TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Forse mio fratello era troppo orgoglioso.”

A poche ore dalla chiusura del mercato, l’accordo è diventato ufficiale. La svedese Maria Banusic lasciò Montpellier, Francia, per Roma, Italia. Nella partita di sabato contro un altro Barry, il 25enne era in panchina. E al 66′ debutta Banusic.

È sempre speciale indossare per la prima volta la maglia della sua nuova squadra. Ma con la maglia della Roma, la storia che hanno e ciò che rappresentano, è fantastico. Quindi era una sensazione più speciale.

Ha sviluppato i suoi pensieri intorno ai 25 minuti che le è stato permesso di giocare.

– Mi sentivo bene, è bello entrare a far parte della squadra. Ci sono stati molti allenamenti nella mia prima settimana, ma giocare in una partita è diverso. Quindi questo è stato fantastico.

Qual è stato il tuo precedente rapporto con la Roma?
– Certo, hanno guardato molti giocatori italiani, non ultimo Totti. Mio fratello ama Roma e l’Italia, quindi probabilmente era molto orgoglioso di questa mossa.

Banusic rivela l’interesse di altre leghe. Ma quando è entrata in scena la Roma, non si è parlato.

– C’era l’interesse di Allsvenskan e della Spagna. Ma c’è qualcosa di speciale nella Roma, quindi non è stata una scelta difficile.

Qual è la differenza più grande rispetto alla Francia?
È il gioco, qui più aggressivo. Dovrebbe esserci una pressione aggressiva e lottare sempre per essa. In Francia, è stato più che si sono ritirati.

Le due stagioni a Montpellier sono state capovolte, poiché la quantità di tempo di gioco è stata diversa. Banusic ora punta ad alzare l’asticella per il suo nuovo club.

READ  Usain Bolt critica le nuove scarpe da chiodo: 'divertenti'

– Prendo molte lezioni con me. È stata un’esperienza molto positiva sia in campo che fuori. Oggi sono un giocatore migliore di prima di venire in Francia.

Panosic ha trascorso una settimana a Roma. Finora le impressioni sono state poche, ma solo positive, anche se l’introduzione è caotica.

– È una grande città, quindi probabilmente dovrai assorbirla un po’ di più per capire che vivo qui. Ora si sta principalmente allenando e nella struttura. Quindi non c’è stata ancora molta esplorazione, ma ci sarà.

Lei completa:

– All’inizio era molto difficile. Sono stati messi in quarantena e testati. Ma questa è la situazione ora e devi accettarla. È successo così all’improvviso che da quando ho vissuto in Francia fino al giorno dopo ero in viaggio per Roma. Aveva bisogno di agire rapidamente a causa della quarantena e del fatto che la finestra di trasferimento era chiusa.

Maria Banusic ha già rappresentato club come Chelsea, Linkoping e Pechino BJ Phoenix.