TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Super Mario Draghi sarà il prossimo primo ministro italiano, con il sostegno della maggior parte dei partiti stranieri

Super Mario Draghi sarà il prossimo primo ministro italiano, con il sostegno della maggior parte dei partiti stranieri

L’ex presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, conferma la formazione di un nuovo governo di coalizione in Italia. Draghi è stato in grado di raccogliere un sostegno politico sufficiente per la sua base governativa.

Draghi ha incontrato ieri sera il presidente Sergio Mattarella e ha annunciato ufficialmente di avere il sostegno necessario per una coalizione di governo.

Draghi si era già assicurato il sostegno di diversi partiti, e ieri sera anche il più grande partito in Parlamento, il Movimento Cinque Stelle, ha annunciato il suo sostegno alla formazione del governo.

L’Italia è senza un governo funzionante da più di due settimane. Le decisioni devono essere prese rapidamente in merito ai 200 miliardi di euro che il paese riceverà dal pacchetto di stimolo europeo.

Anche non politici in posizioni chiave

Le posizioni ministeriali chiave non includono solo i politici, ma anche persone considerate al di fuori del regno politico.

Ad esempio, Daniele Franco, un veterano della Banca d’Italia, è diventato ministro delle Finanze. Luigi Di Maio, che guida il Movimento Cinque Stelle, continuerà a essere ministro degli Esteri.

Quando si parla di distribuzione di genere, le posizioni sono dominate dagli uomini. Dei 23 membri del governo in totale, solo 8 sono donne.

Il 73enne Draghi, conosciuto come “Super Mario” – grazie al suo ruolo durante la crisi del debito dell’Unione Europea – è stato incaricato di formare un governo dopo che l’ex primo ministro Giuseppe Conte ha fallito nei suoi tentativi di formare un nuovo governo. Governo.

Sabato il nuovo governo presta giuramento costituzionale. Entrambe le camere del parlamento dovrebbero votare all’inizio della prossima settimana per concedere fiducia al governo.

READ  North Scania | "Il lettore non si lascia ingannare", ha detto.

Principali processi finanziari

L’Italia è attualmente nella peggiore recessione dalla seconda guerra mondiale. La situazione economica era già tesa prima della pandemia di Corona, che ha aggravato la situazione.

Si stima che circa 426.000 italiani abbiano perso il lavoro da febbraio 2020, quando è scoppiata la pandemia di Corona.

Per iniziare a risolvere i problemi economici, Draghi deve rivolgersi al Fondo europeo di ripresa. L’Italia riceverà oltre 200 miliardi di euro in aiuti e prestiti.

Combattere il coronavirus sarà anche una questione importante per Draghi. Finora, circa 93.000 persone in Italia sono morte a causa del COVID-19 dal febbraio dello scorso anno.

Fonti: Agence France-Presse, AP, Reuters