TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ursula von der Leyen: Questa deve essere l'ultima epidemia

Ursula von der Leyen: Questa deve essere l’ultima epidemia

La crisi Corona potrebbe placarsi, almeno nella parte ricca del mondo. Ma come si può prevenire qualcosa di simile in futuro?

Dobbiamo unirci per porre fine a questa epidemia e prepararci per le future emergenze sanitarie. Dobbiamo lavorare insieme per garantire che questa sia l’ultima pandemia globale, esorta il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in un vertice globale sulla salute digitale venerdì.

L’incontro è tenuto congiuntamente dall’Unione Europea Il G20 è guidato da von der Leyen e dal primo ministro italiano Mario Draghi.

I partecipanti includono tutti i tipi di presidenti, primi ministri, leader aziendali e capi di organizzazioni internazionali.

La gigantesca azienda farmaceutica Pfizer ha promesso di fornire due miliardi di dosi di vaccini a paesi a basso e medio reddito nei prossimi anni. La consegna ai paesi più poveri dovrebbe avvenire a “prezzi bassi”, mentre i paesi a reddito medio devono pagare circa la metà di quanto devono pagare i paesi ricchi.

Ci aspettiamo di dare 1 miliardo di queste dosi quest’anno. Ci auguriamo che questo amplia la nostra capacità di salvare più vite, afferma Albert Burla, CEO di Pfizer, durante il vertice.

Con promesse Da altri produttori verranno raccolte 2,6 miliardi di dosi di vaccino.

Le promesse di vaccini arrivano anche dai paesi poveri ai paesi poveri.

“Il team europeo mira a donare almeno 100 milioni di dosi ai paesi a basso e medio reddito entro la fine dell’anno”, afferma von der Leyen.

L’Unione Europea aiuterà anche con un miliardo di euro ad aumentare la produzione di vaccini in tutta l’Africa.

Nel frattempo, il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ribadisce il suo desiderio che il mondo accetti di revocare almeno temporaneamente la protezione brevettuale per il vaccino covid-19 al fine di avviare ulteriormente la produzione.

READ  Christian Ostrom: Ora potrebbe presentarsi di nuovo - ECOT News

Siamo in una guerra mondiale e quando ci si trova in una guerra in cui siamo tutti alleati, dobbiamo usare tutte le nostre armi, sollecita Ramaphosa.

Tuttavia, c’è molto di più all’interno dell’Unione europea Paesi scettici sull’imposizione di aumenti dei brevetti.

Sappiamo tutti che la licenza volontaria è il metodo migliore, ritiene von der Leyen.

Ma promette ancora che all’inizio di giugno l’Unione europea presenterà una proposta all’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) per una “terza via” per facilitare i paesi che convincono le aziende farmaceutiche ad aprirsi.

Ho ascoltato con molta attenzione i paesi in via di sviluppo, dice il governo dell’Unione europea.

Lo scopo del vertice è Accettare la “Dichiarazione di Roma” con una serie di principi che aiuterebbero se ci fosse una nuova emergenza simile – o meglio quando.

Si può riconoscere molto di ciò che l’Unione europea ha ripetuto diligentemente negli ultimi tempi. I paesi sono incoraggiati a collaborare piuttosto che a pensare a se stessi in primo luogo. Le restrizioni all’esportazione e gli embarghi sono impopolari.

Inoltre, vengono incoraggiati gli investimenti finanziari nel settore sanitario, compresi i dipendenti.

Per saperne di più: L’Unione Europea ha approvato i passaporti digitali per i vaccini, in conflitto con le richieste del Parlamento