TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Chaos in the House – Combatti per la sua vita nella notte dell’orrore

L’assassino che ha pugnalato a morte i quattro studenti è ancora latitante.

Si dice che una delle donne assassinate abbia combattuto l’intruso durante la notte del terrore in casa.

La polizia ora spera che due amici delle vittime aiutino a risolvere il misterioso crimine.

Quattro studenti universitari vengono uccisi in una casa vicino al cortile della scuola nella piccola città di Mosca Idaho ha ricevuto molta attenzione negli Stati Uniti.

Tutto è iniziato domenica quando una pattuglia della polizia è stata chiamata nella residenza, dove cinque studentesse universitarie erano coinquiline, dopo le telefonate per una persona priva di sensi.

Le scene di fronte alla polizia erano orribili.

La polizia è nella casa dove sono stati uccisi i quattro studenti.
La polizia è nella casa dove sono stati uccisi i quattro studenti.

Uccidi quattro amici

Durante una perquisizione nelle stanze della villa, i carabinieri hanno trovato quattro persone, tre donne e un uomo, accoltellate a morte.

L’arma del delitto, che deve ancora essere trovata, era probabilmente un grosso coltello secondo il medico legale. Tutte le vittime sono state accoltellate più volte.

Secondo la polizia, c’erano macchie di sangue sui muri delle stanze. Le vittime sono state trovate morte su due diversi piani della casa.

Sabato notte, la polizia ha riferito che le vittime potrebbero essere state sorprese nei loro letti dall’assassino.

Ultima foto: ore dopo, i quattro amici sono stati uccisi.
Ultima foto: ore dopo, i quattro amici sono stati uccisi.

Nulla nelle indagini indicava che nessuna delle vittime avesse subito violenze sessuali.

Tre dei morti – Madison Mughen, 21 anni, Kylie Goncalves, 21 anni, dell’Idaho e Zana Kernodel, 20 anni, dell’Arizona – vivevano nella casa.

READ  Erdogan dopo l'incontro con Putin: la Turchia sostiene l'Ucraina

La quarta vittima era l’amico di Kernodel, Ethan Chapin, 20 anni.

Nonostante il fatto che l’indagine principale sull’omicidio sia al suo quinto giorno, l’atto sembra ancora un mistero.

La polizia non ha sospettati e nessun movente.

– Guardiamo tutti. Ogni suggerimento, ogni indizio, dice il capo della polizia James Frey.

Una teoria è che i quattro giovani siano stati uccisi da qualcuno che li conosceva. La porta d’ingresso si apre con una serratura a combinazione e i segni indicano che l’assassino potrebbe aver conosciuto la combinazione.

La polizia dell'Idaho cerca con un cane fuori dalla casa dove è avvenuto l'omicidio.
La polizia dell’Idaho cerca con un cane fuori dalla casa dove è avvenuto l’omicidio.

La donna può risolvere il puzzle

La polizia è stata criticata per la gestione del caso. Che si tratti di mancanza di informazioni o della tua incapacità di interagire con qualsiasi sospettato.

– È molto frustrante. Vorremmo davvero che il caso venisse risolto immediatamente, afferma Aaron Snell.

Il procuratore generale Bill Thompson dice ABC News Queste informazioni sugli omicidi vengono nascoste in modo che ci siano alcuni dettagli che solo l’autore conosce.

La polizia ha confermato le informazioni secondo cui i due coinquilini sopravvissuti erano in casa durante l’attacco.

Secondo il portavoce della polizia Aaron Snell, le due donne non sono state escluse dalle indagini, ma non sono nemmeno considerate sospette. ABC News scrive.

– Collaborano con gli investigatori e sono stati molto disponibili e collaborativi, racconta Snell al canale televisivo.

– Forse sono testimoni. Potrebbero essere querelanti. Potrebbero essere la chiave dell’intero caso.

L’assassino del coltello assassino

Le donne sopravvissute non sono rimaste ferite nell’attacco, che ha ucciso quattro dei loro fidanzati. Ma la polizia non ha annunciato dove si trovassero le donne durante gli omicidi.

La persona che ha effettuato la chiamata di emergenza al 911 otto ore dopo l’omicidio non è stata identificata. Ma non deve essere nessuno dei coinquilini sopravvissuti.

Nuove informazioni da un parente delle donne assassinate indicano scene rumorose nella casa la notte degli omicidi.

Jeffrey Kernodel, il padre di Zana Kernodel, ha detto alla CNN di aver ricevuto informazioni dalla polizia che indicavano che la figlia aveva combattuto per la sua vita contro l’autore del reato.

All’autopsia, è stato rivelato che aveva lividi e ferite disgustose dal coltello.

Era una ragazza tosta. dice alla CNN.

La giovane coppia Ethan Chapin e Zanna Kernodel.  La teoria è che Zana abbia combattuto l'assassino prima della sua morte.
La giovane coppia Ethan Chapin e Zanna Kernodel. La teoria è che Zana abbia combattuto l’assassino prima della sua morte.

Ha comprato del cibo prima degli omicidi

Afferma che il suo ultimo contatto con la figlia è avvenuto a mezzanotte di sabato, poche ore prima degli omicidi, che si ritiene siano avvenuti tra le 03 e le 04 di domenica mattina.

Poi è andato tutto bene.

— Era a casa a rilassarsi con il suo ragazzo, dice Jeffrey Kernodale.

Secondo la polizia, durante la serata la coppia era a una festa studentesca nel campus.

Gli altri due coinquilini assassinati, gli amici d’infanzia Madison Mugen e Kylie Goncalves, sono stati catturati dalla telecamera di sicurezza in un camion di cibo che ordinava cibo intorno all’1: 40.

READ  Recensione: L'Ucraina è stata la più pericolosa al mondo 1933-1945

Aspettarono il loro ordine, pasta alla carbonara, per una decina di minuti. Durante quel periodo, gli amici hanno parlato tra loro e con altri clienti che stavano aspettando i loro ordini.

La polizia in precedenza aveva dichiarato di aver cercato aiuto per identificare un uomo misterioso che era rimasto vicino alle donne e che a un certo punto sembrava perseguitarle.

Si ritiene che dall’01.45 circa siano stati tutti nella casa in cui sono stati assassinati poco dopo.

Madison e Kylie sono state riprese da un video di sorveglianza mentre compravano noodles di notte.
Madison e Kylie sono state riprese da un video di sorveglianza mentre compravano noodles di notte.

Orrore a scuola

Gli agenti che hanno preso parte all’operazione hanno descritto scene di spargimento di sangue e brutalità che li hanno accolti a casa. L’agente di polizia Scott Mikolajczyk, che ha 28 anni di professione, ha detto a The Idaho Statesman che questo è stato “uno dei peggiori che abbia mai visto”.

“Erano intelligenti, attenti, attenti, eppure è successo”, dice la sorella maggiore di Kylie Goncalves, Alivia, in una dichiarazione all’Idaho Statesman.

– Nessuno è stato arrestato e questo significa che nessuno è al sicuro. Abbiamo dolore, cerchiamo di capire. Ma l’emozione più forte è la rabbia. Siamo arrabbiati. Devi essere arrabbiato.

Ma il sentimento che sembra caratterizzare principalmente i residenti di Little Moscow, che non ha visto un solo weekend di omicidio dal 2015, e gli studenti dell’Università dell’Idaho è la paura.

Secondo Cnn I parcheggi negli edifici scolastici sono vuoti. Molti sono tornati nelle loro città d’origine, temendo che l’assassino potesse colpire ancora.

– Tutti sono andati a casa perché avevano paura. Non è assolutamente una buona idea essere nel campus in questo momento, dice lo studente Nathan Tenno al canale.

Diversi studenti piangono le vittime dell'omicidio.
Diversi studenti piangono le vittime dell’omicidio.