TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lustig e Larsson dell'AIK sull'abbandono della nazionale

Lustig e Larsson dell’AIK sull’abbandono della nazionale

Siamo a meno di un anno e mezzo dalla Coppa del Mondo FIFA in Qatar. Ma no, la voglia di scommettere su un nuovo campionato con la Nazionale non è abbastanza grande.

È ancora molto tempo che inizi a invecchiare. Negli ultimi anni con la Nazionale ho sentito che bisogna impegnarsi molto a livello mentale e fisico in ogni gruppo, in ogni partita e in ogni allenamento. Ci vuole impegno e lo abbiamo sentito ora almeno durante le finali del Campionato Europeo, afferma il 34enne Mikael Lustig.

La classifica riparte Nella logica di Sebastian Larsson. Dopo la vittoria per 2-0 dell’AIK su Kalmar, il 36enne ritiene che l’anno calcistico 2021 sia stato finora molto più lungo di quanto non fosse in realtà in termini di Campionati Europei.

Sembra essere stata una stagione molto più lunga di undici partite, dice e nota che la partita difficile ha lasciato il segno.

– Era un po’ stanca mentalmente. Penso di averlo davvero dimostrato nell’ultima partita (contro Varberg) quando ero stanco all’inizio del secondo tempo. Quando sei mentalmente stanco, può depositarsi un po’ sul corpo, dice Larson.

I tifosi dell’AIK hanno reso omaggio a Sebastian Larsson e Mikael Lustig dopo che il duo ha annunciato che la loro carriera con la nazionale era finita.

Foto: Jesper Zerman/Bildbyrån

Aveva 13 anni in esso Servizio della squadra nazionale maschile svedese per Lustig e Larsson, dal 2008 al 2021. Ora entrambi stanno cercando di consentire a una nuova generazione di mostrare la strada per i prossimi campionati dopo le dimissioni di Andreas Granqvist, Marcus Berg e Gustav Svensson.

I cinque che ci hanno ringraziato potrebbero non essere i più talentuosi, ma ci strofiniamo ogni minuto e giochiamo il calcio che fa per noi. La Svezia potrebbe essere nuova ora e un crocevia per come si gioca a calcio. Sarà interessante da vedere. C’è un’incredibile quantità di talento nella squadra, dice Lustig, se trovi la persona giusta, può essere fantastica e afferma:

Va bene anche evitare la stampa, come in nazionale. Sarebbe bello invece sedersi e guardare la Svezia da tifoso.

Per Lustig ci sono stati quattro campionati mentre Sebastian Larsson ne ha cinque. Larsson ammette che sarebbe strano non essere lì quando la Svezia incontrerà la Spagna nelle qualificazioni ai Mondiali il 2 settembre.

È stato un grande orgoglio e gioia. Da allora, non sono andato oltre nel processo, ma penso che sarà più simile al prossimo rally per la squadra nazionale. Ti sentirai vuoto e diverso, ma ogni cosa ha il suo tempo.

Leggi di più:

Larsson attaccante e marcatore – partita vincitrice contro Kalmar

Granqvist chiude la carriera calcistica: “Grazie di tutto”

Fatto: Gustav Svensson finisce in nazionale

READ  Quali giocatori stranieri dovresti guardare durante i Mondiali?