TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Hamilton nella rissa dei gioielli: "È ridicolo"

Hamilton nella rissa dei gioielli: “È ridicolo”

La faida continua tra la International Motorsports Federation, la FIA e Lewis Hamilton. per me Guardiano Il britannico è pronto a battersi per il Gran Premio di questo fine settimana a Miami se la FIA lo costringerà a togliersi i gioielli?

– Se mi fermano, deve essere così, abbiamo un pilota in più quindi siamo pronti per il weekend. C’è molto da fare in città, quindi sono felice a prescindere, dice secondo il giornale e continua:

Se pensi ai passi che abbiamo fatto come sport e alle questioni più grandi su cui dobbiamo concentrarci, è una piccola cosa. Non sembra necessario avere quel capezzolo. Voglio essere un alleato e non ne discuto, è ridicolo.

Supportato dal concorrente

E il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel non pensa che la domanda sia qualcosa che dovrebbe creare un litigio. Anche il tedesco, che è stato il principale contendente di Hamilton per il titolo di Coppa del Mondo per molti anni, pensa che sembri personale.

“Penso che sia in qualche modo superfluo gonfiarlo e ora è probabilmente una questione personale, che ritengo sia diretta a Lewis”, dice, secondo l’Associated Press.

La FIA fa riferimento alla sicurezza dei piloti, argomento che Vettel un po’ comprende.

– In un certo senso, è un problema di sicurezza se l’auto inizia a bruciare. In una certa misura, si tratta di libertà personale e siamo abbastanza grandi per prendere le nostre decisioni.

Possono essere comminate sanzioni

Già prima del Gran Premio d’Australia, era chiaro che il nuovo direttore di gara di Formula 1 Nils Wittich voleva seguire da vicino il regolamento e aveva tenuto colloqui sia con Hamilton che con gli altri piloti.

READ  Maya Nelson Lindelof parla della rapina

– Non ho intenzione di rimuoverli. Queste sono cose personali. Deve essere quello che sei. Ci sono cose che non posso rimuovere. “Questo, nell’orecchio destro, l’ho saldato, quindi in quel caso devo tagliare l’orecchio”, ha detto il 37enne dopo la gara di Melbourne, dove è arrivato quarto.

Secondo le normative FIA, è vietato l’uso di piercing o collane durante la competizione. Chi infrange le regole può essere punito con una multa o una detrazione di punti.

Il GP di Miami inizia con le prove libere di venerdì sera, prosegue con le qualifiche il sabato e le gare di domenica.