TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

USA: I russi stanno cercando di imparare per errore

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato lunedì sera che la Russia ha effettuato il suo previsto grande attacco nel Donbass, nell’Ucraina orientale. Gli attacchi sono stati lanciati intorno alle città di Rubigny, Popasna e Marinca.

“Questa è un’area in cui si combatte da otto anni ed entrambe le parti conoscono il terreno”, ha detto John Kirby, un portavoce del Pentagono, del Donbass.

Dice che negli ultimi giorni c’è stata una concentrazione di incursioni aeree e bombardamenti di artiglieria nel Donbass, soprattutto a Mariupol.

– La città non è caduta, ma continuano a bombardarla dall’alto e con fuoco a lungo raggio.

Cremena occupata

Serhiy Hayday dell’esercito regionale ucraino a Luhansk ha detto che lunedì sono scoppiati combattimenti di strada nella città di Kremena, uno dei due luoghi in cui le forze russe hanno violato la difesa dell’Ucraina.

Si dice che diversi condomini siano andati in fiamme da quando la città è stata bombardata dall’artiglieria, e Haiday dice alla televisione ucraina che la Russia ne ha preso il controllo dopo aver “sistemato tutto a terra” e che le sue forze si sono ritirate.

Semplicemente non ha senso mantenere un posto, morire per tutti, senza causare gravi danni al nemico, secondo l’Associated Press.

Gli Stati Uniti stimano che ci siano 76 cosiddetti Russian Tactical Battalion Group (BTG) assemblati nel Donbass. Circa una dozzina di loro sono occupati a Mariupol e dintorni.

Un BTG è un’unità spesso costituita da un battaglione di carri armati o di fanteria meccanizzata, rinforzata con risorse aggiuntive come difesa aerea, artiglieria e difesa corazzata. Si stima che ogni BTG comprenda circa 600-800 uomini.

READ  La Cina e i talebani riempiono il vuoto mentre gli Stati Uniti lasciano l'Afghanistan

La prontezza delle forze ucraine

Secondo il Pentagono, la Russia ha anche ampiamente rafforzato le sue forze nella regione con artiglieria, elicotteri e posti di comando, in vista di una sospetta grande offensiva con forze di terra.

I russi sembrano voler imparare dai propri errori, ma resta da vedere se hanno risolto i problemi. La nostra valutazione è che a molti livelli e modi, dice Kirby, non hanno risolto la logistica e la manutenzione e hanno problemi con la gestione e il controllo.

Allo stesso tempo, indica che le forze ucraine sono pronte per ciò che verrà.

– Abbiamo visto indicazioni che l’Ucraina non solo ha difeso, ma ha anche fatto progressi e assicurato alcuni villaggi nel Donbass.

Il think tank indipendente ISW con sede negli Stati Uniti ha recentemente stabilito ieri che la Russia probabilmente non lancerà un’offensiva nel Donbass nei prossimi giorni, poiché le forze non erano adeguatamente preparate.

“costo alto”

L’interruzione temporanea potrebbe non essere stata sufficiente per rafforzare le forze e prepararle all’offensiva, ha scritto ISW nel suo ultimo rapporto.

“Ripetuti rapporti di morale russo catastroficamente basso e persistenti sfide logistiche indicano che l’effettiva potenza di combattimento delle unità russe nell’Ucraina orientale è una frazione della loro forza sulla carta nel numero di battaglioni tattici”, ha affermato ISW. È probabile che sia limitato.

“Le forze russe potrebbero certamente sovraccaricare le posizioni ucraine nell’Ucraina orientale con una significativa concentrazione di potenza di fuoco e peso dei numeri, ma molto probabilmente a un costo elevato”, ha scritto ISW.

Veicoli danneggiati e bruciati a Mariupol, dove lunedì è stato visto il fumo fuoriuscire dalle acciaierie Azovstal. Foto: Alexei Alexandrov/AP/TT