TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il rapper David Gacy è tornato in Svezia dopo essere stato imprigionato negli Stati Uniti

Il rapper David Gacy è tornato in Svezia dopo essere stato imprigionato negli Stati Uniti

Copia cartacea da Dagens Nyheter, 2021-11-06 12:42

Titolo dell’articolo originale: https://www.dn.se/kultur/david-jassy-jag-ville-att-de-skulle-skriva-om-livet-som-fangslad-om-var-de-kom-ifran/

Il rapper svedese David Gacy è stato condannato a una lunga pena detentiva per omicidio negli Stati Uniti. Inside the Walls ha avviato un programma musicale per giovani ospiti che hanno tolleranza zero per le parole di glorificazione violente – un progetto che è diventato noto a livello nazionale e ha attirato l’attenzione di tutti, da Jay-Z a Kim Kardashian.

Undici anni dopo fu graziato. Questa è la sua storia.

“Non credo che il ragazzo medio sia influenzato da una canzone rap, ma se sei molto giovane e sei al confine, penso che tu lo faccia”, dice David Gacy.

Questo articolo è chiuso. Accedi come abbonato per continuare a leggere.


registrazione

foto 1 dal 13
David Gacy era in diverse carceri negli Stati Uniti. Dice di essere profondamente dispiaciuto per l’evento che ha portato alla sentenza. Il suo perdono è stato il risultato di molti anni di lavoro, sia attraverso il programma che ha condotto dall’interno, sia attraverso l’aiuto di persone impegnate nella sua rovina all’esterno.

Foto: Paul Hansen

foto 2 dal 13
Le porte principali di San Quentin. Il carcere fu costruito nel 1852. Archivio fotografico.

Foto: Eric Risberg / AP

foto 3 dal 13
In uno studio a Solna, David Gacy trascorre molto tempo ora. Sta lavorando con la sua nuova musica e con il futuro del progetto a San Quentin.

Foto: Paul Hansen

foto 4 dal 13
“Blåkulla” è indossato oggi. Quando David Jassy è cresciuto qui, il Nordangården Leisure Centre era un punto fisso. Ha vissuto lì con sua madre e i suoi fratelli fino a quando sua madre è morta in un incidente d’auto. David Gacy aveva allora 17 anni.

Foto: Paul Hansen

foto 5 dal 13
David Gacy percorre l’Hagalund della sua infanzia e incontra una vecchia conoscenza.

Foto: Paul Hansen

foto 6 dal 13
A volte gli viene in mente che il tempo in libertà è ancora breve: ci vuole tempo per abituarsi. Nessuno all’esterno, dice David Gacy, può capire com’è l’interno. Come abituarsi alla violenza, alle dimostrazioni di potere, al fatto che in qualche modo il tempo si è fermato.

Foto: Paul Hansen

foto 7 dal 13
Dal suo rilascio, David Gacy ha diviso il suo tempo tra Dubai e la Svezia, con diverse settimane in arrivo, in una sfilza di paesi. Ha perso il conto dei suoi test di reazione a catena della polimerasi (PCR). La spinta a viaggiare, la sensazione di essere libero, era forte.

Foto: Paul Hansen

foto 8 dal 13
Torre di guardia a San Quentin, foto del 2010. Le celle misurano 1,2 per 2,7 metri. Non hanno porte, solo sbarre.

Foto: Eric Risberg / AP

foto 9 dal 13
Durante il programma a San Quentin, David Gacy si è assicurato che le parole parlassero della vita interiore, di com’era e come ci si sentiva. Ai piccoli ospiti è stato chiesto di indirizzare ai bambini un messaggio per scegliere il percorso corretto.

Foto: Paul Hansen

foto 10 dal 13
In prigione, David Gacy era un personaggio strano: uno svedese, ma era tenuto in cabine nere. Dice che ha deliberatamente cercato di stare lontano da tutte le bande: la lotta tra bande era forte e spesso violenta.

Foto: Paul Hansen

foto 11 dal 13
“Sono contento di essere libero, ma non sono abituato ad essere libero”, dice David Jassy.

Foto: Paul Hansen

foto 12 dal 13
Dopo un po’ di carcere, le lettere e le visite sono cessate, dice, e molti vecchi amici sono scomparsi. Questo lo sorprese. Ogni messaggio era atteso da tempo, lo rilesse più e più volte.

Foto: Paul Hansen

foto 13 dal 13
Durante un evento TedX a San Quentin, David Jassy ha eseguito la canzone “Freedom” che ha scritto nel 2011. La registrazione è disponibile su Youtube. In studio a Solna canta la stessa canzone.

Foto: Paul Hansen


READ  L'Italia apre con cautela e vuole vedere i turisti stranieri quest'estate - rigide restrizioni ancora in vigore | Straniero