TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Non esiste alcun legame tra ADHD e autismo dopo l'assunzione di paracetamolo durante la gravidanza

Non esiste alcun legame tra ADHD e autismo dopo l'assunzione di paracetamolo durante la gravidanza

Lo studio ha preso dati dal registro medico svedese delle nascite, dal registro dei farmaci e dal registro dei pazienti e comprende quasi 2,5 milioni di nascite. Tra i bambini, circa 186.000 sono stati esposti al paracetamolo durante la gravidanza.

È stato osservato un aumento marginale del rischio di ADHD, autismo e disabilità intellettiva tra i bambini esposti, dopo aggiustamento per fattori confondenti.

Tuttavia, l'aumento del rischio è scomparso completamente nelle analisi tra fratelli della sostanza, cioè quando i fratelli esposti durante la gravidanza sono stati confrontati con fratelli non esposti. I rapporti di rischio (HR) dopo l'esposizione al paracetamolo per l'autismo erano 0,98 (intervallo di confidenza al 95%, CI, 0,93-1,04), per l'ADHD, 0,98 (IC al 95%, 0,94-1,02) e per la disabilità intellettiva, 1,01 (95%). CI 0,92-1,10).

Inoltre, non è stata riscontrata alcuna relazione tra la dose di paracetamolo e la percentuale di bambini che avevano ricevuto una delle diagnosi di cui sopra nelle analisi dei fratelli.

Questo studio ampio e ben progettato supporta la nostra precedente conclusione secondo cui il paracetamolo è un farmaco sicuro da usare durante la gravidanza. L’associazione osservata in alcuni studi precedenti tra l’assunzione di paracetamolo durante la gravidanza e la diagnosi neuropsichiatrica è probabilmente dovuta a fattori confondenti per i quali i ricercatori non sono stati in grado di correggere.

Tuttavia, in caso di recidiva dei disturbi e di necessità di un uso prolungato del paracetamolo, è necessario contattare un medico.

READ  Ecco come evitare le malattie dello stomaco quest'estate