TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Stefanelli Elfsborg slash – Il salto d’oro dell’AIK vivo

Dopo la vittoria per 1-0 del Malmö FF sul Kalmar di domenica, i termini dell’Alsvenskan Battle of Gold erano chiarissimi. In caso di parità tra IF Elfsborg e AIK, l’oro del campionato svedese è MFF.

L’AIK ha iniziato meglio a Borås e ha creato diverse mezze occasioni durante i primi minuti della partita. Tuttavia, è stata la squadra di casa a passare in vantaggio. Al 12′ della partita, Simon Olsson si è alzato per dare una grande prestazione quando ha passato la palla a Rasmus Alm che l’ha tirata dalla distanza. Christopher Nordfeldt ha lasciato cadere la palla ed è stato 1-0 un dato di fatto.

Ma l’AIK tornerà. Dopo meno di mezz’ora di gioco, la squadra in trasferta trova un corner a sinistra che viene poi curato da Zachary Bouzdi. L’irlandese ha alzato la palla a Nabil El-Bahwi, che ha annuito di testa per il pareggio.

Elfsborg ha aumentato il suo ritmo durante l’ultimo quarto del primo tempo e ha preso un dividendo. A pochi minuti dalla fine del primo atto, Simon Olson ha caricato un post che, dopo una situazione intricata, è finalmente arrivato con Rasmus Alam. Il 26enne non ha commesso errori quando ha sfidato il suo secondo gol e l’Elfsborg in serata.

Durante la pausa, Mikael Lustig dell’AIK era insoddisfatto.

– Un primo gol sfortunato, poi si va in partita e si segna 1-1. Il gol del 2-2 è troppo facile, ha detto Discovery.

Era più divertente al campo casalingo.

– Rasmus Alm, il marcatore dei due gol, ha detto nel primo tempo che è solo per continuare a voler vincere la partita e competere per vincerla, poi andrai avanti.

READ  Giocatori dell'Arsenal sospettati di partite truccate nella Premier League inglese

Tuttavia, AIK tornerà di nuovo. Al 54′ Bilal Hussain mette il palo, che rimbalza su Elfsburgbacken Modu Gargoy e vince per Philip Rogic – che porta bene 2-2.

Dopo appena due minuti è di nuovo il momento. Elbouzedi si è ritirato da lontano e Tim Rönning ha fatto un ritorno apparentemente a buon mercato per Nicolas Stefanelli. L’argentino potrebbe facilmente tirare 3-2 da distanza ravvicinata.

Con solo un quarto d’ora da giocare, Eric Otieno ha messo un palo sul prato. La palla arriva a Stefanelli, che resta in vantaggio e realizza il 4-2.

Il risultato ha segnato la partita.

– È solo gioia. Sono contento che abbiamo vinto la partita. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Siamo stati sotto 2-1 nel primo tempo e poi indietro: il campione dell’AIK Nicholas Stefanelli ha detto a Fotbollskanalen:

– Abbiamo ancora un’opportunità contabile e stiamo cercando di realizzarla. Giochiamo in casa con i nostri tifosi e abbiamo ancora la possibilità di vincere la medaglia d’oro. Dobbiamo vincere.

Anche l’allenatore dell’Elfsburg Jimmy Thielen è rimasto deluso dal risultato.

– Abbiamo fatto un buon gioco. È esattamente il modo in cui abbiamo permesso gli obiettivi che ci hanno punito così duramente. L’AIK ha davvero avuto queste possibilità e ne ha messi quattro. Allora è difficile vincere. L’allenatore ha detto a Discovery+ che oggi è stato molto facile segnare per noi.

In pratica, l’AIK dovrebbe ora vincere in casa contro l’IK Sirius nella fase finale, mentre il Malmö FF perde la partita casalinga contro l’Halmstad, per essere l’oro dell’AIK. In caso contrario, il MFF potrebbe definirsi campione di Svezia per il secondo anno consecutivo.

READ  "È divertente da mostrare alla maggior parte delle persone."

L’AIK ora ha due punti fino a quando il MFF non sarà in testa alla classifica. MFF ha anche una differenza reti molto migliore: 28 gol in più contro i 18 gol in più dell’AIK.

– È il calcio. Tutto può succedere. Non si sa mai. Halmstad è una squadra difficile contro cui giocare. Abbiamo perso contro di loro in trasferta, quindi possono vincere. Lo spero, dice Stefanelli.

Nel round finale di Allsvenskan, il prossimo fine settimana, AIK ospiterà IK Sirius alla Friends Arena. Se Elfsborg visita Örebro SK.

Startlefour:

Se Elfsburg: Rönning – Larsson, McVey, Jarjue, Zanden – Olsson, Holst, Römer – Alm, Frick, Okkels.

AIK: Nordfeldt – Lustig, Milosevic, Papagiannopoulos, Otieno – Elbouzedi, Rogic, Hussein, Ring – Bahoui, Stefanelli.