TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

7 consigli degli esperti per affrontare l’ansia sociale

1 di 2: L’ansia sociale può essere molto limitante.
Foto: shutterstock

Per alcuni, sono situazioni specifiche che portano a disagio, come parlare al telefono.  Per altri, tutte le situazioni sociali possono intimidire.

2 di 2: Per alcuni, ci sono situazioni specifiche che portano a disagio, come parlare al telefono. Per altri, tutte le situazioni sociali possono intimidire.
Foto: shutterstock

Provare vergogna è una cosa, ricevere una diagnosi di ansia sociale è un’altra.

Quindi ogni interazione sociale può trasformarsi in un incubo sudato.

Ecco sette suggerimenti supportati da esperti che ti aiuteranno lungo la strada.

L’ansia sociale, precedentemente chiamata fobia sociale, è la cosiddetta sindrome d’ansia.

La condizione può essere molto limitata e basata sulla paura di essere eliminati o umiliati di fronte agli altri. Il risultato può essere che la persona inizia completamente a evitare situazioni che causano ansia.

È anche comune soffrire di quella che viene chiamata ansia anticipatoria, che può portare a sintomi come sudorazione, palpitazioni e vampate.

Ispirato da linea della salute Health Life elenca sette suggerimenti degli esperti.

Leggi anche: 9 tipi di sindrome d’ansia e come alleviarli

Cerca un aiuto professionale

Come ho detto, l’ansia sociale è una diagnosi e anche se c’è molto che puoi fare da solo, potrebbe essere necessario un aiuto professionale.

Con uno psicologo, ottieni gli strumenti e le strategie che ti aiutano a mitigare e capire cosa sta succedendo nel cervello.

Secondo il National Council on Health and Welfare, la terapia cognitivo comportamentale, la terapia cognitivo comportamentale, è il metodo di trattamento più comune.

La terapia consiste nell’ottenere pensieri più realistici in situazioni sociali che sono percepite come spiacevoli, ha detto in precedenza lo psicologo Jonas Evander a Halslev.

Nei casi più gravi, i farmaci antidepressivi possono anche essere combinati con il trattamento.

READ  Rischio di demenza con funzionalità renale compromessa |

Leggi anche: 9 segnali di pericolo che stai avendo un attacco di panico

2. Trova i tuoi trigger

Per alcuni, sono situazioni molto specifiche che lo compensano, come parlare di fronte alle persone o parlare al telefono. Per altri, può essere un problema generale che copre tutti i contesti sociali.

Cerca di identificare cosa sta causando la tua ansia. Mettere il dito su una causa e un tempo pieno di ansia può essere un primo passo nella giusta direzione.

Inizia elencando le situazioni che ti causano più disagio. Potrebbe trattarsi, ad esempio, di:

Parla con qualcuno a cui sei attratto

Parla davanti a un gruppo

Mescolati con sconosciuti a una festa

3. Sfida i tuoi pensieri negativi

Se soffri di ansia sociale, c’è un alto rischio che la tua mente si riempia di pensieri che si precipitano in tutte le direzioni, spesso negativi. Potresti pensare molto a tutti i possibili disastri che possono accadere durante una situazione sociale.

Come dire inavvertitamente qualcosa di scortese, ridere nel momento sbagliato o iniziare ad arrossire e rabbrividire.

Prova a mettere questi pensieri in prospettiva. Probabilmente non sarà un disastro se inizi a balbettare o ad arrossire di fronte a qualcun altro. Può invece creare empatia e compassione. Forse il tuo pari ha vissuto qualcosa di simile e si sente con te?

Si tratta anche di rompere i pensieri negativi automatici, ha detto in precedenza a Hälsoliv lo psicologo della CBT e docente senior Bengt E. Westling.

Ricorda anche che gli altri raramente sono impegnati come te. Se commetti un errore, molto probabilmente non lo noterai.

Esercizio 2: Pensieri negativi

Prova a sfidare i tuoi pensieri negativi con un metodo chiamato pensiero realistico. Poniti delle domande sulla situazione che ti preoccupa e cerca di rispondere nel modo più onesto ed equilibrato possibile.

READ  Meno vaccinazioni nelle aree ad alto rischio - raddoppiate | Corona virus

Per esempio:

Perché penso che dovrei dire qualcosa di imbarazzante?

Quante volte ti sei trovato in situazioni simili e non hai detto niente di imbarazzante?

Qual è la cosa peggiore che potrebbe accadere? Perché ho così paura?

Come ha reagito quando gli altri hanno detto qualcosa di imbarazzante? Come hanno reagito?

Cosa diresti a un amico che è preoccupato per uno scenario simile?

4. Piccoli passi nella giusta direzione

Quando siamo nuovi all’allenamento, non ci buttiamo fuori e corriamo una maratona la prima cosa che facciamo. Lo stesso principio si applica qui. Abbi il coraggio di sfidare te stesso ma prendilo al tuo ritmo Non devi tenere una lezione in una giornata impegnativa a un globin.

Potrebbe trattarsi di scambiare frasi educate con il cassiere di Ica o cercare il contatto visivo e visitare un vicino.

Alcuni possono sentirsi sollevati quando “rinominano” i loro sentimenti di ansia in qualcosa di più positivo. Invece di pensare “Oh mio Dio, sono così nervoso stasera!” Prova a pensare: “Sono curioso di sapere come stanno i miei colleghi al di fuori del lavoro!”

Leggi anche: Segni comuni che si soffre di agorafobia

5. Rilassati

L’ansia, come ho detto, può portare a una serie di sintomi fisici, come sudorazione, palpitazioni, vertigini e difficoltà respiratorie. In tali situazioni, può essere una buona idea avere un asso nella manica sotto forma di esercizi di rilassamento.

Esercizio 3: Rilassati

4-7-8 respiri

1. Inspira lentamente attraverso il naso e conta per 4 secondi.

2. Trattieni il respiro per 7 secondi.

Espira lentamente per un conteggio di 8 secondi.

Rilassamento muscolare progressivo

READ  Stoccolma: primo nel paese con il vaccino HPV

Allunga le dita dei piedi.

2. Tenere premuto il potenziometro per 5 secondi.

3. Espira lentamente e poi rilascialo. Concentrati sulla nuova sensazione di relax e conta per 10 secondi. Respira lentamente.

4. Passa al gruppo muscolare successivo con la direzione verso l’alto nel corpo e ripeti.

6. Trova i tuoi meccanismi di difesa

Evitare completamente le situazioni sociali è impossibile per la maggior parte delle persone, ma ci sono anche tipi di evitamento più sottili a cui dovresti prestare attenzione.

Diventa una sorta di meccanismo di difesa che ti permette di essere dove sei senza essere completamente coinvolto.

Per esempio:

Sei a una festa, ma passi la maggior parte del tuo tempo in cucina a preparare e preparare il cibo.

Nelle conversazioni, incoraggi l’altra persona a parlare in modo da non dover parlare di te stesso.

In contesti di gruppo, rimani nervoso e scorri il telefono in modo che nessuno ti parli.

Probabilmente ti sentirai più sicuro in questo momento se passi con il mouse sopra il contesto, ma a lungo termine non aiuta. Non verrai rifiutato, ma nessuno avrà la possibilità di conoscerti se non ci provi.

Leggi anche: Carola, 48 anni, vive con gravi pensieri catastrofici

7. Vacci piano con l’alcol

L’alcol è un lubrificante della classe sociale. Può aiutarti a rilassarti e a sentirti più a tuo agio nelle situazioni sociali. Ma può anche aumentare la tua ansia, specialmente il giorno successivo.

Puoi anche finire in un vortice vizioso in cui l’alcol è necessario per osare mescolarsi e più passa il tempo più devi bere per ottenere lo stesso effetto.