TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Studio: gli antidepressivi possono ridurre il rischio di suicidio

Il tema del rapporto tra antidepressivi e suicidio è oggetto di accesi dibattiti. Le autorità farmaceutiche hanno precedentemente avvertito che gli antidepressivi possono paradossalmente aumentare il rischio di suicidio nei bambini e nei giovani adulti depressi. Questo perché la forza dell’azione ritorna nello stesso momento in cui i sentimenti di ansia possono aumentare, soprattutto all’inizio del farmaco.

Ma uno studio di registro pubblicato di recente mostra che gli antidepressivi chiamati SSRI possono ridurre il rischio di tentativi di suicidio in tutte le fasce d’età, secondo il DN e l’SvD.

I nostri risultati indicano che il rischio in generale diminuisce durante il trattamento, anche tra bambini e giovani adulti. Ma poiché questo è uno studio osservazionale, non si può essere certi che i farmaci SSRI siano la causa, dice a DN Tyra Lagerberg, la studentessa di dottorato in epidemiologia al Karolinska Institutet che ha condotto lo studio.

milioni di svedesi

I risultati mostrano che il rischio di suicidio e tentativi di suicidio era al massimo un mese prima dell’inizio del trattamento. Successivamente, i rischi sono diminuiti drasticamente subito dopo il deposito e poi hanno continuato a diminuire gradualmente.

Circa un milione di svedesi assumono farmaci antidepressivi, in particolare i cosiddetti SSRI.

Lo studio include i dati di tutte le persone di età compresa tra 6 e 59 anni che hanno ricevuto la loro prima prescrizione per qualsiasi trattamento SSRI in Svezia tra il 2006 e il 2013. In totale, ci sono circa 540.000 persone.

READ  L'esperto avverte di zecche pericolose per la vita in Svezia, che diffondono una febbre mortale