TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Isabella Lovengrib: "Potevo mancare una ragazza che desiderava tanto"

Isabella Lovengrib: “Potevo mancare una ragazza che desiderava tanto”

“Niente deve diventare quotidiano o prevedibile, quindi le persone smetteranno di leggere e ne seguiranno uno”.

È stato scritto dalla famosa influencer Isabella Loingrib nell’autobiografia “Isabella”. Nel libro, descrive come milioni di persone rotolano incontrollabilmente in una ricerca sconfinata per la fama. Una vita lussuosa non bastava, sarebbe fantastico. Tutto questo per garantire l’interesse di follower e sponsor.

Vedo ora che la vita che ho vissuto era pazza. È andata totalmente nel mondo, raccontando DN e supportando la band.

Nella primavera e nell’estate del 2019, il programma sarà sempre più frenetico. Lei, quindi, una madre di due figli di 28 anni, vola su un aereo privato avanti e indietro in Europa, vive in hotel di lusso e secondo le sue stesse informazioni paga centinaia di migliaia di corone per vari festival nella speranza di diventare famosa nel mondo . Ubriaco, ha offerto un quarto di milione per un viaggio alle Svalbard. Poco dopo, ha firmato un contratto di locazione a New York per 230.000 corone svedesi al mese.

Poi tutto cade. Esprimere rivela Che i numeri dei suoi followers sono esagerati e che gli sponsor stanno fuggendo. Isabella Löwengrip è costretta a vendere la villa e il suo marchio di cosmetici, annullare i suoi piani negli Stati Uniti e immergersi in un sensitivo.

Due anni dopo, ha pianto parti del suo personaggio.

– Mi può mancare la ragazza che voleva così tanto. Quella spinta a sedermi su un aereo e pensare che ora conquisterò il mondo, posso piangere quelle ambizioni. Oggi non ho l’obiettivo di diventare più grande e più forte. E non credo che sarò mai più quella donna.

READ  Stora Ensu è indagato per la presenza di un sospetto cartello

Dopo l’incidente di Isabella Loingribeb, le è stato diagnosticato un disturbo bipolare. Ora deve trovare un modo per vivere senza le vette che una volta le davano “benzina”.

Foto: Niklas Thigerstrom

Höstlöven si innamora di Östermalm quando si diploma all’agenzia di pubbliche relazioni aiutando a lanciare il libro, che ha scritto con la giornalista e autrice Rebecka Edgren Aldén. Si raddrizza i capelli ben asciugati, fa qualche passo con i tacchi leggeri e si prepara ad alzarsi in piedi.

Coloro che passano non nascondono il fatto di sapere chi è. Una signora dice qualcosa di incoraggiante, un gruppo di ragazze urla che è bella, un ragazzo la fissa sorpreso. In altre parole, il fatto che Isabella Loingribeb fosse più bassa di prima, non sembrava avere le conseguenze che aveva temuto.

– Oggi ho un rapporto più onesto con i miei follower, ci siamo avvicinati l’uno all’altro. Era la cosa migliore di tutto questo. Tifano per me e dicono cose come non dovrei lasciare che i media si siedano su di me.

È diventata famosa presto per la sua facciata ben congegnata, piuttosto che per il suo vero io. Nella sua adolescenza, ha creato l’alter ego “Blondinbella”, presentandosi come ricca, pornografica e popolare. In effetti, era vittima di bullismo, aveva disturbi alimentari e un complesso di inferiorità perché le persone intorno a lei erano più magre. Blondinbella è stata, nelle sue parole, “inventata su e giù”.

Pochi anni dopo, ha cambiato con successo il suo personaggio nell’imprenditrice Isabella Loingrib. Ma anche quella realtà, per non dire altro, si fa più acuta. quando DN ha incontrato l’influencer ad aprile 2019 Si è circondata di registi professionisti, parrucchieri e truccatori per produrre i contenuti perfetti per i suoi social media.

Ora, quando guardi le foto di quel giorno, vedi qualcuno che cerca di scappare.

– Mi dispiace così tanto per questa ragazza che sta cercando di uccidere come si sente.

– È stato fantastico avere tutto quel personale e un programma frenetico. È stato fantastico non dover raggiungere me stesso, scappare da me stesso. Mi sentivo irraggiungibile. Nel frattempo, sentivo di poter superare tutto, perché ero in un impeto di rabbia.

Quando DN ha incontrato Isabella Löwengrip a casa sua nel 2019, si è circondata di un team di dieci persone.  Dice che avere così tante persone intorno a te era un modo per sfuggire ai tuoi sentimenti.

Quando DN ha incontrato Isabella Löwengrip a casa sua nel 2019, si è circondata di un team di dieci persone. Dice che avere così tante persone intorno a te era un modo per sfuggire ai tuoi sentimenti.

Fotografia: Alexander Mahmoud

Dopo qualche tempo, a Isabella Loingribeb è stato diagnosticato un disturbo bipolare. Istintivamente, non vuoi identificarti con lei. Allo stesso tempo, crede, questo spiega i suoi alti e bassi, e perché vacilla tra la paranoia e la sua incapacità di alzarsi dal letto. Lentamente vieni a patti con lui.

Sul suo blog compare solo un lato della medaglia. Lì è costantemente in viaggio verso un nuovo posto, un nuovo progetto o in procinto di avviare una nuova azienda. Se aveva attraversato periodi brutti, era invisibile al mondo esterno. Questo significa che ha avuto almeno una battuta d’arresto prolungata negli ultimi cinque anni?

No, ma come lavoratore autonomo, è più facile nascondere come ti senti. Instagram mostra solo uno screenshot, quelle altre ore in cui non mi alzo dal letto non lo mostro.

Inoltre, dice, è diventata esperta nell’applicare il trucco, indossare i tacchi e allenarsi, non importa quanto sia scuro l’interno.

– Questo è probabilmente il migliore che mi piace. Per esibirmi quando mi sento male.

Oggi, Isabella Loingribb vuole provare ad essere più simile a se stessa.  a tentoni se stessa.

Oggi, Isabella Loingribb vuole provare ad essere più simile a se stessa. a tentoni se stessa.

Foto: Niklas Thigerstrom

Oggi, Isabella Loingribb dice di vivere una vita più semplice. E, naturalmente, Gass sul blog è stato sostituito da più vita domestica con i bambini. Allo stesso tempo, vive ancora in una grande villa in una zona ricca, guida una Porsche e patrocina orologi di lusso.

La domanda è come i lettori possono essere sicuri che le sue parole siano corrette questa volta, quando ha ammesso di aver precedentemente scritto ciò che la gente voleva leggere piuttosto che ciò che era reale. La stessa Isabella Löwengrip si rende conto che c’è il pericolo che il suo nuovo io venga interpretato come un nuovo personaggio, Blondinbella 3.0.

Non c’è niente che io possa dire che farà credere a tutti in me. L’unica cosa che posso fare è raccontare la mia storia, ma non c’è un modo rapido per cambiare l’atteggiamento delle persone.

Ho detto prima che più è facile mettere un’etichetta su di te, più i media si bloccheranno. Una diagnosi di disturbo bipolare è un nuovo modo per mobilitarsi?

No, davvero non voglio questa etichetta su di me. Sento che se solo potessi risolverlo con i farmaci, non vorrei saperlo. Una diagnosi non è affatto una scusa per il mio comportamento e non voglio mai esserne il volto. Il mio peggior incubo è finire su un volantino con scritto “Sono bipolare”.

Quindi non è un modo per mitigare ciò che avremmo potuto ricominciare da capo?

– No, non perché sia ​​scorrevole, ma perché è un’interpretazione. Ho scelto di affrontare il mio più grande disprezzo per me stesso, la mia follia, il periodo peggiore della mia vita. Questo perché voglio che le persone dietro tutti i titoli mi conoscano, ma anche che conoscano me stesso. Era molto difficile.

Teme le conseguenze dell’essere onesti con la diagnosi.

– Posso chiedermi quante porte chiuderò perché la gente pensa che tu sia pazzo. Allo stesso tempo, è importante saperlo.

Ora Isabella Loengrapp è tenuta segreta sul suo futuro.

Ora Isabella Loengrapp è tenuta segreta sul suo futuro. “Non voglio dire nulla che non accadrà dopo”.

Foto: Niklas Thigerstrom

Dice che Isabella Loingribeb ha costruito le sue aziende durante il periodo della giungla. Lo zucchero era la sua forza trainante. È stata lei a farla correre un rischio ed è riuscita ad andarsene. I farmaci e la consapevolezza che questo stile di vita era insostenibile la rendevano più calma. Tuttavia, vuole continuare a fare l’imprenditrice.

– Sì, Dio sì! Ora ho cinque idee diverse, soprattutto quale compagnia andare a scoprire.

Potete dare qualche indicazione su cosa sia?

– No, non oso dirlo. Prima, prima lo dicevo e poi lo facevo, e penso che questa volta dovrei fare l’esatto contrario. Non voglio dire niente che non accadrà allora.

Dopo l’incidente di Isabella Loingripep, tutti i suoi sponsor si sono ritirati. Non solo è stato accusato di aver gonfiato i numeri, ma ha anche ricevuto critiche da partner insoddisfatti per aver commercializzato molti prodotti concorrenti contemporaneamente. E ci è voluto un anno prima che tornassero, dice. Allora non volevi avere a che fare con loro.

Se non puoi difendere qualcuno quando c’è vento, non ti fidi l’uno dell’altro. Oggi ho scelto di lavorare con altri partner.

Dopo l’intervista, DN riceve l’informazione che il libro deve essere riscritto più volte a causa di errori di fatto. Secondo le fonti, non si tratta solo di aggiustamenti dopo le conversazioni con i parenti, ma anche di mentire apertamente. Ma l’agenzia di pubbliche relazioni di Isabella Löwengrip non lo sa, ma osserva il direttore pubblicitario dell’editore Anders Sjöqvist:

Scrive: “Se scrivi un’autobiografia che abbraccia quasi 30 anni, non è facile per Isabella ricordare tutti i dettagli, e talvolta il ricordo semplicemente delude”.

Isabella Loengrapp stessa non ha l’opportunità di rispondere ad altre domande. È su una zattera nel Mediterraneo.

Per saperne di più:

S è stato condannato. R dopo un’intervista con Isabella Loingrib

Christopher Ahlstrom: satira oscura al posto del discorso motivazionale di Isabella Loingribe