TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sospetto ladro di testi arrestato negli Stati Uniti

Sospetto ladro di testi arrestato negli Stati Uniti

Il mondo dell’editoria internazionale è da diversi anni tenuto lontano dal misterioso ladro che, spacciandosi per editore o agente letterario, ha rubato una serie di testi inediti e ha cercato di ottenerne di più.

Ora l’FBI ha arrestato un uomo sospettato di essere il ladro in questione, scrive Guardiano. Il 29enne, arrestato mercoledì all’aeroporto John F. Kennedy di New York, è un cittadino italiano che ha lavorato per l’editore britannico Simon & Schuster.

Tra le altre cose, il ladro di sceneggiature ha cercato di imbrogliare un testo inedito dell’autrice canadese Margaret Atwood.

Foto: Vianney Le Caer/TT

Secondo l’FBI, l’uomo sì Ingannare o tentare di indurre centinaia di persone ad accaparrarsi opere letterarie inedite. Si dice che abbia creato più di 160 domini falsi dal 2016, per cui scambiando singoli caratteri negli indirizzi e utilizzando un “linguaggio industriale” dovrebbe far sembrare che abbia inviato un’e-mail da account ufficiali o case editrici.

Tra coloro che sono stati colpiti o contattati dal truffatore ci sono un gran numero di agenti, editori e autori, tra cui Margaret Atwood e Sally Rooney.

Anche gli editori svedesi, Albert Bonnier e Norstead Publishers, hanno affrontato il ladro di sceneggiature. “Il fatto che l’FBI abbia arrestato un uomo che il mio editore aveva avvertito stesse cercando il mio copione inedito è davvero il più vicino che abbia mai avuto”, ha scritto su Twitter Daniel Sciolin, autore del libro di Norsteads.


https://twitter.com/Daniel_Sjolin/status/1479128926354034694

Ha anche incontrato lo scrittore del “centenario” Jonas Jonasson.

– Sono stato colpito due volte. Prima volta nel 2017 e poi a novembre dello scorso anno. Entrambe le volte ha finto di essere il mio agente e ha voluto che mandassi il mio copione semi-completo. Entrambe le volte l’abbiamo notato ma è stata una brutta chiusura. Jonas Jonasson dice, mi sono sentito male per questo Esprimi i tuoi soldi.

Lo scopo della truffa Tuttavia, era un mistero, poiché nessuno di coloro che erano stati indotti con l’inganno a partecipare alla sceneggiatura era stato sottoposto a qualsiasi forma di estorsione o richiesta di riscatto. Inoltre, i manoscritti non sono apparsi online, portando alcuni a sospettare che si trattasse di uno scout letterario che ha cercato in anticipo di ottenere informazioni sulle convenzioni.

Anche lo scrittore svedese Jonas Jonasson si è imbattuto in un truffatore.

Anche lo scrittore svedese Jonas Jonasson si è imbattuto in un truffatore.

Foto: Eric Englund

Daniel Sandstrom, direttore letterario della Albert Bonnier Publishing, ritiene che sia difficile vedere “guadagni finanziari o economici” nelle azioni del truffatore.

Ma se il gioco è psicologico, o una specie di controllo, o un senso di superiorità, è facile immaginarlo. Questo è un settore pieno di rabbia e, in questo senso, sarebbe una bella storia, ha detto in un’intervista con American Aquila l’anno scorso.

un portavoce di Simon & Schuster ha scritto in una dichiarazione che l’editore era “scioccato e sconvolto”.

“Preservare i diritti di proprietà intellettuale dei nostri autori è di fondamentale importanza per Simon & Schuster e per tutti nel settore dell’editoria, e siamo grati all’FBI per aver indagato su questi eventi e ora perseguito il sospetto perpetratore”.

L’uomo è accusato di truffa e furto d’identità aggravato.

Leggi di più Matilda Callen e di più sui libri.

READ  Record di prezzi dell'elettricità elevati in Svezia, così puoi risparmiare denaro