TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Niqash: Abbiamo bisogno di libertà, non di cuori

Niqash: Abbiamo bisogno di libertà, non di cuori

Shady Toprak della SSU Värmland scrive: “Gran parte di quella che sembra essere“ integrazione ”rimane nella pseudo-ansia di Reinfeldt per gli immigrati.

Foto: PONTUS LUNDAHL / TT

“Abbiamo posto richieste estreme e irrealistiche. Le persone dovrebbero trovare un lavoro molto rapidamente, imparare lo svedese fluentemente in breve tempo e diventare ‘svedesi'”

Diamo un’occhiata alla crisi dei rifugiati nel 2015. Non basta dire che si trattava solo di persone in cerca di rifugio dalla povertà e dall’oppressione. Tuttavia, è fantasioso affermare che questo fa parte dell ‘”islamizzazione” per la quale i Democratici svedesi spesso spingono. In effetti, la crisi migratoria si è accumulata in un periodo di tempo molto lungo che inevitabilmente si materializzerà. Ma allora cosa?

Naturalmente, si tratta in parte delle azioni criminali di dittature come Assad e di organizzazioni terroristiche come l’ISIS. Ma ci sono anche potenze occidentali responsabili. Gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e la Francia sono stati molto attivi in ​​Medio Oriente nel finanziare i regimi più brutali della regione nel corso della storia, ma hanno anche sostenuto i colpi di stato che hanno portato allo smantellamento dei governi democraticamente eletti. Così com’è, sono state imposte concessioni commerciali e sono state create strutture marginali che distruggono intere società solo a vantaggio degli investitori privati ​​in Europa e in America. Si può dire dell’imperialismo neoliberista nell’era moderna.

Sono due gli eventi che hanno accelerato la crisi migratoria. In primo luogo, è stata l’invasione dell’Iraq da parte degli Stati Uniti e della Gran Bretagna a distruggere completamente un paese che aveva già partecipato a una massiccia operazione militare 20 anni fa. È stata seguita da sanzioni quasi al genocidio da parte degli Stati Uniti e della Gran Bretagna. Il risultato della loro occupazione è stato l’emergere di profondi conflitti settari, in gran parte dovuti all’arroganza statunitense del popolo del paese e all’implementazione di strutture economiche discriminatorie, che continuano a disperdere la regione. Ha anche portato milioni di persone a fuggire nei paesi vicini, che sono paesi poveri che, per mancanza di risorse, hanno dovuto fare i conti con le macerie dei nostri crimini.

READ  Lo studio israeliano mostra che i vaccini sono la via d'uscita dall'epidemia

Il secondo evento è stata la distruzione della Libia. Oggi, il paese è diventato un luogo disordinato per i gruppi in guerra, un rifugio per i gruppi terroristici, una ricca fonte di armi dall’Africa occidentale al Medio Oriente e una repressione dei rifugiati dai paesi africani. La Libia è un altro esempio di un paese con una storia coloniale come colonia italiana. È anche un esempio di come le potenze occidentali oggi sfruttino appieno un paese nel Sud del mondo a vantaggio degli investitori privati.

Se vogliamo fare un altro esempio delle orribili torture che l’Europa sta praticando sull’Africa per il suo sviluppo, possiamo guardare al Congo. Il Belgio, che era in grande crisi durante la crisi dei rifugiati, ha tratto gran parte della sua ricchezza dallo sfruttamento del Congo, superando brutalmente i suoi concorrenti europei. Ad esempio, alle persone venivano tagliate le mani se non potevano lavorare abbastanza duramente. Il Congo ottenne finalmente l’indipendenza nel 1960. Il paese si sarebbe ripreso e avrebbe avuto l’opportunità di diventare forse un paese ricco e sviluppato. C’erano reali prospettive per il Congo sotto Patrice Lumumba, che si rivelò una figura promettente tra le nazioni africane. Tuttavia, è diventato un obiettivo per la CIA. Il Belgio, tuttavia, è riuscito ad assassinare i leader congolesi. Quindi gli Stati Uniti hanno scelto di sostenere il letale e brutale Mobutu in quanto potevano controllarlo secondo la loro volontà. Il Congo orientale è ora la regione che sta assistendo al massacro più disgustoso del mondo. Queste azioni sono state finanziate anche dal piccolo Ruanda preferito dagli americani. Allo stesso tempo, queste milizie soddisfano i desideri delle multinazionali occidentali di ottenere minerali per telefoni cellulari e altri prodotti ad alta tecnologia. Questo è un prodotto europeo e americano. Attraverso le sue istituzioni economiche come il Fondo monetario internazionale, il suo potere terroristico imperialista della NATO, le concessioni commerciali predatorie e l’emarginazione capitalista, le economie mondiali continuano ad essere sempre più monopolizzate e oppresse. Le persone stanno diventando più povere e solo una piccola percentuale è super prospera dalle forze liberali e conservatrici che le proteggono, come i moderati ei Democratici svedesi, per esempio.

READ  Sempre meno bambini nascono in Europa

Con l’allentamento della crisi e l’attenzione ora sull’integrazione, ci sono stati molti problemi. Gran parte di quella che sembra essere una “fusione” rimane nella pseudo-preoccupazione di Reinfeldt per gli immigrati. Ricordiamo tutti “aprite i vostri cuori”. Anche se le persone sono fuggite per mettersi in salvo, hanno comunque scelto di aspettarsi che le persone risolvano i loro problemi da sole. Ma siamo brutalmente onesti, i “cuori aperti” sono il male. Non si tratta di cuori, dobbiamo dare alle persone i loro diritti umani fondamentali, che ci piacciano o no.

Ciò riflette l’attuale strategia di integrazione tra tutte le parti. Non assumersi la responsabilità e solo rimproverare gli immigrati. Poniamo richieste estreme e irrealistiche. Le persone devono trovare lavoro molto rapidamente, imparare lo svedese fluentemente in breve tempo e diventare “svedesi”. I governanti svedesi sono insoddisfatti, quindi gli immigrati possono parlare come svedesi, camminare come svedesi, mangiare come svedesi e dormire come svedesi. Sono sempre svedesi e immigrati. Devono essere svedesi all’interno e immigrati all’estero. Non sei né questo né quello. Allora nessuno li vuole come vicini perché non vogliono se stessi anche perché abbiamo infranto tutta la loro morale.

Perché dobbiamo riformare gli immigrati secondo una certa identità? Questa isteria spinge i cittadini nati all’estero in modo uniforme in classi che si adattano solo ad alcuni svedesi. Sembra che ogni diritto politico in Svezia voglia che gli immigrati offrano “cibo etnico” e ballino, ma agiscano anche secondo i loro padroni. Allora diventa chiaro dove i moderati ottengono “prima gli obblighi, poi i diritti”. Se sei un umanitario, dovrebbero prima ottenere i loro diritti indipendentemente dal motivo. Ecco perché non molte persone come me sono alla ricerca di una nuova identità all’interno dei confini svedesi. No senza un nuovo cosmopolita. Allo stesso tempo in cui l’Europa ha tagliato fuori gli immigrati svedesi dalle loro radici, ora c’è un’opportunità per una nuova libertà. Quindi la risposta non è classificare costantemente gli immigrati come “misteriosi”, “brutali” o “speciali”. No, devono essere in grado di partecipare e plasmare il nostro mondo. Sono le persone. Sono come noi.

READ  Naturalmente, le chiese dovrebbero essere aperte - oggi

Terra ombrosa

Tesoriere della SSU Värmland

Questo è un pezzo di opinione e il contenuto è l’opinione dell’autore o dello scrittore.