TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Bambini intrappolati nei tunnel d’acciaio dell’Azovstal a Mariupol

Questi sono i bambini e le donne che si crede siano rimasti bloccati sotto la crocifissione ad Azovstal.

Si teme che fino a mille civili siano intrappolati sotto i tunnel bombardati della fabbrica, trasformati in catacombe.

“Il mondo sta assistendo in silenzio all’uccisione di bambini”, ha affermato Michjlo Podoljak, consigliere del presidente ucraino.

L’enorme complesso industriale sovietico è ora solo una rovina in rovina. In superficie, Azovstal è un’industria siderurgica in rovina.

Migliaia di persone si nascondono nei tunnel sotterranei.

Il lavoro del consigliere di Zelensky Mikhaglo Podoljak Foto pubblicate Si dice che siano rifugi sotto le acciaierie e stanno esortando i leader mondiali a fermare ciò che sta accadendo lì. Altrimenti, dice, “avranno sangue sulle loro mani”.

Il governo ucraino ha rilasciato foto che mostrano bambini all’interno dei tunnel dell’Azovstal.

Si dice che alcuni dei bambini che si dice siano bloccati sotto un’acciaieria abbiano appena tre mesi.

Si dice che i soldati russi abbiano bombardato pesantemente la struttura con cannoni e bombe ad alta penetrazione. Furono fatti anche tentativi russi di scendere nei tunnel, ma i restanti soldati ucraini fino a quel momento riuscirono a difendersi.

Ciò significa che migliaia di persone che si sono rifugiate nei vecchi bunker sovietici sotto le acciaierie sono bloccate. I negozi sono asciutti, l’acqua potabile è scarsa e le bombe stanno facendo crollare pareti e soffitti.

– Abbiamo feriti e morti nei bunker. Alcuni civili sono intrappolati sotto gli edifici crollati, dice Svyatoslav Balamar, comandante del battaglione Azov di estrema destra coinvolto nella difesa dei tunnel sotto le acciaierie. BBC.

READ  La star del tennis accusa il leader del partito di violenza sessuale

Non è possibile ricevere cure per lesioni gravi

Si stima che ci siano tra i 300 ei 1.000 civili nei rifugi sotto le acciaierie. Ma secondo Palmar non è possibile avere un’idea di quanti siano vivi.

I tunnel sono stati distrutti dai bombardamenti.

I rifugi sono stati banditi dalla razza.

Svyatoslav Balamar afferma che i soldati ucraini non possono raggiungere tutti i rifugi dove si sono rifugiati i civili.

Siamo in contatto con coloro che sono nei posti dove possiamo andare. Sappiamo che ci sono bambini piccoli, alcuni dei quali hanno solo tre mesi, ha detto.

Le immagini dei droni dell’agenzia di stampa statale russa RIA Novosti mostrano le enormi acciaierie a Mariupol.

Il fatto che siano isolati sottoterra significa che i malati ei feriti non possono ricevere le cure di cui hanno bisogno.

– Dopo 52 giorni di assedio e aspri combattimenti, stiamo finendo le medicine e ci sono corpi qui che non possiamo seppellire, ha detto.

Secondo il governo ucraino, ci sono circa 500 soldati che sono stati gravemente feriti nei tunnel e le medicine stanno finendo.

Nei corridoi, dice, circa 500 soldati ucraini sono gravemente feriti e non possono ricevere le cure di cui hanno bisogno. Alcune persone potrebbero aver bisogno di amputare parti del corpo e sottoporsi ad altri interventi chirurgici importanti.

La BBC ha chiesto a Svyatoslav Balamar quanti soldati ucraini sono rimasti:

Abbastanza per respingere gli attacchi, dice.

Konstantin Rudnev, 45 anni, fuggì da Mariupol nella città di Dnipro.

L’acciaieria di Costantino: “Il miracolo necessario”

Prima che Konstantin Rudnev dovesse fuggire Mariupol Ha lavorato per un po’ nelle acciaierie di Azovstal.

READ  Sindrome cardiaca post-vaccino più comune del previsto

– Penso che sia logico che la battaglia della Valle d’Azov sia diventata l’ultima battaglia di Mariupol. Si trova nelle parti centrali della città ed è costruito in acciaio. È difficile distruggere le acciaierie e averne una visione d’insieme, afferma Konstantin Rudnev.

Anche se si dice che gli attacchi siano stati fermati per ordine di Putin e le acciaierie siano difficili da attaccare, Konstantin non crede che ci sia qualcosa che possa salvare coloro che si nascondono nei tunnel.

– Penso che i russi riusciranno a rilevare le acciaierie. Ho paura di lui. Solo un miracolo può salvare i difensori ora, afferma Konstantin Rudnev.

Mariupol è stata oggetto di pesanti bombardamenti per più di 50 giorni.
Inserito: