TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

TV: il ritorno del marcatore Berg

L’IFK Gothenburg ha ospitato Mjällby a Ullevi, e dopo 14 e 15 anni rispettivamente, Marcus Berg e Oscar Wendt erano nella squadra biancoblu. Con il duo di ritorno, Berg ha anche preso in mano il pareggio del capitano direttamente da Tobias Sana. Blåvitt ha avuto il sopravvento all’inizio della partita senza avere reali opportunità da gol.

Oggi Melby non ha avuto una buona giornata, perdendo spesso un piede sul campo fangoso. Il Malmö FF l’ha preso, ha strappato il difensore dell’IFK e ha concluso brillantemente superando Giannis Anestis. Gol diretti nella prima partita del 20enne in favore di Mialbe.

La squadra ospite pareggia dopo il gol e inizia ad attaccare con più ingegnosità. Ma al 39′ il gol di Blåvitt pareggia ancora. Sebastian Eriksson ha colpito il palo sinistro dal limite dove Kolbein Sigthorsson ha incontrato il cranio e ha guidato la palla oltre Samuel Brolin oltre Mialbe.

Gli ospiti hanno aggirato il vantaggio di Wendt in alcune occasioni durante il primo tempo. Al 5′ dell’intervallo, però, è il nuovo possesso palla a servire Sana in area, però, con un tiro al Bergavelin. Il gol principale arriva invece due minuti dopo. Eriksson ha trovato Sigthorsson davanti alla porta, e l’islandese ha fatto un cenno con il capo a Berg, che ha guidato il gol per 2-1 nella gara di ritorno.

Blovitt passa in vantaggio nella ripresa e al 57′ August Erlingmark costringe Brolin a fare una dura parata a terra.

Pertanto, il pareggio dopo un’ora di gioco è stato uno shock per la squadra di casa. Sarr trova un gioco davanti all’area di rigore che spinge la palla in avanti e finisce con il sinistro alle spalle di Anas. Sarr ha avuto un’altra occasione da un angolo più difficile dopo sette minuti, ma Anastis è uscito bene e ha salvato l’angolo.

READ  L'Inghilterra ha smesso di perdere: cosa sorge al suo posto?

Al 73′ Mialbe ha rimbalzato con Jacob Bergstrom. Un passaggio da dentro l’area è andato a Jesper Gustavsson, che ha colpito la traversa. Nove minuti prima della fine, Bergstrom ha invece ottenuto una posizione decente ma ha sparato nel mirino. Dopo tutte le probabilità di un gol vincente per la squadra in trasferta, l’IFK Göteborg deciderà la partita.

Alexandre Gallo ha ricevuto un cross ed è stato ricevuto sulla destra in area di rigore. Ytterbacken tenne lontana la concubina e finì con il piede sinistro proprio accanto al secondo palo di Brolin. Pochi minuti dopo, Mjällby chiede il rigore dopo un errore di Anestis, ma l’arbitro assolve. Pluvet ha resistito per la seconda vittoria consecutiva sotto la guida di Mikael Stahry. Porta la squadra al settimo posto, mentre Mialbe resta tredicesimo.

– Sigge lo trasferisce totalmente a me, quindi è stato davvero un grande attacco, davvero buono, dice Macus Berg del goal Discovery+ e continua a descrivere la sensazione dopo che la palla è andata in porta:

– È una trance, ovviamente, sognare di segnare gol, quindi è bello. Pensavo che sarebbe bastato con il 2-1 di oggi, ma purtroppo abbiamo concesso un gol quindi sarà difficile per noi, mostriamo morale, siamo arrivati ​​terzi, questo è l’importante ora.

spaventare

IFK Göteborg: Anestis- Jallow, Johansson, Bjärsmyr, Wendt (sostituito con 79 minuti) – Aiesh (66 minuti), Ericsson, Erlingmark, Sana-Sigthorsson (89 minuti), Berg (k)

In panchina: Norlin (66 minuti), Kali (79 minuti), Sodder (89 minuti)

Mylby: Brolin- Watson, Kricak, Björkander- Hodzic (sostituito con 89′), Löfquist, Adu, Gustavsson (82′), Nilsson (66′) – Sarr, Löfquist, Bergström

READ  Così Bernas è stato lasciato alla SHL-Boumediene per lavorare come direttore sportivo

In panchina: Filipovic (66 minuti), Blomqvist (82 minuti), Moreau (89 minuti), Kali (90 minuti).

cartellini gialli: Hodzic (66 minuti)