TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Testo primaverile del Channel Manager: può essere distrutto fino a quando la luce non si accende – P4 Charmland

Non mi ero mai lavato le mani prima e per così tanto tempo. Queste sono state le prime parole che ho scritto nel diario che ho iniziato a tenere quando è scoppiata l’epidemia. Da allora ci sono state più parole.

Siamo tutti colpiti in modi diversi durante queste epidemie. La mia ultima conversazione con mio padre di 92 anni è stata mentre aspettavo l’ambulanza, incapace di sostenere le sue gambe. Sembrava più forte e probabilmente ha detto che aveva quel codardo. Una settimana dopo, è stato circondato da personale gentile dell’ospedale, al quale sono profondamente grato.

La crisi della corona è nuova ed è difficile capire quale sarà questa epidemia di virus. Quando uno dei nostri collaboratori è tornato a casa da una vacanza sportiva nelle Alpi italiane, è stato quasi divertente includerlo nell’isolamento. Capiremo in seguito che è assolutamente corretto.

Le prime settimane di lavoro sembravano ridicole, ma all’inizio la crisi era simile. Man mano che la velocità del messaggio aumenta, non hai tempo per far arrivare tutto. La grande differenza in questo momento è che il personale non poteva tornare a casa e rilassarsi. Come tutti gli altri, ha avuto riviste per tutta la vita.

Alcuni sono più sotto pressione di altri. Gli sforzi del personale ospedaliero sono impensabili. Di tanto in tanto, abbiamo sentito l’allarme che gli eroi del settore sanitario non riescono più a far fronte. Impossibile, lo hanno fatto comunque. Per me, è stato avvicinato da uno dei miei figli che lavorava in un ospedale dove avevano indumenti protettivi a casa all’inizio dell’epidemia. Ho cercato di non preoccuparmene, credendo da qualche parte che fosse addestrato per le situazioni difficili. Ma sappi che questa è una crisi a cui nessuno si attiene e che nessuno ne è pienamente capace. Quando l’altro figlio è stato coinvolto nella consegna della maschera di sicurezza 90 dalle forze armate a vari ospedali, sembrava un film. Come una guerra senza nemici visibili.

READ  La casa di moda Liu Joe ha fatto causa a Kendall Jenner

Segnaliamo licenziamenti, licenziamenti, scolari che hanno difficoltà con i compiti e comuni che inizialmente non vogliono parlare della diffusione del contagio.

Abbiamo cambiato il modo in cui lavoriamo. Ci hai incontrato fuori quest’anno. Con il numero di trasmissioni registrate con tutti i tipi di tempo, con i lunghi bastoncini che allungano i nostri microfoni, abbiamo incontrato più persone che mai. Trasmettiamo alla radio da molti giorni perché sappiamo che molti sono isolati e soli nell’azienda di cui hanno bisogno. Abbiamo suonato la musica del desiderio e i giornalisti hanno lavorato da casa in studi avanzati costruiti con coperte nei loro salotti. Ogni mattina, come molti luoghi di lavoro, controllavamo le condizioni del personale. Quanti di noi ci sono oggi e come possiamo aiutarci a vicenda?

Ci siamo aiutati a vicenda, abbiamo fatto qui a Charmland. All’occorrenza si confezionano indumenti di sicurezza, si acquista cibo per chi vuole restare a casa e si fa lavoro extra per chi è ammalato. Quando ti abbiamo incontrato lì abbiamo incontrato armonia e umanità. L’abbiamo sentito sulla nostra segreteria telefonica e l’abbiamo ricevuto sui nostri social media.

Quando è arrivata la terza ondata, le persone non pensavano davvero che fosse vero. Come farai adesso? Ci siamo ancora, il contagio è alto e molti altri sono nei nostri ospedali.

Ma è chiaro che abbiamo la forza di andare avanti, pezzo dopo pezzo, giorno dopo giorno fino a quando non viene alla luce. Perché certamente lo fa. L’umanità è andata avanti prima di questo, e durante questo periodo ho pensato molte volte a coloro che hanno sofferto di influenza spagnola, guerre mondiali o altre crisi.

Un mio amico ha scritto su Facebook che non si sarebbe lamentato di una sola cosa fino a quando non fosse tornato alla sua vita quotidiana. Questo è facile da accettare. Ma desideriamo lamentarci di piccole cose. Sii normale per un po ‘.

READ  Prima del Gran Premio di Francia: ecco perché Verstappen ha avuto un incidente

Molto diverso, ma l’altro è lo stesso del solito. Il clima di aprile è deludente come al solito, con uccellini che si svegliano e mi prendono in giro per prendere il bordo del bosco che cammino al mattino. Il sole bacia la vita nei boschi e nel lago dove cantiamo, sapendo che presto sarà l’estate.

Buona primavera a te, grazie per aver ascoltato il nostro discorso!