TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Settimana nera della Juventus

Cinguettio: @Eric Hadzic

Proprio quando pensavi che le offerte del Black Friday fossero scadute da così tanto tempo e la tua casella di posta ha avuto la possibilità di riprendersi dal bombardamento di contenuti neri, lascia che ti tenga in pista per qualche altro minuto. Perché in Italia la settimana bianconera non può essere definita altro che nera.

Tutto è iniziato con l’esonero del Chelsea, che ha legato la sua presa al primo posto nel Gruppo H dopo aver vinto 4-0 a Londra. Gli stessi numeri che il Chelsea ha sconfitto il Malmö FF e, in nome dell’onestà, i Blues avrebbero potuto vincere entrambe le partite con un margine molto più ampio.

La Juventus ha creato una buona occasione per i gol per tutta la partita e Wojciech Szczesny è stato il miglior giocatore per gli ospiti nonostante abbia subito quattro gol. Il portiere ha descritto gli sforzi della squadra come “tragici” alla trasmissione Sky Italia, e la vittoria per 1-0 della Juventus sui campioni di campionato due mesi fa si è rivelata ipocrita.

Rivelare la differenza di classe contro la migliore squadra del mondo in questo momento è una cosa, e tenerne traccia sotto la pari in una partita di campionato è un’altra. Sabato l’Atalanta ha colto l’occasione per agguantare la classifica e condurre a sette punti dall’ultimo posto in Champions League dopo il gol di Duvan Zapata allo Juventus Stadium.

La conclusione del primo tempo della Juventus, dove è arrivato il gol, è stata imbarazzante da guardare. L’Atalanta dettava le condizioni nella maggior parte delle città natale dei campioni, e bianchi e neri sembravano un gruppo di pagliacci vestiti da giocatori della Juventus. L’ultimo effetto addomesticato si è concluso con una punizione di Paulo Dybala sopra la traversa ai tempi supplementari.

READ  Sarai il nuovo CEO di Pandox - Fastighetstidningen

La sconfitta lascia la Juventus al settimo posto dopo 14 turni, con gli stessi punti di Fiorentina, Lazio e Bologna. La Juventus ha battuto solo due volte il nuovo giocatore Empoli nella metà inferiore. Come se non bastasse, venerdì l’Agenzia italiana per i crimini economici ha visitato il club ed è stata accusata di falsa contabilità.

Il capo dell’organizzazione per i diritti dei consumatori Codacons, che ha legami con il Comitato olimpico italiano, afferma che la Juventus potrebbe essere retrocessa e lo scudetto essere annullato se le accuse si rivelassero vere. Tuttavia, più club sembrano essere sospettosi di questo groviglio.

Era chiaro che la Juventus stava perdendo completamente fuori dal campo. In campo basta un confronto con gli avversari della scorsa settimana per evidenziare il calo.

L’estate scorsa, durante la stagione 2019-20, l’Atalanta ha fatto meglio a Torino e ha vinto due volte. Ma poi la Juventus ha avuto la capacità di rimontare e di arrivare al 2-2, il che significa che si è allontanata, tra l’altro, dall’Atalanta nello scudetto e poi ha vinto il nono scudetto consecutivo.

Un anno fa, Maurizio Sarri e il Chelsea hanno scelto di separarsi e hanno ricevuto il più grande incarico di allenatore in Italia. La Juventus ha terminato la posizione che poteva attrarre Sarri è del Chelsea, ma in poco meno di 2,5 anni il divario di competitività tra i club è diventato abissale.

Nella squadra di Max Allegri non c’è davvero una divisione squadra che lavora, ad eccezione di Chesney, che ha giocato dopo un pessimo inizio di stagione. Questo fine settimana, era anche chiaro che il giocatore chiave Federico Chiesa salterà il resto della partita di quest’anno per infortunio, ponendo fine a tutta la miseria della settimana.

READ  Swedbank ha permesso ai criminali di riciclare denaro a Skovde

Ma anche il giocatore giusto ha subito un calo di livello e da settembre ha segnato un solo gol in tutti i tornei. Tutti i gol di Cristiano Ronaldo nessuno potrebbe sostituire – nella partita di campionato Dybala conta tanti gol quanti tre centrocampisti Leo Bonucci – e diversi nuovi acquisti che ha deluso.

Alla luce di ciò e della situazione economica, è dubbio che gli acquisti di gennaio cambieranno la situazione. L’eccezione sarebbe la costosa soluzione al fenomeno Fiorentina Dusan Vlahovic, ma a livello di gioco la squadra di Allegri non ha mostrato alcun progresso durante la caduta.

Con 14 punti di vantaggio sul Napoli capolista della Liga, si tratta solo di dimenticare Lo scudetto per la Juventus. Tutto l’obiettivo dovrebbe essere quello di ottenere un posto in Champions League e dare conforto finanziario al club – la Juventus è d’accordo due miliardi corona nella sconfitta della scorsa stagione.

Dopo questa settimana, sarebbe stata necessaria una piccola magia nera per aiutare la vecchia signora a rimettersi in piedi.