TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ibrahimovi potrebbe aver violato le regole del Covid

L’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic, 39 anni, domenica ha partecipato alla vittoria per 3-1 sul Parma, ma è stato espulso nel secondo tempo della gara di Serie A.

Diversi media italiani stanno ora segnalando, tra cui “Van Page” e Gazzetta dello SportIbrahimovic potrebbe aver violato le restrizioni di Corona in Italia. Si dice che il 39enne abbia fatto visita al suo amico Ristorante Tano Simonato, nonostante Milano sia attualmente classificata come “zona rossa” a causa della diffusione del contagio in quella parte d’Italia. Il Questo, a sua volta, significa che i ristoranti non sono autorizzati a ricevere ospiti, ma solo a vendere cibi preparati. Ibrahimovi ha accompagnato al ristorante anche l’ex difensore del Milan e compagno di squadra Ignazio Abate.

Tano Simonato, a sua volta, conferma che i due si sono conosciuti al ristorante, ma nega che abbiano mangiato qualcosa. Bevevano solo alcolici.

– “Ibra”, Ignacio e un altro caro amico sono venuti a trovarmi. Siamo rimasti lì per qualche ora e poi siamo tornati a casa, racconta Simonato a Fanpage secondo Football-Italia:

– Non hanno pranzato. Abbiamo bevuto un bicchiere di vino.

Milan News, a sua volta, ha riferito che le due parti si sono incontrate in un incontro di lavoro durato circa un’ora. Inoltre, il giornalista di ESPN Andrew Cesar ha scritto su Twitter che Ibrahimovi non ha violato le restrizioni di Corona, poiché si trattava di un incontro di lavoro privato con poche persone, mentre non pranzavano e l’incontro è durato poco più di un’ora.

Ibrahimovic è risultato positivo al COVID-19 durante l’autunno dello scorso anno e poi ha saltato alcune partite con il Milan. Il Milan affronterà domenica il Genoa in casa domenica in Serie A, Ibrahimovic ha segnato 17 gol e tre assist in 25 partite in questa stagione.

READ  RF sulla violazione dei dati in Russia: "estremamente provocatoria"