TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Anche gli elettori di destra odiano la politica della scuola borghese: il lavoro

Anche gli elettori di destra odiano la politica della scuola borghese: il lavoro

Questa settimana abbiamo appreso che lo svedese ha ragioneQuando si tratta di una crisi, non preoccuparti della classe a scuola. Vale a dire, C, L, M, KD e SD si uniranno e fermeranno la proposta del governo di modificare le tasse scolastiche e abolire il sistema di attesa delle scuole charter.

La politica della scuola svedese non ha eguali nel mondo. La Svezia è uno dei pochi paesi che ha permesso al mercato di dominare il sistema educativo. Secondo l’ultimo sondaggio condotto dall’Istituto SOM In autunno, il 67% ha dichiarato di non volere che la Svezia consentisse guadagni di benessere. Pertanto, molti elettori di destra credono anche che la politica della scuola borghese sia sbagliata. Dopotutto, i profitti dei partiti borghesi sono di fondamentale importanza.

Le file scolastiche oggi sono molto ingiuste

Il governo propone di eliminare l’ingiusto sistema di code che abbiamo oggi, con i bambini nati all’inizio dell’anno in testa alla lista d’attesa. La seconda proposta del governo è di ridistribuire le tasse scolastiche dalle charter school che vanno con grandi profitti alle scuole municipali con maggiori bisogni.

Per entrare nelle scuole più ambite, i genitori consapevoli che hanno familiarità con la scuola dei bambini, anche prima della nascita del bambino, devono. Per entrare in molte delle scuole charter più popolari, devi essere nato all’inizio dell’anno e più sei vicino al 1° gennaio, maggiori sono le tue possibilità di essere ammesso. Se invece sei nato a novembre, sei indietro di 11 mesi nelle liste di attesa scolastiche. Questo è molto ingiusto.

È inconcepibile che tu come genitore devi concentrarti sul mettere i tuoi figli in lista d’attesa per la scuola pochi minuti dopo la nascita al BB. La scelta di una scuola svedese ricorda l’acquisto dei biglietti per il concerto di un famoso artista al The Globe, ma al momento dell’emissione dei biglietti viene data la priorità ai nati a gennaio. Chi è nato più avanti nell’anno non ha alcuna possibilità di essere in lista d’attesa del biglietto. Tutte le scuole in Svezia devono mantenere una buona qualità. Il presupposto per questo è cambiare l’attuale sistema iniquo delle code a favore di una scuola che garantisca un buon equilibrio di composizione sociale tra gli studenti.

READ  L'acuta crisi del sistema elettrico svedese è molto esagerata

Ridistribuire le tasse scolastiche alle scuole con maggiori bisogni

La seconda proposta del governo è quella di ridistribuire le tasse scolastiche dai gruppi scolastici privati ​​altamente redditizi alle scuole comunali che hanno un maggiore bisogno di maggiori risorse. I comuni hanno l’obbligo legale di garantire che tutti i bambini abbiano un posto scolastico e possano ricevere i bambini appena trasferiti. Costa soldi. Tuttavia, le scuole charter ricevono milioni di indennizzi per questo, una responsabilità che non hanno. La proposta del governo contribuirà a ridurre la segregazione quando le scuole segregate riceveranno maggiori risorse.

Il quintetto borghese del Riksdag si oppone a proposte che contribuiscono a una maggiore uguaglianza nelle scuole. Nell’Alleanza Democratica Svedese e in Svezia, i soldi della scuola andranno a dividendi per ricchi gruppi scolastici come Accademia E Scuola di inglese internazionale. I partiti dicono no a proposte che porterebbero a una minore segregazione ea una maggiore uguaglianza nelle scuole. Questo è un messaggio importante per gli elettori alle elezioni di questo autunno.

Carl-Michael Palmér esercita nella redazione di Arbetet nell’ambito di Principale formazione per scrittori ad Aftonbladet.