TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

1. L’Italia diventa un “regime presidenziale” sotto Mario Draghi?  - Bruce ed Elvis sull'Europa

1. L’Italia diventa un “regime presidenziale” sotto Mario Draghi? – Bruce ed Elvis sull'Europa

I leader dell’Unione Europea si siedono e guardano le notizie mentre l’americano Joe Biden e il russo Vladimir Putin negoziano se ci sarà una guerra in Europa. Allo stesso tempo, quest’anno ci attendono diverse elezioni politiche cruciali, che determineranno se l’Unione europea acquisirà potere decisionale e sarà in grado di influenzare lo sviluppo futuro del suo continente.

Tra poche settimane si terranno le prime elezioni nella terza economia dell’UE. L’Italia potrebbe avviarsi verso un nuovo caos politico ed economico “solo perché” verrà nominato un nuovo presidente privo di poteri ufficiali.

Poco più di 13,5 milioni di italiani hanno assistito in televisione al discorso di addio del presidente Sergio Mattarella a metà cena, alle 20.30 di Capodanno. Speravano di avere notizie sul futuro del Paese.

È passato meno di un anno Il 67° governo d'Italia Dopo la seconda guerra mondiale prese il potere. Poi una crisi di governo nel pieno della crisi pandemica ha indotto il presidente Mattarella a richiamare un non politico – Mario Draghi – come primo ministro per evitare nuove elezioni.

La coalizione del governo Draghi con quasi tutti i partiti e un mix di tecnocrati e politici ha portato a una completa trasformazione dell'immagine del Paese nel mondo esterno.

Classificato 2020 L’Italia come una “democrazia imperfetta”. “Lo ha affermato più del 60 per cento dei partecipanti italiani sistema politico In Italia se ne è impossessato un’élite corrotta, obsoleta e irredimibile.

Nel 2021, l’Italia era precedentemente nominata “Paese dell’anno”. Economista. “A causa della governance debole, gli italiani erano più poveri nel 2019 rispetto al 2000. Tuttavia, quest’anno l’Italia è cambiata.Il giornale ha attribuito all’ex presidente della Banca centrale europea Mario Draghi il merito di aver realizzato questa trasformazione.

L'Italia, che era sull'orlo della bancarotta durante la crisi dell'euro quando i mercati finanziari hanno spinto i tassi di interesse del paese a livelli estremamente alti, è ora classificata come un paese leader. I migliori squali finanziari:

Alberto Tuccio, portfolio manager di Kairos Partners, ha affermato che Draghi ha dato all’Italia “stabilità politica e credibilità uniche”. “L’Italia è la nostra migliore opzione in Europa”.

I giorni che precedono il nuovo anno possono Draghi raccoglie nuovi successi Quando il Parlamento votò sul bilancio.

Draghi ha un importante piano di riforme pluriennale su come modernizzare l’Italia con il sostegno del fondo di ripresa dell’Unione Europea. Ma l’anno prossimo ci saranno già elezioni parlamentari regolari e non ci si aspetta che Draghi si lanci in una lotta politica nel fango all’interno del partito. Ci ha provato Mario Montiche è stato primo ministro in un governo tecnocratico dal 2011 al 2013. Ha formato un partito per cercare di mantenere il potere di governo, ma ha ricevuto solo il 10% dei voti nelle elezioni del 2013.

READ  Un quarto degli svedesi non capisce le basi dell'economia

Pertanto, gli italiani, i partiti e i mercati finanziari internazionali attendono ora con ansia la decisione del popolare Mario Draghi: dovrebbe candidarsi alle elezioni e diventare un presidente quasi incapace tra sette anni? O rimanere primo ministro per un altro anno con un’autorità governativa condivisa sostenuta dal 90% dei parlamentari?

chi è quello mondo finanziario italiano Ci sono appelli preoccupati affinché Mario Draghi subentri come Primo Ministro e perché Mattarella consenta la sua rielezione per evitare nuove preoccupazioni sui mercati finanziari internazionali e il rischio di nuove elezioni.

È successo che i presidenti sono stati rieletti, ma Mattarella ha sottolineato che questo era il suo discorso di addio. È trapelato dai media italiani che gli era stato concesso un alloggio a Roma per poter lasciare rapidamente il palazzo presidenziale.

L'unico a firmarsi ufficialmente come successore di Mattarella è… Silvio Berlusconi, leader del partito Forza Italia e più volte Primo Ministro. Ex partner della coalizione, leader del partito di estrema destra Lega Matteo Salvini ha provato a spianare la strada a Berlusconi Minacciando di lasciare la coalizione di governo se Draghi diventasse presidente.

Ma il popolare Mattarella nel suo discorso era chiaramente contro Berlusconi Discorso di Capodanno – qui nella traduzione ufficiale inglese – dove si parlava dell’importanza del califfo che rappresenta “l’unità nazionale”.

“La Costituzione affida al Capo dello Stato il compito di rappresentare l’unità nazionale… La Costituzione è il fondamento solido e potente dell’unità nazionale. I suoi principi e valori devono essere vissuti dagli attori politici e sociali e da tutti i cittadini”.

Nei media italiani, gli analisti sono convinti che il 74enne Mario Draghi voglia assumere la presidenza. Perché È stato ipotizzato Draghi è pronto a proporre un successore per portare a termine i suoi piani di riforma del sistema legale e della burocrazia pubblica, ristrutturare il sistema fiscale e investire in infrastrutture, energia e digitalizzazione.

Quello che viene menzionato più spesso è l'attuale ministro delle Finanze Daniele Francoex governatore della Riksbank, è quindi del tutto apolitico come Draghi.

La minaccia di Salvini che il suo partito lasci la coalizione di governo non è vista come un grosso problema a breve termine poiché il bilancio è stato approvato. Anche Matteo Salvini ha bisogno di unirsi all’opposizione perché il suo partito durante il governo congiunto con la sinistra ha perso elettori a favore dell’estrema destra. Fratelli d'Italia (Fratellanza d’Italia) ha radici fasciste, è l’unico partito di opposizione e l’anno scorso ha superato diversi sondaggi d’opinione. Anche la leader del partito Giorgia Meloni ha promesso di votare per Berlusconi come presidente.

READ  La mossa di Tesla: riduce il prezzo del modello popolare

Ma Elezioni presidenziali italiane Si tratta di eventi imprevedibili, anche se la decisione spetta solo a circa 1.000 politici. Votano sia i rami del Parlamento che i rappresentanti delle regioni. Per l'elezione nei primi tre turni è necessaria la maggioranza qualificata, nel quarto turno la maggioranza semplice.

In qualità di presidente, i poteri ufficiali di Mario Draghi saranno limitati alla nomina del primo ministro e dei ministri e all'approvazione delle leggi votate dal Parlamento. Ma Draghi ha chiaramente ambizioni più elevate di influenzare la politica italiana ed europea.

Al più tardi il giorno prima di Natale ne fece uno Una passeggiata con il presidente francese Emmanuel Macron Con la richiesta di un cambiamento radicale nei sistemi economici dell'Unione Europea per aprire la strada a ingenti investimenti.

Mario Draghi vuole avere influenza politica molto tempo dopo maggio del prossimo anno. Ma se vuole riuscirci, i partiti politici dovranno consentire a Draghi di trasformare più o meno l’Italia in una sorta di “presidenzialismo”, in cui i governi governano in consultazione con il presidente. E non come oggi, dove ci si aspetta che il presidente intervenga come salvatore solo quando il paese cade in un’altra crisi politica come quella degli ultimi decenni.

2. Dopo l'Italia, ci aspettano le elezioni parlamentari in un altro Paese duramente colpito dalla crisi dell'euro Portogallo. I partiti di sinistra sono stati costretti a indire nuove elezioni a causa dell'insoddisfazione per le politiche socialdemocratiche del governo. L’esito delle elezioni previste per il 30 gennaio rischia di trasformarsi in una situazione politica instabile mentre la sinistra si ritira e si rivolge al nuovo Il partito di estrema destra Shiga è diventato il terzo partito più grande con il 7-10%.R.

3. Io Francia Emmanuel Macron dovrà affrontare un concorrente più difficile se la destra Valérie Pécresse riuscirà a raggiungere il secondo turno delle elezioni presidenziali dal 10 al 24 aprile? Anche se Macron riuscisse a essere rieletto, il suo potere sarà limitato dal fatto che il suo partito non sarà in grado di mantenere la maggioranza in parlamento. La frammentazione e il declino dei partiti di sinistra significano anche che la politica francese si sposterà a destra.

READ  Riksbank vuole vedere una migliore rendicontazione sui rischi climatici

4. Elezioni parlamentari i Ungheria In aprile o maggio potrebbe cambiare radicalmente lo sviluppo in Europa. Per la prima volta l’opposizione è unita contro Viktor Orbán e pesa allo stesso modo Sondaggi Tra Orbán e il candidato rivale Peter Markzej. Se il portabandiera della “democrazia illiberale” venisse sconfitto, ciò dimostrerebbe ai combattenti per la democrazia in Polonia e nel resto d’Europa che è possibileFermare l’erosione della democrazia.

5. Anche dentro Slovenia Minaccia l’arrivo di un primo ministro populista di destra Janez Jansaalla perdita del potere del governo.

6. Senza elencare tutte le elezioni del prossimo anno nell’Unione Europea, però, si stanno svolgendo le elezioni parlamentari. Svezia Suscita interesse a livello dell’Unione Europea. Pagine di leader civici come L'industria oggi Sicuramente cominciano a sembrare sempre più disperati riguardo allo stato delle opinioni dell’opposizione di destra. Ma se il leader moderato Ulf Kristersson riuscirà a assumere la carica di primo ministro dopo le elezioni previste per l’11 settembre, la Svezia sarà uno dei pochi paesi con un governo incline a un partito di estrema destra con radici naziste.

Nel complesso, le elezioni del 2022 potrebbero portare a progressi nella realizzazione delle aspirazioni democratiche fondamentali dell’UE. Ma mentre i paesi dell’Unione Europea continuano a resistere ed esitare senza un leader unificato, mentre il presidente russo Vladimir Putin mobilita i suoi sforzi per compiere nuovi progressi dopo i successi ottenuti in Georgia e Ucraina.

La nuova coalizione di governo tedesca è finora confusa riguardo alla direzione della sua politica estera e di sicurezza con il partito idealista di De Groenen, i socialdemocratici filo-russi e i democratici liberi economici. Una Francia in cui il presidente Macron si preoccupa principalmente di disarmare il tradizionale candidato del partito gollista potrebbe portare a una maggiore attenzione agli accordi bilaterali francesi con le altre grandi potenze.

Mentre le potenze europee discutono dei loro problemi politici interni, Joe Biden può continuare a negoziare con Putin, per non parlare di quello Le richieste del coordinatore degli affari esteri dell'Unione europea Josep Borrell Per partecipare.

L’elezione apparentemente poco interessante in Italia tra poche settimane per un presidente senza potere potrebbe essere decisiva nel determinare se Mario Draghi diventerà un leader politico unificato tra diversi anni, sia a livello nazionale che nell’Unione Europea.