TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Azienda italiana del gas interessata ad investire in Pakistan: ambasciatore italiano

Islamabad, 6 aprile (APP): Snum Spa, azienda leader in Italia nel settore dell’energia e del gas, ha mostrato grande interesse per gli investimenti nel settore elettrico del Paese, ha affermato Andreas Ferras, Ambasciatore italiano in Pakistan.

Parlando all’APP qui martedì, l’ambasciatore ha detto che la società prevede di visitare il paese in futuro e unirsi a società italiane che hanno già investito o hanno circa 1,5 miliardi di dollari nel settore energetico del paese.

Snum Spa, una società italiana di infrastrutture energetiche, ha affermato che l’ambasciatore desidera investire nel settore energetico, inclusi il gas naturale compresso (CNG) e il gas naturale liquefatto (LNG), per migliorare il potenziale locale del settore.
Snam ha una capitalizzazione di mercato di 15,4 miliardi di dollari, una controllata della società energetica italiana Eni.

SNAM è una delle principali società di gas regolamentate in Europa, leader in Italia nel trasporto e stoccaggio del gas, mentre è al terzo rating improprio.

L’Ambasciatore ha affermato che l’Italia è impegnata ad espandere la cooperazione in vari potenziali settori per rafforzare l’economia bilaterale e la cooperazione tra Pakistan e Italia.

Andreas Ferres ha affermato che il trasferimento di tecnologia al settore industriale, comprese l’economia verde, le industrie tessili e agricole, il settore delle costruzioni, l’istruzione e la salute sono l’obiettivo principale nell’espansione della cooperazione bilaterale.

L’ambasciatore ha affermato che attraverso la Green Economy, l’Italia vuole cooperare con il Pakistan per la protezione dell’ambiente, l’economia circolare, la conservazione e la gestione delle risorse, la protezione e il recupero dell’ambiente, la conservazione dell’acqua e la prevenzione dei disastri naturali.

Rispondendo a una domanda, ha detto che la nuova missione economica sarebbe stata interrotta in Pakistan per rafforzare ulteriormente il commercio bilaterale e la cooperazione economica in vari settori economici.

READ  Marvin Vettori ha pensato prima di aver vinto - "ubriaco" puntato su Paulo Costa

Ha detto che la nuova missione economica sarà inizialmente istituita nelle principali città pakistane, tra cui Karachi e Islamabad, per poi espandersi ad altri potenziali hub commerciali per migliorare l’integrazione economica e commerciale tra Pakistan e Italia.

Dovrebbe incontrarsi a Roma per discutere il potenziale per un maggiore commercio in vari settori dell’economia, che devono essere esplorati, e per le due parti per impegnarsi in un dialogo attraverso la Commissione economica congiunta Pakistan-Italia, un forum per l’economia bilaterale Fidanzamento.

L’ambasciatore ha affermato che l’Italia sta attualmente fornendo assistenza tecnica in agricoltura e sviluppo tessile attraverso macchinari moderni, valore aggiunto nei settori dell’agricoltura, della pelle e del marmo.

Ha detto che il Pakistan sta lavorando per espandere questo mercato italiano per prodotti lattiero-caseari e bestiame, olive e prodotti a base di olive, plastica, alimenti trasformati e prodotti agricoli, compresa la costruzione.

Rispondendo a un’altra domanda, ha detto che l’Italia avrebbe istituito un istituto di formazione di gemme nel Baltistan per sfruttare il potenziale di queste regioni e rafforzare la cooperazione reciproca tra i due paesi.

“Stiamo valutando la creazione di una società di formazione per promuovere le gemme e l’industria dei gioielli e delle pietre preziose nel Gilgit-Baltistan per migliorare il commercio e le opportunità di investimento in queste aree”, ha aggiunto.

Ha detto che l’Italia sta attualmente fornendo assistenza tecnica al Pakistan per lo sviluppo nel settore agricolo e tessile attraverso macchinari moderni, valore aggiunto nei settori dell’agricoltura, della pelle e del marmo.

Ha detto che il Centro Tecnologico Tessile Italia-Pakistan (IPDTC) è stato istituito presso la National Textile University (NDU) di Faisalabad per promuovere il settore tessile locale.

READ  L'edificio storico del villaggio italiano inizia una nuova vita con l'apertura del Butt Milk Food Hall a Columbus

Ha detto che il centro di formazione, che è stato il primo del suo genere per la tecnologia delle macchine tessili italiane in Pakistan, è stato recentemente aperto.

Il progetto è finanziato dal governo italiano per sostenere la crescita del settore tessile locale e dotarlo di macchinari italiani, ha affermato.