia, scopriamo, in retrospettiva, cosa è realmente accaduto.

La commedia drammatica di Paolo Verso Italian Nights si distingue per i suoi tratti autobiografici: ha debuttato come sceneggiatore in questo periodo, un periodo in cui l’industria cinematografica italiana era in declino dopo diversi gloriosi decenni. Il produttore cinematografico morto (interpretato brillantemente dal veterano Giancarlo Giannini) deve incarnare la decadenza, un uomo con promesse vuote e tasche vuote. Ma l’intero settore sta ottenendo risultati ironici. I vecchi dai capelli grigi della nostra assemblea decidono chi vive di virtù antiche e si approfitta sia delle giovani donne che dei promettenti sceneggiatori. A margine aleggiano nel passato alcune cosiddette leggende, tra cui Federico Fellini e Marcello Mastroianni. Ai due viene risparmiata la maleducazione, mentre gli altri ritratti immaginari di nid hanno modelli reali.

READ  'Arrivare in primo piano: prendo il controllo di tutti i sistemi'

La dinamica tra i tre giovani sceneggiatori, l’energica – almeno inizialmente – l’ingenuità ci ricorda fortemente le dinamiche tra amici nel film classico di Ettore Scola “We Who Loved Each Other So Much” (1974); Non per niente uno degli sceneggiatori di quel film, Furio Scarpelli, è stato mentore e mentore di Virzì. Poi abbiamo lo sfacciato ragazzo operaio e comunista Antonio (Mauro Lamantia), il nerd Luciano (Giovanni Toscano) e la depressa e agonizzante ragazza dell’alta borghesia Eugenia (Irene Vetteri) – insieme formano uno spaccato della società italiana.

I tre attori sono tutti nuovi arrivati ​​e tutti gestiscono con eleganza l’equilibrio tra umorismo e serietà come genere, Commedia italiana, È necessario. In una certa misura, Verzo è un esercizio di nostalgia per questo stile cinematografico morto da tempo, ma l’aspetto del passato è contemporaneo; Eugenia, ad esempio, è vittima di un abuso che è chiaramente un commento per Metoo. Come al solito, il regista porta un amaro messaggio sociale in mezzo al fugace intrattenimento che abbiamo visto in film precedenti come “The Greed Prize” e “The Majnoon of Happiness”. I nostri giovani amici sono innocenti e capiamo molto rapidamente; Il delitto ha un’interpretazione molto più solare e triste.

Italian Nights è disponibile come spot digitale su molti diversi servizi di trasmissione.